Il quotidiano “Economic Zverev” è entrato nel trimestre dell’anno aperto negli Stati Uniti

NEW YORK (Reuters) – Alexander Zverev ha battuto Yannick Sener 6-4 6-4 7-6 (7) per raggiungere i quarti di finale degli US Open lunedì mentre la quarta testa di serie ha esteso la sua striscia di vittorie a 15 partite.

Godendo di un’estate indimenticabile, Zverev potrebbe avere difficoltà a ricordare l’ultima volta che ha perso una partita dopo aver costruito su una serie di livelli che lo hanno portato all’oro olimpico a Tokyo, la sua vittoria al Masters 1000 a Cincinnati e gli ultimi otto a Flushing Meadows.

L’ultima volta che Zverev ha assaggiato la sconfitta è stato al quarto turno a Wimbledon e non è sembrato in pericolo agli US Open, raggiungendo i quarti di finale perdendo un set.

È stata un’altra performance economica contro Ciner, testa di serie 13, quando l’italiano ha rotto una volta in ogni set sparando 17 ace, di cui due in un tiebreak serrato per mantenere la concorrenza dal quarto set in una giornata piovosa all’Arthur Ashe Court.

Per due set, Sinner non è stato in grado di schiacciare la difesa tedesca, incapace di convertire nessuna delle poche occasioni di break.

Sinner ha avuto la sua unica pausa nel match per pareggiare il terzo set sul 4-4 ma non ha potuto incidere ulteriormente sulla partita di Zverev, perdendo tiebreak e match.

(Steve Keating riferisce). Montaggio di Ken Ferris

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Roger Federer Wimbledon 2021 Report, progressi Round 3, vittoria di Zverev; Kei Nishikori, Svetolina e Dimitrov sono stati espulsi | Indiacom
Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Mettiti alla prova con l’esclusivo anello per smartphone Legend of Zelda su My Nintendo UK ed Europa
Next Post Il rover persistente è riuscito a raccogliere il primo campione da Marte