Il primo ministro pakistano Imran Khan accusato di aver venduto regali da altri capi di stato | notizie dal mondo

I partiti di opposizione del Pakistan mercoledì hanno accusato il primo ministro Imran Khan di aver venduto doni ricevuti da altri capi di stato, tra cui un costoso orologio del valore di $ 1 milione.

I doni vengono scambiati regolarmente tra capi di stato o funzionari che ricoprono posizioni costituzionali durante una visita di stato. Secondo le regole del Gift Depot (Toshakhana), questi doni rimangono di proprietà dello stato a meno che non vengano venduti a un’asta aperta. Le regole consentono agli amministratori di conservare regali con un valore di mercato inferiore a NSL’Express Tribune ha riportato che 10.000 senza pagare nulla.

“Imran Khan ha venduto doni che ha ricevuto da altri paesi”, ha scritto Maryam Nawaz, vicepresidente del partito PML-N, in un tweet in lingua urdu.

Il califfo Hazrat Umar (compagni del profeta Maometto) era responsabile della sua camicia e veste e tu (Imran Khan) hai saccheggiato doni stranieri da Toshkan e stai parlando dell’istituzione della città-stato? (Khan) Sarebbe insensibile, sordo, muto e cieco? ha chiesto la figlia del primo ministro deposto Nawaz Sharif.

Alleanza di opposizione – Movimento democratico del Pakistan – Il presidente Maulana Fazlur Rahman ha detto che ci sono notizie secondo cui il primo ministro Khan ha venduto un prezioso orologio che ha ricevuto da un principe. Ha detto: “Questo è un peccato”.

I social media sono inondati di notizie secondo cui l’emiro di uno stato del Golfo ha regalato un orologio del valore di $ 1 milione a Khan. L’orologio sarebbe stato venduto a Dubai da uno stretto collaboratore di Khan e $ 1 milione è stato dato al Primo Ministro. Si dice che il principe sappia vendere l’orologio che ha regalato a Khan.

READ  Paesi come Cina e Pakistan danno la caccia agli informatori della CIA: rapporto

La Lega musulmana pakistana-Nawaz Punjab Rana Sanaullah ha dichiarato mercoledì in una conferenza stampa che il Pakistan è stato diffamato per le accuse di vendita di doni che il Primo Ministro ha ricevuto da altri capi di stato.

L’assistente speciale del primo ministro per le comunicazioni politiche, il dott. Shahbaz Gill, aveva affermato in precedenza che il governo stava “mantenendo la riservatezza” sui dettagli dei doni ricevuti dal primo ministro Khan da altri capi di stato quando pubblicava le loro liste e “li confrontava con quelli di altri paesi.” È considerato inappropriato, specialmente i paesi musulmani con i quali il Pakistan ha relazioni fraterne”.

Ha detto: “Il primo ministro Imran Khan di solito deposita tali doni a Tuchakhana, tuttavia, se desidera tenerli con sé, deve pagare una somma per questo”.

Il mese scorso, il governo pakistano ha rifiutato di pubblicare i dettagli dei doni dati dai capi di stato stranieri al primo ministro, sottolineando che la divulgazione potrebbe danneggiare l’interesse nazionale del paese e le sue relazioni con altri paesi, dopo che il Pakistan Information Committee ha richiesto dettagli al Pakistan governo guidato da Khan Insaf (PTI) in risposta alle accuse, ha chiesto a un cittadino su questo tema.

Il governo PTI ha impugnato l’ordinanza presso l’Alta Corte di Islamabad, sostenendo che i dettagli dei doni ricevuti dal Primo Ministro sono stati classificati come “segreti”, riporta l’Express Tribune.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Quanti anni ha Lucy in “I Love Lucy”? Un nuovo film va dietro le quinte
Next Post Gli astronomi scoprono i segni di un’atmosfera strappata a un pianeta in una collisione gigante