Il presidente del Consiglio italiano chiede la “normalizzazione” dell’economia libica dopo le elezioni di dicembre

ROMA, 13 nov. (UNI/Xinhua) Il primo ministro italiano Mario Draghi ha detto venerdì che l’Italia rimane pronta a sostenere le riforme post-elettorali del sistema di sicurezza libico, chiedendo la “normalizzazione” dell’economia del Paese.

Parlando dopo una conferenza speciale sul futuro della Libia a Parigi, Draghi ha anche affermato di sostenere un forte ruolo dell’UE in Libia.

Draghi ha incontrato, venerdì, Abdel Hamid Dabaiba, primo ministro del governo libico di unità nazionale, all’ambasciata italiana a Parigi, prima della conferenza più ampia.

La Libia dovrebbe tenere le elezioni presidenziali e parlamentari il 24 dicembre. Dopo la conferenza di venerdì, Draghi ha affermato: “Il popolo libico deve potersi esprimere in elezioni libere, trasparenti e credibili”, sottolineando la necessità di un quadro giuridico ed elettorale comune.

Sul fronte economico, Draghi ha chiesto la “normalizzazione” per aiutare il governo a creare “un sistema economico in grado di rispondere ai bisogni della popolazione e favorire gli investimenti esteri”.

“Va assicurata un’equa distribuzione delle risorse in ogni parte del Paese, oltre che attraverso un bilancio comune, e va rafforzato il percorso di riunificazione delle istituzioni economiche e finanziarie, a partire dalla banca centrale”, ha detto Draghi.

UNI / XINHUA RKM

READ  Il Presidente dell'Unione Europea si rivolge alla Visione Paralimpica per ispirare i giovani d'Europa | Gli sport
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Questo giorno nella storia: sabato 13 novembre 2021
Next Post Il calciatore RPI porta il calcio alla vittoria nel gioco Dutchman Shoes