Il presidente argentino incontra il capo del Fondo monetario internazionale

Londra

Venerdì il presidente argentino ha avuto un incontro faccia a faccia con la presidente dell’FMI Kristalina Georgieva in Italia.

Alberto Fernandez ha definito l’incontro “costruttivo e franco”, parlando del rimborso del debito e delle scadenze presso l’hotel Sofitel nella capitale, Roma.

Dopo un’ora e mezza di incontro, il leader argentino si è detto “ottimista” sul raggiungimento di un accordo con il Fondo monetario internazionale.

“Esprimiamo la nostra disponibilità a risolvere il problema del debito argentino”, ha detto Fernandez, riferendosi alla ricerca di una soluzione che non influisca sul popolo argentino durante il COVID-19 riguardo al debito che il loro governo ha ereditato.

Ha descritto Georgieva come una “comprensione” dell’impatto dell’epidemia globale in America Latina e della recessione economica in Argentina.

Fernandez ha espresso la necessità di estendere i diritti speciali di prelievo (DSP), che Georgieva avrebbe concordato.

Georgieva ha definito l’incontro “positivo”, incentrato sulla “cooperazione globale” e sulla “solidarietà” in modo che l’Argentina possa “affrontare le profonde sfide sociali ed economiche che il paese deve affrontare, esacerbate dall’epidemia”.

Georgieva ha fatto riferimento alla richiesta di Fernandez di riformare la politica delle commissioni aggiuntive del Fondo monetario internazionale e ha detto che avrebbe “consultato i membri su questo tema”.

Fernandez ha spinto a cancellare le tasse aggiuntive, sostenendo che punisce alcuni paesi in situazioni finanziarie instabili, specialmente durante la pandemia globale.

“Il nostro obiettivo resta quello di aiutare l’Argentina a costruire un futuro economico prospero per tutti”, ha sottolineato Georgieva.

Il ministro dell’Economia Martin Guzman ha incontrato Julie Cusack, vicedirettore del dipartimento dell’emisfero occidentale presso il Fondo monetario internazionale.

L’incontro di Fernandez con il capo del Fondo monetario internazionale è stata la parte finale del suo tour europeo di cinque giorni per ottenere il sostegno dei paesi europei per i negoziati con l’FMI e il Club di Parigi.

READ  Una compagnia aerea italiana modificata si prepara a decollare a luglio mentre i colloqui con l'UE tornano indietro

Portogallo

Lunedì, Fernandez ha incontrato il suo omologo portoghese Marcelo Rebelo de Sousa, definendolo un “modello”, dopo aver negoziato con successo con il Fondo monetario internazionale.

In una conferenza stampa congiunta con la sua controparte, Fernandez ha chiesto cambiamenti nel sistema finanziario internazionale nel mondo post-pandemico.

I due leader hanno anche discusso una serie di questioni come il commercio e il cambiamento climatico, tra le altre.

Spagna

Martedì Fernandez ha incontrato il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez, per garantire il sostegno ai negoziati del FMI e del Club di Parigi.

Parlando con Sanchez, Fernandez ha ribadito che le tasse aggiuntive stavano influenzando negativamente l’Argentina e concordato con l’idea di brevettare il vaccino COVID-19.

Sanchez ha anche rivelato i piani di investimento per la regione latinoamericana.

Più tardi quel giorno, Fernandez incontrò il re Filippo VI.

Francia

Mercoledì, Fernandez ha incontrato il suo omologo francese Emmanuel Macron e lo ha ringraziato pubblicamente per il suo sostegno ai negoziati con il Fondo monetario internazionale e il Club di Parigi.

Secondo i resoconti locali, i due leader hanno raggiunto un accordo iniziale per sospendere il pagamento di 2,4 miliardi di dollari al Club di Parigi dovuto alla fine di questo mese.

Hanno anche discusso di interessi comuni come il cambiamento climatico, la risposta alla pandemia e l’uguaglianza di genere.

I due leader hanno espresso preoccupazione per la foresta pluviale amazzonica e la deforestazione, e Fernandez ha sottolineato la necessità di uno sforzo globale per “porre fine alla deforestazione, prendersi cura degli spazi verdi e capire una volta per tutte che il mondo respira attraverso foreste e giungle”.

READ  I falchi della politica e i tribunali metteranno alla prova la Banca centrale europea e i mercati del debito in euro

Italia

Giovedì Fernandez ha incontrato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il Primo Ministro Mario Draghi.

Fernandez ha accompagnato Mattarella a pranzo, il ministro degli Esteri Felipe Sola. Il ministro dell’Economia Martin Guzman; E l’ambasciatore dell’Argentina a Roma, Roberto Carles.

Fernandez ha poi incontrato Draghi a Palazzo Chigi insieme al Ministro per gli Affari Strategici Gustavo Piles.

Fernandez e Belize hanno anche incontrato il direttore generale delle operazioni della Banca mondiale, Axel van Trotsenburg.

Fernandez ha anche tenuto un incontro speciale con il Papa per discutere dell’epidemia globale, della crisi economica in Argentina e della riduzione della povertà.

A causa del Coronavirus, Fernandes non è volata in Germania durante il tour.

L’economia in ascesa e l’impatto di COVID-19

L’Argentina è attualmente nel suo terzo anno di recessione, con un’inflazione che si avvicina al 40% e una disoccupazione a due cifre.

Pur chiedendo un accordo “sostenibile” con il Fondo monetario internazionale, Fernandez ha cercato di ristrutturare lo storico accordo con il FMI nel 2018.

L’Argentina vuole ritardare i pagamenti al Fondo monetario internazionale tra settembre e ottobre mentre si concentra sulla lotta all’epidemia nel Paese.

Nel settembre 2018, l’Argentina ha ricevuto il più grande prestito della storia dal Fondo monetario internazionale: 57 miliardi di dollari.

Il sito web dell’Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie inviate agli abbonati dell’AA News Broadcasting System (HAS), in sintesi. Contattaci per le opzioni di abbonamento.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il lancio di un razzo della NASA presso la Wallops Flight Facility è stato posticipato da oggi a sabato
Next Post Una torre a Gaza che ospita l’Associated Press, Al-Jazeera crolla dopo un attacco missilistico