Il premier spagnolo visita la Meloni a Roma – EURACTIV.com

Il premier spagnolo visita la Meloni a Roma – EURACTIV.com

Il premier spagnolo Pedro Sanchez è arrivato mercoledì a Roma per incontrare il premier italiano Giorgia Meloni, che lo ha accolto a Palazzo Chigi, sede del governo.

Il leader spagnolo ha visitato diversi paesi in un “tour” politico nelle ultime settimane in preparazione della presidenza spagnola del Consiglio europeo prevista per la seconda metà del 2023.

Ci sono molte similitudini tra Italia e Spagna, un rapporto particolarmente importante alla luce della presidenza spagnola del Consiglio europeo. “C’è bisogno che l’Europa dia risposte efficaci e immediate”, ha detto Meloni nella conferenza stampa congiunta al termine dell’incontro.

Meloni ha sottolineato che l’Italia starà con la Spagna fintanto che il Patto di stabilità e crescita sarà riformato durante quest’anno per dare alla crescita “abbastanza attenzione”.

“Lavoreremo insieme per raggiungere questo obiettivo […] Meloni ha spiegato che è importante che non ci siano doppi standard: mentre siamo progrediti rapidamente negli aiuti di Stato, siamo altrettanto fiduciosi nella flessibilità di utilizzare i fondi esistenti e il fondo sovrano per sostenere le industrie europee.

Il presidente Sanchez ha commentato i “legami vivi e forti” tra Italia e Spagna: “Penso che l’unico errore commesso in passato sia stato quello di vedere la politica come una competizione. Se condividiamo molte cose, l’Europa sarà più forte”.

Il desiderio del governo spagnolo è quello di far progredire le relazioni italo-spagnole. (…) Meloni ed io concordiamo di riformare la governance economica europea entro la fine dell’anno”, ha spiegato Sánchez.

Per il premier spagnolo, protestato da un gruppo di universitari spagnoli al termine dell’incontro, serve anche una riforma del mercato energetico, “per una regolamentazione europea su come si fissa il prezzo in Europa, a tutela delle famiglie e anche contro il minaccia di deindustrializzazione in Europa, il che è inaccettabile”.

READ  Il primo ministro italiano afferma che Putin ha detto che non è il momento per un cessate il fuoco in Ucraina

Nel corso dei colloqui, Meloni e Sanchez hanno affrontato il tema delle migrazioni nell’Unione Europea, tra i problemi più urgenti per il governo italiano.

Abbiamo fatto progressi in Europa: è un problema europeo che necessita di una soluzione europea. Ma ha bisogno di risorse sufficienti: Italia e Spagna dovrebbero parlare meno della dimensione interna e parlare di più della dimensione esterna, della cooperazione con i Paesi di origine di transito”, ha detto Sanchez.

La Meloni si aspetta un “cambio di passo” in materia di istruzione e nota che, grazie al suo governo, l’Unione Europea ha iniziato a guardare più da vicino il fenomeno migratorio, che comprende i paesi del Sud Europa e, in particolare, l’Italia come paese paese di primo sbarco.

“Siamo d’accordo che a giugno della Commissione ci sarà una situazione su iniziative concrete a partire dai finanziamenti e dalla ricerca di soluzioni strutturali con i Paesi nordafricani”, ha aggiunto Meloni.

Tra i temi discussi anche la guerra in Ucraina.

“Continueremo il nostro sostegno globale al presidente Zelensky e al popolo ucraino per tutto il tempo necessario. Speriamo anche di prendere provvedimenti per promuovere una pace giusta che rispetti l’integrità territoriale”, ha detto Meloni al termine dell’incontro con Sanchez.

(Federica Pascal | EURACTIV.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *