Il pannello solare di Lucy non si è spento – Problemi con una missione a energia solare

Ingrandisci / Uno dei pannelli solari della navicella spaziale Lucy, con un umano in scala.

NASA

La navicella spaziale Lucy della NASA È stato lanciato in sicurezza Nello spazio sabato mattina presto dalla Florida, ma dopo che due grandi pannelli solari sono stati dispiegati, uno non è riuscito a catturare correttamente.

I due pannelli solari insieme hanno un’area di raccolta di 51 metri quadrati. Questi grandi array sono essenziali perché il veicolo spaziale trascorrerà la maggior parte dei suoi 12 anni di viaggio a circa cinque volte la distanza tra la Terra e il Sole. I pannelli solari di Lucy possono generare solo il 3% in più di energia a una distanza gioviana rispetto a quella che possono generare nell’orbita terrestre attorno al Sole.

I pannelli solari sono molto importanti. Gli scienziati della missione affermano che Lucy viaggerà più lontano dal sole di qualsiasi precedente navicella spaziale a energia solare.

Secondo la NASA, a partire da questo fine settimana, entrambi gli array alimentavano Lucy e caricavano le batterie del veicolo spaziale. “Nell’attuale situazione della navicella, Lucy può continuare a operare senza alcuna minaccia per la sua salute e sicurezza”, ha affermato l’agenzia. In un post sul blog. Ma non è ancora chiaro come il problema dello spegnimento influenzerà le operazioni e le manovre a lungo raggio del veicolo spaziale da 1,5 tonnellate.

Gli ingegneri della NASA e il principale appaltatore del veicolo spaziale, Lockheed Martin, stanno lavorando attivamente per risolvere questo problema.

“La missione Lucy della NASA è sicura e stabile”, ha affermato il capo ad interim dell’esplorazione scientifica, Thomas Zurbuchen, Sunday ha detto su Twitter. “I due pannelli solari sono stati dispiegati, ma uno potrebbe non essere completamente chiuso. Il team sta analizzando i dati per determinare i prossimi passi. Questo team ha già superato molte sfide e sono fiducioso che prevarranno anche qui”.

READ  Lo stato dice che solo lo 0,03% di quelli completamente vaccinati in Wisconsin ha contratto il COVID-19, notizie locali

Un alto funzionario della NASA ha affermato che c’era “preoccupazione” per il veicolo spaziale, ma i leader della missione erano “molto ottimisti” sulla capacità di affrontare il problema. Si aspettano di saperne di più questa settimana sul problema e identificare potenziali soluzioni.

Motore a doppia volata a bassa esposizione con motore Atlas V RD-180.
Ingrandisci / Motore a doppia volata a bassa esposizione con motore Atlas V RD-180.

Trevor Mahelman

Lucy era diretta verso la fascia principale degli asteroidi e poi verso gli asteroidi troiani nell’orbita di Giove, in un’orbita di fuga dalla Terra e senza alcuna speranza di riparazione da parte di un’astronave interposta.

La missione da 981 milioni di dollari era pianificata per compiere un percorso altamente complesso nell’arco di dodici anni. La navicella oscillerà vicino alla Terra per un totale di tre volte per assistere con la gravità mentre visita l’asteroide della fascia principale, 52246 DonaldJohansson, dopo di che volerà vicino a otto asteroidi troiani che condividono l’orbita di Giove attorno al sole.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Inter Furious affronta il momento decisivo contro lo sceriffo ad alta quota – Inzaghi
Next Post Betty Lynn e Thelma Lowe dell’Andy Griffith Show sono morte all’età di 95 anni