Il Pakistan in acque agitate: The Tribune India

G Parthasarathy

Cancelliere della Jammu Central University ed ex Alto Commissario del Pakistan

Cinque decenni dopo la sua resa a Dhaka, il Pakistan scopre che il Bangladesh, impoverito a causa dello sfruttamento da parte del Pakistan occidentale, è oggi un Paese dinamico e sempre più prospero. Il Bangladesh, con una popolazione di 160 milioni di abitanti, è ora in competizione con le economie in forte espansione dei suoi vicini del sud-est asiatico. La sua economia è cresciuta del 6% annuo negli ultimi due decenni. Anche durante la sfida Covid, si prevede una crescita del 6,8% nel 2021 e del 7,2% nel 2022, da parte della Asian Development Bank (ADB). Il Pakistan, d’altra parte, è un enorme destinatario di dazi esteri. Il tasso di crescita medio è stato di circa il 3,5% negli anni precedenti la pandemia.

Il Bangladesh ha anche superato il Pakistan negli indicatori di sviluppo umano, come l’istruzione e l’alfabetizzazione delle donne. Con riserve in valuta estera di 45 miliardi di dollari, il Bangladesh ha fornito 200 milioni di dollari nell’ambito dell’accordo di cambio valuta per lo Sri Lanka. Il Bangladesh è economicamente superiore al Pakistan, anche se non ha risparmiato sforzi nel prendersi cura di centinaia di migliaia di rifugiati Rohingya dal Myanmar.

Al contrario, il Pakistan ha relazioni difficili con quasi tutti i suoi vicini, in particolare India e Afghanistan. Il Pakistan ha anche fatto arrabbiare l’Iran con il suo sostegno transfrontaliero agli elementi scontenti dell’Iran. Il Pakistan è diventato un virtuale “caso da basket” internazionale, che cerca con impazienza “assistenza” finanziaria da istituzioni internazionali come il Fondo monetario internazionale, la Banca mondiale, la Banca asiatica di sviluppo e la Cina “amica di tutte le stagioni”. Gli Stati del Golfo come l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti, che hanno contribuito generosamente ad affrontare i problemi economici del Pakistan, hanno recentemente avuto altre idee per aiutare il Pakistan.

READ  I pazienti guariti da COVID-19 possono essere reinfettati con Omicron? Questo è ciò che dice l'Organizzazione Mondiale della Sanità | notizie dal mondo

I problemi economici del Pakistan sono cresciuti rapidamente negli ultimi anni. Il suo debito estero totale è aumentato da 44,35 miliardi di dollari nel 2013 a 90,12 miliardi di dollari nell’aprile 2021. È interessante notare che i pagamenti del debito del Pakistan alla Cina sono aumentati dal 9,3% nel recente passato al 27,4% nel 2021. Queste sono cifre ufficiali, che non riflettono necessariamente la situazione Il vero del debito crescente del Pakistan nei confronti della Cina. I costi reali saranno molto maggiori quando il corridoio economico Cina-Pakistan da 65 miliardi di dollari, che collega Gilgit-Baltistan in PoK al porto di Gwadar in Belucistan, sarà completamente formato. Questo “corridoio” potrebbe essere di grande beneficio per la Cina. Tuttavia, la sua utilità per il Pakistan è discutibile, soprattutto alla luce degli enormi costi del debito che il Pakistan dovrà restituire alla Cina.

Gwadar è ormai quasi un porto cinese. È solo questione di tempo prima che la Cina assuma il pieno controllo del porto. Finora hanno un’opinione dominante su chi entra e chi esce dal porto. Gwadar è destinato a diventare un’importante base navale strategica per la Cina. Ciò diventa inevitabile poiché la Cina continua a completare una vasta gamma di progetti nell’ambito del corridoio economico, che alla fine collegherà il Gilgit-Baltistan al Mar Arabico a Gwadar. È molto probabile che con il Pakistan che prende in prestito più di quanto può rimborsare, Gwadar diventerà una replica del porto di Hambantota nello Sri Lanka che è stato costruito con “l’aiuto” cinese. Hambantota è ora de facto di proprietà della Cina.

READ  9 cinesi tra i 13 morti nell'esplosione del Pac-bus, Pechino dice che gli aggressori sono stati puniti

Le basi del corridoio economico Cina-Pakistan sono state gettate nel 2013, quando il primo ministro cinese Li Keqiang ha visitato il Pakistan. Il progetto è diventato più controverso dopo la nomina a capo del tenente generale Asim Saleem Bajwa. Secondo quanto riferito, lui e la sua famiglia hanno un curriculum variopinto dei loro beni all’estero. L’Arabia Saudita, che aveva in programma di investire 10 miliardi di dollari nel porto di Gwadar, si è ora ritirata e ha indicato che il denaro sarà investito a Karachi. L’Arabia Saudita sa che la Cina si prepara a investire 25 miliardi di dollari nel principale avversario di Riyadh, l’Iran, situato vicino a Gwadar.

Mentre ci si sarebbe aspettato un senso di cautela nei rapporti del Pakistan con gli americani, Imran Khan ei suoi sostenitori hanno continuato a criticare e mettere in imbarazzo l’amministrazione Biden. Anche i media pakistani si sono trasformati in una tempesta, annunciando che gli Stati Uniti erano stati “fermamente” informati che il Pakistan non avrebbe fornito alcuna base sul suo suolo per i droni statunitensi che sarebbero stati schierati per operare in Afghanistan. Ci sono stati incontri separati tra il segretario di Stato americano Anthony Blinken, il segretario alla Difesa Lloyd Austin, il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan, il direttore della CIA William Burns, con le loro controparti pakistane e il comandante dell’esercito generale Bajwa. Inoltre, la decisione di Imran di rifiutare una richiesta di incontro da parte del direttore della CIA in visita è stata ampiamente pubblicizzata.

L’esercito pakistano, che ha cercato di mantenere buoni rapporti con gli Stati Uniti, si chiederà cosa stia succedendo, poiché quasi tutti gli americani in visita elogiano sempre il generale Bajwa, che è preoccupato per l’instabilità e le turbolenze in Afghanistan. Il Pakistan si concentrerà completamente sugli sviluppi in Afghanistan sulla scia del ritiro degli Stati Uniti. I talebani sono determinati a governare ancora una volta l’Afghanistan. Non sono pronti a condividere il potere. Tuttavia, i talebani dovranno affrontare una crescente resistenza mentre si avvicinano a Kabul. Incontreranno anche una forte resistenza nelle aree non pashtun. Mentre il Pakistan sostiene i suoi sudditi, dovrà prestare attenzione ai problemi nelle regioni pashtun al confine con l’Afghanistan. L’Iran sarà coinvolto con riluttanza nel conflitto.

READ  La deputata britannica per l'allattamento Stella Creasy ha affermato che il bambino non dovrebbe essere portato in Parlamento

Si consiglia all’India di stare lontana da qualsiasi partecipazione diretta alla furiosa guerra civile, pur rimanendo in contatto con i suoi amici in Afghanistan. Non ci possono essere relazioni significative con un governo guidato da Imran Khan. Tuttavia, dobbiamo mantenere aperte le nostre linee di comunicazione “posteriori” con il Pakistan. L’India deve anche garantire che il Pakistan non venga districato dal suo stallo nel GAFI, soprattutto dato il suo continuo sostegno ai leader dei gruppi terroristici. Inoltre, gli artefici degli attentati terroristici alla Camera dei Rappresentanti ea Mumbai – Maulana Masoud Azhar e Hafiz Muhammad Saeed – sono scomparsi in circostanze misteriose, poco prima della riunione del GAFI.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Analisi SWOT del mercato delle copie e dei servizi della stampante, crescita del profitto globale, stock, panoramica della quantità entro il 2028 | HP, Ricoh, Pectil, Oakie, Epson, Xerox – KSU
Next Post Aggiornamento “Valheim 0.155.7”: pali di maggio realizzabili, salvataggi di bug, correzioni di IA e altro ancora: ecco le note complete sulla patch