Il Padiglione Italia è uno dei siti web più visitati e visti su internet

Visitatori riuniti intorno al Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai,

Jamil Khan, Reporter Senior

Il numero di visitatori che dall’apertura della fiera mondiale ha varcato la soglia del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai ha raggiunto finora circa 680.000, con un numero previsto di 700.000 entro fine anno.

Oltre all’effettiva affluenza di pubblico, nei primi tre mesi di mostra hanno partecipato 7 milioni di visitatori virtuali, partecipando a centinaia di attività ed eventi organizzati dal Padiglione Italia attraverso social, sito web e community online.

Secondo un’indagine condotta da CRA-Carlo Ratti Associati – uno dei progettisti coinvolti nel Padiglione Italia – dei 190 padiglioni nazionali presenti in mostra, oltre al padiglione del Paese ospitante – gli Emirati Arabi Uniti, il padiglione italiano si è classificato al primo posto i media online nel mondo, dopo il padiglione Stati Uniti.

Nel periodo da settembre 2019 ad oggi il Padiglione Italia è stato citato più di 4mila volte, secondo il sistema di monitoraggio Cision Media.

“Siamo lieti di constatare che le esperienze che abbiamo fatto insieme sono interessanti e stimolano il confronto e l’espressione – ha affermato Carlo Rati, uno dei progettisti del Padiglione Italia con Italo Rota Building Office, e con Matteogato & Partners F&M Ingegneria.

Viene premiato il numero crescente di visitatori durante le festività natalizie, il padiglione che garantisce un’esperienza unica e sicura in assoluta sicurezza, grazie all’adozione di rigorose misure e tecniche volte a ridurre il rischio di infezione.

Nelle ultime due settimane, il padiglione italiano ha rafforzato le misure di sicurezza aumentando il distanziamento sociale, sanificando frequentemente gli edifici, misurando la temperatura dei visitatori all’ingresso e regolamentando gli ingressi al numero massimo di visitatori alla volta.

READ  Le azioni globali chiudono un anno forte con perdite

Il personale e i volontari che lavorano nel reparto sono tenuti a eseguire tamponi con particelle ogni 48 ore, in modo che le autorità sanitarie locali possano tenere d’occhio la situazione.

Sicurezza, tecnologia e sostenibilità sono da sempre la spina dorsale del progetto e il fondamento della filosofia del padiglione, con alcuni dei maggiori esperti italiani che mettono la loro competenza al servizio dei visitatori, affrontando non solo l’emergenza COVID-19, ma anche più ampia questioni legate alla salute.

L’obiettivo raggiunto è un padiglione che protegga quotidianamente migliaia di visitatori utilizzando metodi tradizionali che includono ventilazione naturale e tecnologie all’avanguardia come le nanotecnologie per la sanificazione.

Il progetto italiano, infatti, ha stabilito un percorso “aperto” per i visitatori che garantisce un continuo ricambio d’aria all’interno del padiglione: questo è stato riconosciuto da tutte le istituzioni del mondo come la misura più efficace per ridurre il rischio di possibili contagi.

Il sistema Octo PurePIace utilizza la nanotecnologia, originariamente sviluppata dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA), per distribuire un disinfettante che uccide virus, batteri e funghi, nonché odori e composti organici volatili nell’aria e sulle superfici.

La qualità dell’aria all’interno del padiglione è migliorata dalla coltivazione intensiva di alghe che è stata installata e gestita da TOLO Green su un’area di oltre 300 mq, che aumenta l’assorbimento della CO2 emessa dai visitatori e rafforza il sistema di ricambio dell’aria . . Nelle fasi finali della sua realizzazione, il padiglione è stato inoltre dotato di un innovativo sistema di sterilizzazione che garantisce una protezione semipermanente antivirale, antibatterica e antimicotica delle superfici interne ed esterne.

MahaBiz 2022: a Dubai si terrà un business forum di due giorni con la partecipazione di circa 600 delegati per fornire un’ampia gamma di opportunità commerciali a imprenditori, imprenditori e investitori degli Emirati Arabi Uniti, dei paesi del GCC, del Maharashtra, dell’India e dell’Africa.

READ  I marchi della catena di negozi di alimentari hanno un momento?

Il Forum sarà organizzato dal GMBF (Gulf Maharashtra Business Forum) con sede a Dubai il 19-20 febbraio 2022 a Dubai.

I dettagli dell’attesissimo GMBF Global sono stati rivelati in una conferenza stampa tenutasi all’Indian Club di Dubai.

Rivolgendosi al dott. Sunil Mangarkar, il presidente di GMBF Global ha affermato che il forum aziendale con oltre 500 membri globali è attivamente coinvolto nella creazione di opportunità commerciali sostenibili e reciprocamente vantaggiose per imprenditori, imprenditori e investitori degli Emirati Arabi Uniti, dei paesi del GCC, del Maharashtra, dell’India e dell’Africa.

GMBF Global offre opportunità di networking interattivo ai suoi membri, attraverso programmi appositamente sponsorizzati ogni mese. I programmi coprono una vasta gamma di argomenti per includere approfondimenti aziendali, tutoraggio di esperti del settore, tutoraggio di leader aziendali di successo, aggiornamenti economici e di mercato e, soprattutto, lo scambio di opportunità di business globali.

Rivolgendosi alla cerimonia, Vivek Kolhatkar, Segretario Generale di GMBF, ha dichiarato: “GMBF Global sta organizzando una conferenza aziendale semestrale chiamata MahaBiz, che è un distinto accordo commerciale che promuove il commercio e gli affari tra Maharashtra, India, Medio Oriente e Africa. La quarta edizione di MahaBiz 2020, la quarta edizione di MahaBiz si è tenuta a Dubai il 20 e 21 febbraio 2020 presso l’Atlantis, The Palm e ha ottenuto un grande successo con la partecipazione di oltre 600 delegati che hanno aiutato molti a stabilire le loro operazioni in questa regione e facilitato gli affari e opportunità di cooperazione per gli affari internazionali nel Maharashtra”.

Evidenziando i dettagli della 5a GMBF World Expo, ha affermato: “La quinta edizione di MahaBiz 2022 si svolgerà dal 19 al 20 febbraio 2022 presso il Grand Hyatt Dubai International Business Conference Centre in collaborazione con camere d’affari e associazioni imprenditoriali locali e internazionali. I membri di queste organizzazioni che includono persone di vari settori, artigianato, agricoltura e professionisti per registrarsi come delegati per MahaBiz 2022. MahaBiz è una piattaforma unica vista come una finestra sul mondo, che offre opportunità agli imprenditori del Maharashtra, dell’India, dei paesi del Golfo e l’Africa per esplorare insieme le possibilità di business e crescita”.

READ  Nella nuova serie italiana di Netflix "Zero", l'eroe nero nascosto fa il suo superpotere: NPR

MahaBiz 2022 offrirà l’opportunità di incontrare oltre 600 partecipanti tra investitori, acquirenti, professionisti ed esperti di domini di vari settori provenienti da 15 paesi diversi tra cui India, GCC e Africa.

I delegati di MahaBiz 2022 visiteranno anche Expo 2020 Dubai e la conferenza di un’intera giornata presenterà varie sessioni interattive tra cui la padronanza del networking aziendale, l’apprendimento, il de-learning e il re-learning, consentendo alle PMI di fare affari nella regione MENA e opportunità speciali Paesi africani nella regione MENA, idee e tendenze di avvio, il potere delle donne negli affari e l’interazione con leader aziendali di successo.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Come “è così” tiene in giro Samantha Jones – The Hollywood Reporter
Next Post Dell. Il governatore Carney dichiara lo stato di emergenza lunedì