Il nuovo caffè italiano del MFAH fissa la data di apertura dallo chef stellato Michelin

Il primo dei due nuovi ristoranti che apriranno allo Houston Museum of Fine Arts debutterà il mese prossimo. Cafe Lionelly Il ristorante ha annunciato che il servizio inizierà venerdì 16 aprile.

Creato dallo chef Jonathan Benno, il Cafe Lionelly Museum servirà come uno spazio da pranzo informale per tutto il giorno. Come parte dei ristoranti di New York dello chef Beno Lionelly Bakery e Lionelly Restaurant & Bar, il ristorante serve colazione e pranzo tramite una linea di servizio in stile ristorante.

Aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:00 (giovedì sera alle 20:00), il Cafe Lionelly inizia il servizio con pasticcini e caffè al mattino. Le opzioni per il pranzo includono Housemate Focasia con molti condimenti e voci tra cui insalate, panini e lasagne, melanzane alla formigiana e sformati di pollo. Dolci in stile francese e italiano – dai biscotti e colza agli eclair e ai popcorn – in tutto il menu.

Oltre al caffè, ci sarà anche un avamposto al Frozen, la gelateria del pasticcere Salvador Morton. Il menu comprende palline, frullati, ghiaccioli e panini con gelato riccamente decorati.

Benno porta un’applicazione con stella Michelin per questo progetto. Ha lavorato per sei anni come chef presso il tre stelle New York Per Save di Thomas Keller, ed è attualmente una star nel suo ristorante di New York. Il ristorante fa parte della Boston Collection, un gruppo di ospitalità che gestisce il La Table vicino alla Galleria.

“Houston è il passo successivo perfetto per il concetto di Lionelly Brandt che è emerso a New York”, ha detto Benno in una nota. “Siamo impegnati in questa opportunità per dare vita alla comunità culturalmente diversificata della città e per portare cibo e ospitalità di alta qualità. Al Museum of Fine Arts di Houston”.

READ  L'amatissimo ristorante italiano trova una nuova casa dopo essere stato sfrattato dal sito rosso

Oltre al Cafe Lionelly, Boston aprirà anche il ristorante Vegetable-Forward Best Dining dello chef Alain Verseroli, Le Gardiner. Il ristorante aprirà entro la fine dell’anno.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Le persone inferiori danno alla luce una prole inferiore e, quindi, propagano la loro inferiorità
Next Post Ladri che prendono di mira i micro negozi di liquori italiani di San Francisco