Il messicano Vargas batte il filippino Maxayo conquistando il titolo dei pesi piuma

Il messicano Vargas batte il filippino Maxayo conquistando il titolo dei pesi piuma

Pubblicato su:

SAN ANTONIO (AFP) – Il messicano Rey Vargas ha vinto il titolo dei pesi piuma del World Boxing Council sabato con una decisione divisa sulla star filippina Mark Maccayo in una lotta imbattuta.

I due giudici hanno segnato 115-112 per Vargas, con Macao che ha vinto 114-113 nella lotta all’Alamodome di San Antonio, in Texas.

“E ‘stata una grande lotta”, ha detto Vargas. “Non ho parole per descrivere quello che è successo. Sono molto orgoglioso. Questo è il mio secondo titolo. Tornerò in Messico con me”.

Vargas, un ex campione WBC dei pesi gallo super, ha preso la corona di 126 libbre e migliorato a 36-0.

Macao, che ha vinto il titolo con decisione a maggioranza sull’americano Gary Russell Jr. a gennaio, scende a 24-1.

“È l’uomo di oggi. Questo è tutto”, ha detto Macao. “Tornerò più forte. Ho fatto del mio meglio. Mi riposerò un po’ e mi allenerò di nuovo per combattere. Correggerò i miei errori nel prossimo incontro”.

Vargas ha detto che il suo prossimo incontro sarà contro il campione dei pesi piuma della World Boxing Association Leo Santa Cruz.

“Se ne è parlato”, ha detto Vargas.

Macao ha lasciato Vargas alla fine del nono round con un diritto alla testa che ha fatto cadere il messicano in ginocchio.

“Non è così efficace, ma conta”, ha detto Vargas. “Mi ha portato lì, mi ha portato.

“Avevo il controllo dell’intero combattimento, ma quando mi ha preso al nono, ho perso un po’ di controllo”.

Dopo aver subito solo il quarto atterramento della sua carriera, Vargas ha dovuto fermare Macao per tutto il nono e il decimo round.

READ  Tadej Pokhar in testa alla classifica con una 17esima vittoria su Cole a Port Tour de France

“È stato un pugno diretto”, ha detto Macao, che si è lamentato del fatto che Vargas “ha corso troppo sul ring”.

Macao, 27 anni, e Vargas, 31 anni, si sono scambiati pugni dai primi secondi, intensi scambi da punta a piedi che hanno dato il tono a round dopo round.

Il campione ha taggato Vargas con un gancio sinistro duro nel quarto round, ma lo sfidante ha risposto con jab sinistro e destro.

Vargas ha usato la sua portata e jab superiori per impostare montanti e colpi al corpo nel quinto round, ma è stato etichettato con un interno destro alla mascella da Macao.

Le teste si sono scontrate sull’occhio sinistro di Vargas nel settimo round, ma il messicano è stato più agile di Maccayo con pugni, mosse e gioco di gambe, e il taglio non è stato un fattore.

“Ho avuto tagli prima”, ha detto Vargas. “E ‘stata una testata. Tutto era messo alle strette”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *