Il Kenya evita un divieto di monitoraggio del doping; Le notizie sulla Russia sono contrastanti

Russia e Kenya, due delle contee più instabili sul fronte del doping internazionale, hanno ricevuto notizie incoraggianti dall’organo di governo dell’atletica mercoledì, anche se ogni possibile rinvio da parte della Russia ha attenuato l’intenzione dello sport di tenere gli atleti del paese fuori dagli incontri internazionali fino alla guerra in L’Ucraina era finita.

Il Kenya è entrato agli incontri mondiali di atletica leggera di questa settimana a Roma sotto esame per a La prolungata crisi del doping ciò ha comportato la sospensione di oltre quaranta atleti. Ma il presidente di World Athletics, Seb Coe, ha affermato che i rapporti su un possibile divieto totale del paese sono fuorvianti e che l’aumento dei finanziamenti e della vigilanza da parte del governo keniota ha convinto le autorità a interrompere l’attuazione delle punizioni più estreme.

La Russia, nel frattempo, ha ricevuto un rapporto incoraggiante da una task force che monitora il percorso del paese verso la conformità sulla scia di uno scandalo doping che risale a prima delle Olimpiadi invernali del 2014 a Sochi. Il presidente della task force Ron Andersen ha affermato che se i progressi continuano, la task force potrebbe raccomandare il ripristino della Federazione russa di atletica leggera il prossimo marzo.

Tuttavia, ciò non aprirà automaticamente la porta ai russi per competere in eventi come i Campionati del mondo del prossimo anno o le Olimpiadi di Parigi del 2024.

Mentre gran parte del mondo olimpico lo era Trova un modo per riportare gli atleti in quel paese Nella stalla, Kou era meno disponibile. Si è attenuto alla politica consolidata dell’embargo russo in tempo di guerra in vigore “fino a nuovo avviso”. Quando gli è stato chiesto cosa ci sarebbe voluto per farlo revocare, ha risposto: “Penso che sia abbastanza semplice. Esci dall’Ucraina”.

READ  La millesima partita di Serena Williams è terminata con una sconfitta agli Open d'Italia

Qualche istante dopo, Coe ha consegnato il premio del presidente WA all’Associazione ucraina di atletica leggera.

Il Paese sta organizzando campi di addestramento in tutto il mondo per prepararsi al 2023, ha affermato Yevin Pronin, presidente ad interim della federazione, “ma circa il 90% dei nostri atleti è ancora in Ucraina perché è difficile ottenere un permesso per attraversare i confini per i ragazzi, e per ragazze, non vogliono Lasciare le loro famiglie in Ucraina.

Discutendo del Kenya, Koe ha citato l’impegno del governo keniota di aggiungere 25 milioni di dollari in cinque anni per aiutare a finanziare maggiori test e indagini per un paese che ha vinto il secondo maggior numero di medaglie (66), dietro agli Stati Uniti, sulla pista olimpica dal 2000. Ma ha faticato, osserva da tempo gli atleti.

Il Kenya è stato nominato il paese “più pericoloso” per il doping e i suoi atleti vengono sottoposti a un numero maggiore di test nei 10 mesi che precedono un evento importante per essere ammessi.

“So che il governo keniota ritiene che questo sia stato un periodo di distorsione in quello che avrebbe dovuto essere un periodo difficile per l’atletica keniota”, ha detto Coe. “Ma sono davvero contento, perché in effetti, tutti i principali stakeholder, sia nazionali che internazionali, stanno ora collaborando per riunirsi per fare tutto il possibile per risolvere questa situazione”.

Interrompendo un divieto totale del paese, l’atletica mondiale consentirebbe ad atleti come il detentore del record mondiale Eliud Kipchoge di rivendicare il terzo titolo consecutivo della maratona olimpica a Parigi nel 2024. Kipchoge non è stato accusato di doping.

READ  La nuova battaglia di F1 tra McLaren e Ferrari: Mark Hughes su come i Titani si confrontano con la storia all'inizio del 2021

Altre partite, tra cui la vincitrice della maratona di Boston del 2021 Diana Kibioki, sono state sospese. Nell’annunciare la sospensione di Kipyokei, l’Unità di integrità atletica, che è responsabile dei casi di doping su pista, ha affermato che quello di Kipyokei era tra un elenco crescente di casi che coinvolgono il potenziatore delle prestazioni triamcinolone acetonide.

Tuttavia, questa tendenza non sembra essersi verificata come lo scandalo doping russo. In questo caso, si è scoperto che il governo ha progettato un programma per drogare gli atleti e garantire la loro impunità.

World Athletics ha imposto le sanzioni più dure di qualsiasi sport: la sospensione della Russian Track Federation (RusAF) e severe restrizioni alla possibilità per gli atleti russi di competere in eventi importanti. Anche con le sanzioni che rischiano di scadere, il rapido ritorno in pista dei russi non è garantito.

“I progressi compiuti dall’aeronautica russa nel suo piano di ripristino non avranno alcuna influenza su alcuna decisione del Consiglio sullo status dell’aeronautica russa derivante dalla guerra in Ucraina”, ha affermato Coe.

___

AP Sport: https://apnews.com/hub/sports e https://twitter.com/AP_Sports

Copyright 2022 L’Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Tunisia vs Francia – Cronaca partita di calcio – 30 novembre 2022
Next Post La danza delle galassie fuse catturate nella nuova immagine del Webb Telescope