Il Gruppo dei Sette cerca buoni investimenti per la sicurezza economica

Fonti hanno affermato sabato che i paesi del Gruppo dei Sette stanno studiando una collaborazione per promuovere investimenti diretti di qualità che porterebbero alla creazione di posti di lavoro nelle economie emergenti e in via di sviluppo e garantirebbero la sicurezza economica.

I paesi del G7 sperano di aiutare tali economie a raggiungere una crescita economica sostenibile sostenuta da investimenti diretti da parte di società straniere, piuttosto che da prestiti che devono essere rimborsati.

Il piano dovrebbe essere discusso dalle sette maggiori democrazie in una riunione dei ministri delle finanze e dei capi delle banche centrali che si terrà a Niigata per tre giorni dall’11 maggio, secondo fonti informate. Il G7 è composto da Gran Bretagna, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Stati Uniti, oltre all’Unione Europea.

In un momento di disinformazione e troppa informazione, Il giornalismo di qualità è più importante che mai.
Iscrivendoti, puoi aiutarci a raccontare la storia nel modo giusto.

Iscriviti ora

READ  La crisi economica in Italia, la ricerca dell'alfa

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *