Il governatore di Abu Dhabi emette un decreto che consente ai non musulmani di sposarsi e divorziare secondo la legge civile

Il sovrano di Abu Dhabi ha emesso un decreto che consente ai non musulmani residenti negli Emirati Arabi Uniti di sposarsi, divorziare e ottenere l’affidamento congiunto dei bambini secondo il diritto civile.

Questo decreto è l’ultimo passo degli Emirati Arabi Uniti per mantenere la propria competitività come centro commerciale regionale | AP

L’agenzia di stampa ufficiale degli Emirati (WAM) ha riferito che i non musulmani potranno sposarsi, divorziare e avere l’affidamento congiunto dei bambini secondo la legge civile di Abu Dhabi in base a un nuovo decreto emesso domenica dal sovrano di Abu Dhabi.

È l’ultima mossa negli Emirati Arabi Uniti – dove le leggi sullo status personale su matrimonio e divorzio sono state basate su principi islamici, come in altri stati del Golfo – per mantenere la propria competitività come hub commerciale regionale.

E il decreto emesso dallo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan ad Abu Dhabi, che è anche presidente della federazione dei sette emirati degli Emirati Arabi Uniti, ha affermato che la legge include il matrimonio civile, il divorzio, gli alimenti, l’affidamento congiunto dei bambini e la prova di paternità e eredità.

Leggi: ICC T20 World Cup: muore il portiere dello stadio di Abu Dhabi prima della partita Afghanistan-Nuova Zelanda

WAM ha affermato che la conferenza mira a “rafforzare la posizione dell’emirato e la competitività globale come una delle destinazioni più attraenti per talenti e competenze”.

Il rapporto ha descritto la legge civile che regola gli affari familiari non musulmani come la prima del suo genere al mondo “in linea con le migliori pratiche internazionali”.

Un nuovo tribunale per le questioni familiari non musulmane sarà istituito ad Abu Dhabi e opererà sia in inglese che in arabo.

READ  Gli estremamente ricchi scelgono Singapore come rifugio sicuro nel mondo

L’anno scorso, gli Emirati Arabi Uniti hanno introdotto una serie di modifiche legali a livello federale, tra cui la depenalizzazione dei rapporti sessuali prematrimoniali e del consumo di alcol, e l’abolizione delle disposizioni sulla clemenza quando si tratta dei cosiddetti “delitti d’onore”.

Queste riforme, insieme a misure come l’introduzione di visti a lungo termine, sono viste come un modo per lo stato del Golfo di rendersi più attraente per gli investimenti stranieri, il turismo e gli alloggi a lungo termine.

Clicca qui per IndiaToday.in Copertura completa della pandemia di coronavirus.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post 70 prigionieri nel più grande processo per mafia d’Italia degli ultimi decenni
Next Post Durant ha segnato 31 punti, battendo i Nets Raptors per la quinta volta