Il Fiesco della Banca d’Italia afferma che il picco dei tassi BCE potrebbe non essere lontano

Il Fiesco della Banca d’Italia afferma che il picco dei tassi BCE potrebbe non essere lontano

ROMA (Reuters) – Il policy maker della Banca centrale europea ha detto venerdì che i tassi di interesse della Banca centrale europea potrebbero essere vicini al livello necessario per controllare l’inflazione, aggiungendo che il picco che i mercati si aspettano è un “importante punto di riferimento” per la banca centrale .

Giovedì la Banca centrale europea ha alzato il suo tasso di deposito principale di 25 punti base, portando il parametro di riferimento per gli oneri finanziari nell’eurozona a 20 nazioni al 3,25%.

A una domanda sul livello che la banca centrale vuole raggiungere prima di smettere di alzare i tassi, Ignazio Fiesco, governatore della Banca d’Italia, ha detto: “Forse non è molto lontano da dove siamo oggi”.

Fiesco, che siede nel consiglio di amministrazione della Banca centrale europea, è intervenuto alla presentazione del suo ultimo libro a Roma.

I prezzi del mercato monetario mostrano che gli investitori si aspettano un altro aumento di 25 punti base del tasso sui depositi il ​​mese prossimo, che sarebbe del 3,50%, ma sono meno convinti che la BCE aumenterà nuovamente dopo.

Il tasso di interesse massimo, o “tasso di interesse finale”, è attualmente valutato al 3,65%, il che probabilmente significa che la maggior parte degli investitori si aspetta che la BCE aumenti il ​​tasso sui depositi al 3,75%, anche se una minoranza significativa lo vede raggiungere il picco del 3,75%. .

La Banca centrale europea dovrebbe quindi iniziare a tagliare i tassi di interesse all’inizio del prossimo anno.

Giovedì, tutti i responsabili politici della Banca centrale europea, tranne l’austriaco Robert Holzmann, hanno concordato di rallentare il ritmo degli aumenti dei tassi di interesse, segnalando ulteriori aumenti in arrivo, hanno detto fonti a Reuters, con alcuni che hanno visto altri due o tre aumenti degli oneri finanziari.

READ  tramite Rail Canada vs. Treni di classe business Trenitalia Italia

“In futuro, la politica monetaria può muoversi verso tassi più alti con cautela”, ha affermato Fiesco, aggiungendo che attualmente sta effettuando la transizione dell’economia “in modo attivo”.

(Segnalazione di Giselda Fagnoni) Montaggio di Gavin Jones

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *