Il direttore della fotografia “The Harder Are Falling” nei set di luci occidentali per il film sulle luci

The Harder Fall di Jeymes Samuel, ora in streaming su Netflix, è un’epopea occidentale con una differenza.

Il cast stellare comprende Jonathan Majors, Lakeith Stanfield, Regina King e Delroy Lindo, attori primari completamente neri che si fanno strada in tutto il West. Nat Love (Majors) cerca vendetta sull’uomo che ha ucciso i suoi genitori, ma trova anche l’amore lungo la strada.

Il regista si è rivolto al direttore della fotografia di “Jojo Rabbit” Mihai Malimari per girare il film e, invece di utilizzare immagini tradizionali, ha cercato un nuovo modo di presentare la città e i suoi personaggi. Chatta Malaimare con vario Sul lavoro con Samuel e sull’illuminazione di un’avventura epica che prepara il terreno per una rapina al treno e massicci spari, con la possibilità di cavalcare fino agli Oscar.

fotografia di città

Il direttore della fotografia Mihai Malimari ha collaborato con il regista James Samuel per illuminare Redwood City.
Netflix

Sapevamo che avremmo avuto a che fare con tre città diverse. James e io, il nostro scenografo Martin Weiss, abbiamo parlato dei nostri strumenti e di cosa possiamo fare per renderli divertenti e diversi allo stesso tempo.

Ricordo che Jeymes disse che voleva che Redwood City fosse come una foto stampata su carta lucida con molta saturazione del colore. Siamo diventati gravati da lampioni e applicazioni pratiche.

“Quando stavamo illuminando il salone, abbiamo faticato un po’. Il pensiero immediato è stato quello di riempirlo di fumo, ma quando ne abbiamo parlato, ci siamo resi conto che avrebbe diluito i colori e creato un’immagine che non era come eravamo andando.

“Nella scena in cui Idris è seduto al tavolo, tutto è assolutamente stupendo. È stata una decisione difficile, ho detto a Jeymes, che dovevamo tenere lontano il fumo perché non saremmo stati in grado di ottenere quell’aspetto brillante che eravamo cercando. Abbiamo guadagnato più vivacità e contrasto dei colori. Non usando il fumo.

“Douglastown era diversa e come una città mineraria con barili, fango e acqua per terra, lavorando a Redwood City con molti lampioni ho finito per usare più lampade di quante ne avessi mai usate per far risaltare i colori di quella città e farla sembrare una fiorente città.
Missville era completamente bianca ed era un contrasto perché aveva ciottoli bianchi e cavalli bianchi. Odio vergognarmi del nero puro o del bianco puro. Ho detto: “Andiamoci”. È stato difficile da accendere, ma è ancora una delle mie combo preferite. Quel posto era una piccola città occidentale con edifici in legno e la vita ha preso vita non appena è stata dipinta.

“Per l’ultima scena, il fienile non era sul sito ed era solo semplici assi e legno. Martin non poteva dipingerlo, quindi abbiamo avuto l’idea di renderlo un posto per gli arazzi. Quindi, ha portato tutti questi tessuti e ha iniziato ad appenderli Improvvisamente, questo posto è diventato molto colorato e sembrava una parte di Redwood.

Abbiamo finito per fare dei buchi nel soffitto per creare più lucernari che potessero illuminare ancora di più la scena. Ancora una volta, la luce porta la saturazione del colore”.

rapina sul treno

foto pigra caricata

Il direttore della fotografia Mihai Malimari ha adattato le riprese in uno spazio ristretto per rubare.
Per gentile concessione di David Lee / Netflix

“Volevamo fare qualcosa di nuovo, ma ricordo che James disse: ‘Dovremmo fare una rapina al treno.’ Avevamo molte idee fin dall’inizio ed erano fantastiche sulla carta, ma il problema principale era come farlo e come otteniamo ciò che volevamo?

“La scena è stata girata in sette giorni. Il treno era in Colorado, vicino al confine con il New Mexico, quindi era abbastanza lontano, e siamo arrivati ​​lì, e ha nevicato. Abbiamo trattato i nostri vagoni come un set ma senza il beneficio di loro . Non potevamo spostare le pareti. O i soffitti, e questa restrizione significa che non puoi prendere scorciatoie. Era uno spazio ristretto ed era affollato, ma ti costringe a trattare lo spazio così com’è. “

“Abbiamo girato questa scena perché ci siamo resi conto che quando ci sono molti personaggi in uno spazio ristretto, si trattava di come li abbiamo coperti. Questa scena riguardava il lavoro di squadra perché ha così tanti elementi. Jeymes aveva molte idee sulla scena divisa. Abbiamo deciso di scattare foto ravvicinate e macro shotgun. Abbiamo cercato di fare quante più cose folli possibili. Avevamo uno slider robotico montato sul soffitto che poteva seguirli da un posto all’altro e catturare quell’angolo più alto. Avevamo una Steadicam sul posto, e abbiamo anche integrato quello schermo diviso nella scena come voleva Jeymes”.

il mio gatto preferito

“La telecamera via cavo quando Nat Love arriva a Redwood e inizia nell’ufficio del sindaco dietro Rufus e passa attraverso la finestra per l’inquadratura ravvicinata di Nat è la mia ripresa preferita. È stato così divertente. Adoro le riprese POV attraverso la pistola. Spesso quando lo fai, crei il cerchio e il mirino in post produzione.

“Stavo parlando con Jeymes delle riprese in POV attraverso il cannocchiale. Se guardi attraverso il binocolo, non vedrai mai i leoni intorno a lui. Ricordo di avergli detto che potevamo sparare con un vero binocolo. Il nostro maestro di scena ha portato un sacco di cannocchiali e noi ha finito per utilizzare gli obiettivi reali che si trovava sul fucile da cecchino con una lente speciale, e ha finito per creare una bella immagine. ”

READ  Regole di Rob. Testimoni testimoniano come R. Kelly controllasse quelli nella sua orbita
Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Con l’IDPH che annuncia la sua prima morte per influenza, la spinta per i vaccini contro l’influenza COVID-19 continua
Next Post Mourinho è tecnicamente inferiore alla maggior parte degli allenatori italiani