Il cricket femminile in Afghanistan – Geoff Allardyce, amministratore delegato della Corte penale internazionale, è preoccupato per la mancanza di sviluppo

La continua mancanza di impegno dell’Afghanistan per il cricket femminile è diventata una “preoccupazione” per l’ICC, mentre l’ente organizzatore mondiale si prepara per la prima Coppa del mondo femminile Under 19 alla fine di questa settimana. L’Afghanistan è l’unico membro a pieno titolo a non essere rappresentato all’evento in Sudafrica, a cui partecipano 16 squadre. Più di un anno dopo che i talebani sono saliti al potere in Afghanistan, il cricket femminile non ha fatto assolutamente progressi nel paese e i segnali suggeriscono che non lo faranno nel prossimo futuro, costringendo la Corte penale internazionale a subentrare nel suo prossimo consiglio. incontro a marzo.

Il consiglio di amministrazione era universale costituito un gruppo di lavoro Per rivedere il cricket in Afghanistan dopo che i talebani hanno conquistato il paese nel 2021. Il gruppo, guidato dal vice capo dell’ICC Imran Khawaja, ha incontrato il governo afghano e i funzionari del cricket nel novembre dello scorso anno, incluso il portavoce dei talebani Suhail Shaheen. Secondo quanto riferito, il governo ha ribadito il suo impegno a rispettare la costituzione della Corte penale internazionale, incluso l’accordo di principio per sostenere lo sviluppo del cricket femminile.

Ma in realtà non è stato fatto nulla per incoraggiare le donne a intraprendere il gioco, anche se fanno uno sforzo formale per espandere la loro struttura domestica e portare il cricket in nuovi territori. Ci sono sei leghe in tutti i formati per il cricket maschile, dalla fascia di età al livello A. Ma fino ad ora, c’era Non ci sono investimenti nel cricket femminilee l’Afghanistan è l’unico paese che gioca a cricket che ha lo status di membro a pieno titolo senza soddisfare uno dei suoi requisiti fondamentali: una squadra femminile pienamente funzionante.

Le prospettive sono diventate ancora più cupe di recente, dopo che il regime talebano ha ordinato un divieto a tempo indeterminato dell’istruzione universitaria per le ragazze, secondo l’amministratore delegato della Corte penale internazionale. Jeff Allardiceè preoccupante.

“Sviluppi ovviamente recenti [banning higher education for girls] “Il nostro consiglio ha monitorato i progressi dal cambio di regime”, ha detto Allardyce durante una conferenza stampa virtuale in Afghanistan.”È motivo di preoccupazione che non ci siano progressi in Afghanistan e questo è qualcosa che il consiglio di amministrazione della società esaminerà al suo prossimo incontro a marzo. Per quanto ne sappiamo, al momento non c’è attività “Presente”.

Da quando i talebani hanno preso il potere, molte donne sono fuggite – o hanno cercato di lasciare – il Paese. Un certo numero di donne lavorava presso la sede dell’Afghan Cricket Board (ACB) a Kabul, ma non vengono più in ufficio. Molti di loro sarebbero andati all’estero.

“Il cricket femminile in Afghanistan è sempre stato un problema scottante e al momento non vedo che ci sia una soluzione”, ha detto a ESPNcricinfo Assadullah, che fino a poco tempo fa era direttore dell’ACB. “Sarà una sfida culturale e difficilmente abbiamo un pool di giocatori nel paese. In effetti, non c’era una squadra femminile anche prima che i talebani salissero al potere. C’erano alcune ragazze che giocavano a cricket al chiuso. È un’attività ricreativa. È non è mai sceso in campo perché non c’era una vera intenzione o piattaforma.

“Non c’era assolutamente alcun interesse. Potevano certamente giocare, se lo volevano, ma in Afghanistan non era un’opzione per le ragazze. Un gran numero di ragazze che hanno lasciato il paese pensavano che non avrebbero voluto farlo. Sono libere Loro praticano sport in Australia o altrove?Non credo.Sono partiti per un futuro migliore che è un loro diritto, ma il cricket tra le ragazze in Afghanistan non era comunque popolare e non era nemmeno incoraggiato .

“In gran parte perché non è accettabile che le donne facciano coming out. La Corte penale internazionale deve comprendere le dinamiche nel paese e non è qualcosa che possono imporre e che il governo può implementare sul posto. Ci vuole tempo. Ogni paese opera secondo alla propria legge. Ci sono alcune cose che non sono così aperte. È il caso della società occidentale “.

ESPNcricinfo ha scritto all’ACB per ottenere la sua posizione ufficiale sul cricket femminile, ma non ha ancora ricevuto risposta.

READ  Papa Francesco resterà ancora qualche giorno in ospedale

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *