Il consorzio guidato da Alibaba salva il gruppo Suning

I rivenditori cinesi stanno affrontando difficoltà come gli investimenti sportivi e l’epidemia sta mettendo sotto pressione le finanze.

Getty Images

  • Il Consorzio acquisisce circa il 17% di Suning.com
  • L’accordo arriva dopo che il team Jiangsu Suning CSL ha chiuso a febbraio

Un gruppo di società tecnologiche cinesi acquisirà una quota del 17% nel ramo retail di Suning, il gigante dell’industria cinese gestito dal proprietario dell’Inter Zhang Jindong.

Secondo un rapporto di Bloomberg, il consorzio ha salvato Suning.com con un investimento sostenuto dal governo di 1,4 miliardi di dollari.

Il gruppo di investitori cinesi comprende il governo municipale di Nanchino, la società di e-commerce Alibaba, i produttori di elettrodomestici Haier Group e Midea Group, la società di elettronica TCL Technology e il produttore cinese di smartphone Xiaomi.

Suning.com ha confermato l’investimento del consorzio il 5 luglio, in cui sono state vendute 1,58 miliardi di azioni del rivenditore in difficoltà, pari al 16,96 percento della società. La transazione significa che Suning.com non avrà un azionista di controllo.

Suning.com è il terzo più grande rivenditore online di elettrodomestici ed elettronica di consumo in Cina, ma ha incontrato difficoltà finanziarie dopo l’espansione in aree come la finanza, il settore immobiliare e la proprietà di club sportivi, influendo sul suo flusso di cassa.

L’incertezza sull’investimento calcistico di Suning è scoppiata a metà febbraio, quando Jindong ha detto minacciosamente in un videomessaggio che la società si sarebbe “concentrata risolutamente sulla vendita al dettaglio” e “chiuderà e ridimensiona senza esitazione” i suoi interessi “non al dettaglio”.

Poco dopo ha sciolto il Jiangsu Suning, la squadra di calcio che aveva appena vinto il titolo della Super League cinese (CSL) nel novembre 2020. A maggio, Jindong ha chiesto ai giocatori dell’Inter, acquisita da Suning nel 2016, di tagliare lo stipendio dopo Vincere il campionato di calcio di prima divisione italiana.

Poco dopo il campione italiano, che è gestito dal figlio di Jendon Stevim, ha confermato un accordo con l’asset manager statunitense Oaktree Capital Management per aiutare a sostenere le loro finanze.

Si dice che i vincitori della Serie A siano in trattative con Oaktree per un prestito di € 275 milioni (US $ 326,5 milioni) che vedrebbe anche il proprietario del club cinese consegnare a Oaktree la quota del 31% dell’Inter, di proprietà della LionRock di Hong Kong. Capitale.

Secondo Calcio e Finanza, Suning manterrà il controllo di maggioranza dell’Inter con una quota del 68,5%, che ha anche utilizzato come garanzia per il prestito, il che significa che Oaktree può assumere il pieno controllo del club se il prestito non viene rimborsato.


Sei interessato al settore dello sport nella regione dell’Asia Pacifico? Unisciti a noi per l’evento SportsPro APAC il 7-8 luglio. Scopri di più e registrati qui.

READ  La partenza di Coulibaly potrebbe creare spazio per Kim Min Jae a Napoli
Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post La donna non ha avuto segni di infarto fino a quando l’Apple Watch non l’ha mandata in ospedale
Next Post La bellissima scultura ossea di 51.000 anni fa sta cambiando la nostra visione dei Neanderthal