Il CEO del Nebraska Hospital afferma che la sentenza del giudice per prevenire l’ordine dei vaccini “La decisione giusta al momento giusto” | governo e politica

Il CEO di Great Plains Health Mel Megnia lunedì ha definito la sentenza del giudice federale che vieta l’attuazione dell’ordine di vaccinazione COVID-19 sugli operatori sanitari in 10 stati, incluso il Nebraska, “la decisione giusta al momento giusto”.

“Penso che sia importante e incoraggiare le vaccinazioni, ma non farsi vaccinare”, ha detto Magnia, che ha testimoniato sul potenziale impatto negativo sugli ospedali rurali. “Semplicemente ci è venuto in mente allora.

La corte ha stabilito che i centri federali per i servizi medici e medici non hanno una chiara autorità da parte del Congresso per emanare un mandato di vaccinazione dall’amministrazione del presidente Joe Biden per i fornitori che partecipano a due programmi sanitari statali per anziani, disabili e poveri.

Il procuratore distrettuale degli Stati Uniti, con sede a St. Louis, l’ingiunzione preliminare di Matthew Shelfin si applica a una coalizione di stati inquirenti tra cui Alaska, Arkansas, Iowa, Kansas, Missouri, New Hampshire, North Dakota, South Dakota e Wyoming. Casi simili sono pendenti in altri stati.

McNea ha detto in un’intervista telefonica lunedì che circa il 25% degli operatori sanitari delle Great Plains – circa 300 – non era stato vaccinato quando il regolamento è stato rilasciato all’inizio di novembre.

Ha detto che alcuni membri del personale sono stati selezionati per la vaccinazione, ma “c’è una buona parte di (lavoratori) in alcune parti dell’ospedale che interromperanno il loro lavoro invece di essere vaccinati”.

“Sono in aree critiche del nostro ospedale”, ha detto Magnia. “Nel servizio sanitario rurale, il reclutamento è già difficile. Non c’è davvero personale di agenzia per coprire quei posti vacanti. Questo sarebbe stato un ostacolo molto significativo per noi”.

READ  Trump ha citato in giudizio il procuratore generale di New York Letidia James per le sue indagini relative agli affari
Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post La New Holland sostiene l’indipendenza energetica con il partenariato italiano
Next Post Come gli scienziati sudafricani hanno scoperto la variante “Omicron”