Il CDC afferma che i giovani americani hanno meno probabilità di ricevere il vaccino COVID-19

Max Dobbles, 17 anni, che ha il morbo di Crohn, riceve il vaccino Pfizer-BioNTech contro la malattia del coronavirus a Schwenksville, in Pennsylvania, nel marzo 2021. Secondo il CDC, i giovani adulti cercano vaccini COVID-19 a un ritmo più lento rispetto agli anziani. Adulti (Hannah Beer, Reuters)

WASHINGTON (Reuters) – I giovani adulti cercano vaccini contro il COVID-19 a un ritmo più lento rispetto agli anziani e, se questo ritmo di vaccinazione continua fino ad agosto, la copertura vaccinale tra i giovani adulti non raggiungerà i livelli raggiunti con gli anziani, secondo i Centri statunitensi per il controllo delle malattie. e Prevenzione segnalato Controllo e Prevenzione lunedì.

L’agenzia ha detto che è necessario più lavoro per aumentare Tassi di vaccinazione tra i giovani Per ridurre i ricoveri e i decessi causati dal Corona virus.

Tra il 57% degli adulti americani che avevano ricevuto almeno una dose di vaccino entro il 22 maggio, la copertura era più alta tra le persone di età pari o superiore a 65 anni e più bassa tra le persone di età compresa tra 18 e 29 anni, secondo un’analisi dei tassi di vaccino pubblicata oggi. presso i Centri per il controllo delle malattie. Report settimanale di morbilità e mortalità.

Le osservazioni si basano sui dati di vaccinazione comunicati all’agenzia dal 14 dicembre 2020 al 22 maggio 2021.

Separatamente lunedì, l’agenzia ha riferito, citando i dati dei sondaggi domestici condotti da marzo a maggio 2021, che i giovani americani hanno maggiori probabilità di essere riluttanti a vaccinare a causa delle preoccupazioni sulla sicurezza e sull’efficacia del vaccino.

I tassi di vaccinazione più bassi erano tra gli adulti neri non ispanici a basso reddito di età compresa tra 18 e 39 anni che avevano bassi livelli di istruzione, non avevano un’assicurazione sanitaria e vivevano al di fuori delle principali città, secondo il rapporto.

Ha scoperto che quasi un adulto su quattro di età compresa tra 18 e 39 anni ha affermato che potrebbe o certamente non sarebbe stato vaccinato durante il periodo di indagine.

vaccinare gli americani È iniziato nel dicembre dello scorso anno e i primi sforzi si sono concentrati su specifici gruppi ad alto rischio, come gli operatori sanitari e gli anziani. Questo è stato successivamente ampliato per includere tutti gli adulti statunitensi di età pari o superiore a 18 anni, a partire dal 19 aprile.

Il CDC riferisce che offrire programmi di vaccinazione sul posto di lavoro, permessi retribuiti per vaccinarsi e cliniche mobili con orari flessibili può aiutare a migliorare i tassi di vaccinazione tra i giovani adulti.

(Segnalazione di Manujna Madipatla a Bengaluru; Montaggio di Julie Steinhuisen e Aurora Ellis)

© Copyright Thomson Reuters 2021

Storie correlate

Altre storie che potrebbero interessarti

READ  Coronavirus: infezione da fungo nero
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Colpi e passaggi: Romelu Lukaku sembra di buon umore e l’Olanda è l’artista | notizie di calcio
Next Post Thelma e Louise festeggiano 30 anni di guida