Il bilancio delle vittime del COVID-19 negli Stati Uniti dovrebbe diminuire drasticamente entro la fine di luglio

NEW YORK: Squadre di esperti hanno previsto che il pedaggio del Covid-19 negli Stati Uniti scenderà drasticamente entro la fine di luglio, secondo una ricerca pubblicata mercoledì dal governo.
Ma avvertono anche del potenziale per un “aumento significativo” dei ricoveri e dei decessi se le persone non vaccinate non seguono le precauzioni di base come indossare maschere e stare lontano dagli altri.
Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie Il documento includeva proiezioni di sei gruppi di ricerca. La loro missione era quella di prevedere il corso dell’epidemia negli Stati Uniti da qui a settembre in diversi scenari, a seconda di come procede la campagna di vaccinazione e di come si comportano le persone.
Fondamentalmente, è una buona notizia. Anche in scenari che prevedono tassi di vaccinazione deludenti, si prevede che i casi di Covid-19, i ricoveri e i decessi diminuiranno drasticamente entro la fine di luglio e continueranno a diminuire in seguito.
Il Centro per il controllo delle malattie Ora riporta una media di circa 350.000 nuovi casi ogni settimana, 35.000 ricoveri e oltre 4.000 decessi.
Secondo gli scenari più ottimistici considerati, entro la fine di luglio, i nuovi casi nazionali settimanali potrebbero scendere sotto i 50.000, i ricoveri ospedalieri sotto i 1.000 e i decessi tra i 200 ei 300.
“Non siamo ancora fuori pericolo, ma possiamo essere molto vicini”, ha detto il direttore del CDC Dr. Rochelle Wallinski, sottolineando che le varianti del virus Corona sono un “jolly” che potrebbe ostacolare il progresso.
Le previsioni potrebbero essere in linea con quanto molti americani si aspettavano già quest’estate.
Con morti per Covid-19, ricoveri ospedalieri e casi in calo da gennaio, molti stati e città si stanno già muovendo per allentare o revocare le restrizioni su ristoranti, bar, teatri e altre attività e parlano di tornare a qualcosa di vicino alla normalità quest’estate.
La metropolitana di New York inizierà di nuovo a funzionare tutta la notte questo mese, il trambusto di Las Vegas è tornato di nuovo dopo che i limiti di capacità del casinò sono stati rimossi e il governatore della Florida Ron DeSantis questa settimana ha sospeso tutte le restrizioni messe in atto dai governi locali, anche se le aziende potrebbero continuare a farlo chiedono alle persone, molti lo fanno ancora indossando maschere e stando alla larga da loro.
Molte persone in Florida hanno ripreso feste, lauree e concerti. Walt Disney World consente agli ospiti di rimuovere le loro maschere per scattare foto.
“Sento che la vita sta tornando alla normalità”, ha detto Vicky Restivo, 67 anni, di Miami, che ha ripreso le uscite con i suoi amici nei ristoranti e si è recata in Egitto – e si è sentita “molto a suo agio”.
Presidente Joe Biden Martedì ha fissato l’obiettivo di raggiungere il 70% degli adulti negli Stati Uniti entro il 4 luglio. Michael Johansson, uno dei coautori dello studio, un biologo presso il CDC, se raggiunto, ha detto che si adatterebbe allo scenario migliore.
In scenari più pessimistici, con vaccini scadenti, calo dell’uso di maschere e allontanamento sociale, i casi settimanali probabilmente continueranno a diminuire, ma il numero potrebbe raggiungere le centinaia di migliaia, con decine di migliaia di ricoveri e migliaia di morti.
“La cosa di cui mi chiede molto è quando finirà l’epidemia e quando potremo tornare alla normalità. La verità è: tutto dipende dalle azioni che intraprendiamo ora”, ha detto Wallinski.
Tutte le previsioni si stanno abbassando, il che dimostra il forte impatto della campagna di vaccinazione. C’è una differenza devastante tra minimi più ripidi in alcuni scenari e minimi più drammatici in altri, ha affermato Jennifer Cates, direttore della politica globale per la salute e l’HIV presso la Kaiser Family Foundation.
“Ciascuna di queste differenze è la vita delle persone”, ha detto Kates, che fa parte del team di ricerca Kaiser che si è concentrato su Covid-19 e non è stato coinvolto nello studio CDC.
Il bilancio delle vittime negli Stati Uniti è di oltre 578.000. Il documento del CDC non fornisce alcuna stima generale di quanto alto possa essere il bilancio delle vittime. Ma drop off attentamente monitorato Università di Washington Mostra che la curva svanirà in gran parte nei prossimi mesi, con il bilancio delle vittime che raggiungerà circa 599.000 entro il 1 ° agosto.
Più del 56% degli adulti del paese, o quasi 146 milioni di persone, ha ricevuto una singola dose del vaccino e circa il 41% è stato completamente vaccinato, secondo il CDC.
Johansson ha detto che il documento non ha lo scopo di prevedere esattamente cosa accadrà, ma piuttosto come un modo per capire come le cose potrebbero svilupparsi se gli sforzi di vaccinazione fallissero o altri sforzi fallissero.
Entro settembre, ipotizzando tassi di vaccinazione più elevati e un uso continuato di misure di prevenzione, i modelli indicano che i nuovi casi potrebbero scendere a poche centinaia a settimana e dozzine di ricoveri e decessi.
Il giornale ha anche tracciato uno scenario peggiore, con casi che potrebbero salire a 900.000 a settimana, casi in ospedale a 50.000 e morti a 10.000. Le aspettative dicevano che questo potrebbe accadere in questo mese.
Tuttavia, le proiezioni del documento si basano sui dati disponibili fino alla fine di marzo, quando il quadro nazionale era un po ‘più oscuro.
Keats ha detto che il documento del CDC “sembra un po ‘obsoleto, perché abbiamo visto i casi continuare a diminuire, i ricoveri ospedalieri diminuire e le morti diminuire”.
Tuttavia, Johansson ha avvertito: “Siamo ancora in una posizione fragile”.
Keats ha affermato che esiste una variazione da stato a stato nel grado di successo delle campagne di vaccinazione e nella rapidità con cui le restrizioni vengono rimosse, e questo probabilmente significherà che alcuni stati avranno un pedaggio Covid-19 più alto rispetto ad altri nei prossimi mesi.
“Se togli il piede dal gas, puoi davvero ottenere dei cattivi risultati”, ha detto.
Il documento non guarda oltre settembre e gli scienziati non possono determinare come sarà un’epidemia per il prossimo autunno e inverno perché non si sa per quanto tempo il vaccino sarà protetto o se i diversi tipi di virus rappresenteranno un problema più grande.
Come l’influenza, il Covid-19 può peggiorare quando le persone si spostano all’interno quando fa freddo.
“Spero che abbastanza persone vengano vaccinate da poter avere accesso a qualcosa che potrebbe sembrare una brutta stagione influenzale”, ha detto William Hanag. Università di Harvard Esperto in dinamiche di malattia e non coinvolto nella ricerca. Ma “non scomparirà. Non sarà eliminato”.
READ  Niente più resistenza? Il Panjshir cade nelle mani dei talebani con l'uccisione di alti comandanti e Amrullah Saleh in una località sconosciuta dopo l'attentato
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il viaggio del servizio espresso italiano di Ynot inizia
Next Post Il record mondiale nel salto in lungo U20 è confermato dall’italiana Larissa