I talebani si impadroniscono di Kabul, il presidente Ashraf Ghani fugge e l’America fugge

Kabul, il premio finale in ogni guerra in Afghanistan, domenica cadde in mano ai talebani, per completare il loro controllo del paese in un attacco maldestro che ha visto le province e i signori della guerra arrendersi senza combattere, dopo giorni di guerra. Ritiro frettoloso delle forze statunitensi.

Le fonti hanno detto che il presidente Ashraf Ghani era fuggito dal paeseOre dopo, i combattenti talebani sostenuti dal Pakistan sono comparsi alla periferia di Kabul e i loro leader hanno chiesto un trasferimento di potere per evitare spargimenti di sangue.

È la prima volta da quando sono stati espulsi 20 anni fa a seguito degli attacchi dell’11 settembre che i combattenti talebani sono entrati in città – hanno catturato per la prima volta la capitale nel 1996. A tarda notte, i combattenti in camioncini e SUV hanno fatto il giro di vittoria nel cuore di Kabul.

Non ci sono state dichiarazioni ufficiali sulla partenza di Ghani o sull’attuazione dell’accordo temporaneo.

(L’Associated Press ha riferito che Abdullah Abdullah, il capo dell’Afghan National Reconciliation Council, ha confermato la partenza di Ghani, e Abdullah ha detto: “L’ex presidente afghano ha lasciato l’Afghanistan, lasciando il paese in questa difficile situazione.”)

Il destino della città è stato deciso – Kabul è stata l’ultima grande città sotto il controllo del governo dopo la caduta di Mazar-i-Sharif sabato notte – quando i talebani sono stati avvistati nei sobborghi domenica.

La notizia del loro arrivo si diffuse a macchia d’olio e la città fu presa dal panico. C’era un ingorgo ovunque, le persone si precipitavano nelle loro case per fare scorta di generi di prima necessità e ritiravano i soldi dalle banche.

READ  Spiegazione del discorso: In Covid Saving Plan for the US Economy, Lessons for India di Biden

Nel pomeriggio, la caduta della città era più o meno completa. Le strade sono state svuotate e gli elicotteri hanno sorvolato l’area del centro, che ospita tutti i principali uffici e ambasciate.

Mentre gli elicotteri hanno evacuato il personale dall’ambasciata degli Stati Uniti, dal complesso si è alzato del fumo, indicando che i documenti e le attrezzature erano stati danneggiati. L’ambasciatore Usa era tra quelli che sarebbero stati evacuati. Diverse altre missioni estere hanno anche intrapreso i propri piani di uscita.

I talebani si sono spostati verso Kabul e altre città e paesi vicini dopo aver catturato la principale città settentrionale di Mazar-i-Sharif sabato sera.

Domenica, i talebani hanno investito la base aerea di Bagram dopo che i soldati si sono arresi. Ha anche preso il controllo di una prigione dove erano detenuti centinaia di talebani e membri dell’ISIS. Tra le città cadute c’è Jalalabad a est. In serata, la sconfitta delle forze e del regime afghani era completa.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post I ricevitori di partite aggiungono più delle loro statistiche vincenti
Next Post CoD: Black Ops Cold War Zombie Feature e aggiornamento sul campo in dettaglio