I talebani potrebbero presentare un piano di pace scritto in Afghanistan il mese prossimo: Reuters | Notizie talebane

Un portavoce ha detto a Reuters che il gruppo intende presentare una proposta scritta di pace al governo afghano non appena il mese prossimo.

Un portavoce del movimento ha affermato che il piano dei talebani prevede di presentare una proposta di pace scritta al governo afghano il mese prossimo, anche se i suoi combattenti guadagnano terreno in modo significativo nella breccia lasciata dalle forze straniere in partenza.

Centinaia di forze di sicurezza afgane sono fuggite nel vicino Tagikistan di fronte all’avanzata dei talebani da quando gli Stati Uniti hanno evacuato la loro principale base afghana, che potrebbe essere stata l’hub USA-NATO per quasi due decenni nel paese, come parte di un piano per ritirare tutti gli stranieri. entro l’11 settembre.

Mentre il trasferimento della base aerea di Bagram all’esercito afghano ha aggiunto slancio agli sforzi dei talebani per conquistare nuove aree, i leader talebani hanno rinnovato i colloqui a lungo in stallo con gli inviati del governo afghano nella capitale del Qatar, Doha, la scorsa settimana.

“I colloqui di pace e il processo di pace saranno accelerati nei prossimi giorni… Si prevede che entrerà in una fase importante, ovviamente legata ai piani di pace”, ha detto lunedì all’agenzia di stampa Reuters il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid.

“Probabilmente ci vorrà un mese per raggiungere quella fase in cui entrambe le parti condivideranno il loro piano di pace scritto”, ha detto, aggiungendo che l’ultimo round di colloqui era in un momento critico.

“Anche se noi (i talebani) abbiamo il sopravvento sul campo di battaglia, siamo molto seri riguardo ai colloqui e al dialogo”.

READ  All'ombra del COVID, le sfide dalla Cina e dall'Afghanistan

L’escalation dei combattimenti e la fuga di migliaia di membri delle forze di sicurezza fratturate afghane hanno sollevato seri dubbi sui negoziati di pace sostenuti dagli Stati Uniti, iniziati lo scorso anno sotto l’amministrazione del presidente Donald Trump.

In risposta a una richiesta di commento sulle dichiarazioni del rappresentante dei talebani, un portavoce del Dipartimento di Stato americano ha affermato che un accordo negoziato era l’unico modo per porre fine a 40 anni di guerra in Afghanistan.

“Esortiamo entrambe le parti a impegnarsi in seri negoziati per definire una tabella di marcia politica per il futuro dell’Afghanistan che porti a una soluzione giusta e duratura”, ha affermato il funzionario.

Il funzionario ha aggiunto che “il mondo non accetterà l’imposizione di un governo con la forza in Afghanistan”. “Legittimità e assistenza a qualsiasi governo afghano possono essere possibili solo se quel governo ha il rispetto di base per i diritti umani”.

Funzionari della sicurezza occidentale hanno affermato che le forze ribelli hanno catturato più di 100 distretti, ma i talebani affermano di controllare più di 200 distretti in 34 distretti che comprendono più della metà del paese devastato dalla guerra.

Domenica, il servizio di guardia di frontiera tagiko ha detto che più di 1.000 membri del personale di sicurezza afghano si sono ritirati attraverso il confine settentrionale in Tagikistan dopo l’avanzata dei talebani, mentre decine di altri sono stati catturati dagli insorti.

I diplomatici che sovrintendono ai colloqui intra-afghani hanno ripetutamente cercato di aiutare il vicino Pakistan a persuadere i leader talebani a presentare un piano di pace scritto anche se adottano una linea estrema, come il ripristino del governo islamista della linea dura che ricorda il periodo al potere 1996-2001.

READ  Il ministro degli Esteri afghano chiama Jaishankar e chiede una sessione d'emergenza del Consiglio di sicurezza | Ultime notizie dall'India

Il mese scorso, l’inviato speciale dell’Unione europea per l’Afghanistan, Thomas Nicholson, ha affermato che il tempo stringe e che una proposta scritta sarebbe un segno dell’influenza del Pakistan sui talebani.

Najia Anwari, portavoce del ministero afgano per gli affari di pace, ha confermato che i colloqui intra-afghani sono ripresi e ha affermato che i loro rappresentanti sono “estremamente lieti” che gli inviati talebani respingano categoricamente il processo.

“È difficile aspettarsi che i talebani ci forniscano un documento scritto di un piano di pace entro un mese, ma cerchiamo di essere positivi. Ci auguriamo che forniscano (questo) per capire cosa vogliono”, ha detto Anwari.

Il mese scorso, il capo del Consiglio di pace ufficiale dell’Afghanistan ha chiesto che i colloqui, da tempo in stallo, su una soluzione a decenni di devastante violenza da non abbandonare nonostante i crescenti attacchi dei talebani, a meno che gli stessi combattenti non si ritirino.

La scorsa settimana, le forze statunitensi hanno evacuato la base aerea di Bagram come parte di un’intesa con i talebani, contro la quale gli Stati Uniti hanno combattuto da quando il movimento islamista è stato estromesso dal potere dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001 dalla base contro gli Stati Uniti.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post San Francisco Neyman Marcus è stato attaccato da negozianti che sono fuggiti con la merce
Next Post La donna non ha avuto segni di infarto fino a quando l’Apple Watch non l’ha mandata in ospedale