I prezzi scendono e linflazione si abbassa di colpo allo 0,7%, cosa vuol dire per chi fa la spesa – Buzznews

L’inflazione in Italia scende al livello più basso degli ultimi tre anni, con un calo dello 0,7% nel mese di novembre. Questa diminuzione è ancora più evidente paragonata ai prezzi di ottobre, che sono diminuiti dello 0,5%. Nonostante ciò, gli esperti avvertono che questa situazione potrebbe essere solo temporanea e che i prezzi torneranno a salire nel prossimo futuro.

Mentre i prezzi in generale sono in calo, i supermercati sono il settore meno colpito da questa tendenza. Infatti, i prezzi dei generi alimentari stanno rallentando, ma in modo meno significativo rispetto ad altri settori dell’economia. Questa diminuzione dell’inflazione è principalmente attribuita al calo dei prezzi del gas e del petrolio rispetto all’anno precedente.

Nonostante questa riduzione, i prezzi in generale sono ancora più alti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. L’elevata inflazione degli ultimi anni ha causato svariati problemi economici, tra cui la perdita di potere d’acquisto.

Per contrastare l’inflazione, la Banca centrale europea ha deciso di aumentare i tassi d’interesse. Tuttavia, questa decisione ha portato ad un aumento delle rate dei mutui per molti cittadini europei. Inoltre, il calo dell’inflazione è stato fortemente influenzato da un effetto statistico, legato all’aumento dei prezzi dell’energia nel 2022.

Nonostante queste oscillazioni, si prevede che l’inflazione tornerà a salire leggermente in futuro. I prezzi dei beni di consumo quotidiano, come alimentari e prodotti per la casa, continuano ad aumentare, ma si nota un rallentamento rispetto al mese precedente. In generale, l’inflazione sta diminuendo gradualmente, ma resta presente come fenomeno economico di rilievo.

READ  Superbonus, in valutazione una proroga del 110% per i condomini - Buzznews

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *