I prezzi del petrolio sono stabili mentre la minaccia della tempesta negli Stati Uniti svanisce

I serbatoi di stoccaggio del petrolio greggio sono visti in una veduta aerea del Cushing Oil Center a Cushing, Oklahoma, USA, 21 aprile 2020. REUTERS/Drone Base/ File photo

  • L’Agenzia Internazionale per l’Energia e l’OPEC vedono una domanda di petrolio di 100 milioni di barili al giorno in pochi mesi
  • Le società della costa del Golfo degli Stati Uniti riprendono la ripresa mentre Nicholas declina
  • L’aumento dei prezzi del gas europeo supporta anche l’analista del petrolio

NEW YORK (Reuters) – I prezzi del petrolio si sono stabilizzati giovedì dopo aver toccato i massimi plurisettimanali il giorno precedente, poiché la minaccia alla produzione di greggio statunitense nel Golfo dell’uragano Nicholas si è attenuata.

Il greggio Brent ha chiuso la sessione in rialzo di 21 centesimi, o dello 0,3%, a 75,67 dollari al barile. Mercoledì il greggio Brent ha toccato i 76,13 dollari, il livello più alto dal 30 luglio.

US West Texas Intermediate (WTI) ha chiuso la sessione invariata a 72,61 dollari al barile, dopo aver toccato il livello più alto dal 2 agosto mercoledì.

“Con i prezzi ora tornati vicino ai massimi estivi, stiamo assistendo a prese di profitto, ma il rialzo è ancora ben supportato”, ha affermato Craig Erlam, capo analista di mercato di OANDA.

Le società energetiche del Golfo degli Stati Uniti sono state in grado di ripristinare rapidamente le condutture e il servizio elettrico dopo che l’uragano Nicholas è passato attraverso il Texas all’inizio di questa settimana, consentendo loro di concentrarsi sugli sforzi per riparare i danni causati dall’uragano Ida settimane fa. Per saperne di più

“Dal momento che Nicholas ha risparmiato ulteriori interruzioni della produzione statunitense, è difficile vedere come i prezzi del petrolio possano aumentare ulteriormente nel breve termine”, ha affermato l’analista di Rystad Energy Nishant Bhushan. “La capacità di produzione di petrolio colpita da Eda continua a riprendersi negli Stati Uniti”

READ  Gli Stati Uniti donano 500 milioni di vaccini Covid a 92 paesi attraverso COVAX: Fonti

Il petrolio è balzato mercoledì, sostenuto dai dati che mostrano che le scorte di greggio statunitensi sono diminuite di 6,4 milioni di barili in più del previsto la scorsa settimana, poiché le strutture petrolifere offshore hanno continuato a riprendersi dall’impatto dell’Ida.

Il greggio Brent è aumentato di circa il 45% quest’anno, sostenuto dai tagli all’offerta dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) e dei suoi alleati, nonché da una certa ripresa dal crollo della domanda legato all’epidemia dello scorso anno.

Il petrolio sta anche trovando supporto dai più alti prezzi dell’energia europea, che sono aumentati a causa di fattori tra cui minori scorte di gas e forniture di gas dalla Russia inferiori al normale. Per saperne di più

I prezzi di riferimento del gas europeo nell’hub olandese TTF sono aumentati di oltre il 250% da gennaio.

Jeffrey Haley, analista di OANDA, ha affermato che l’aumento dei prezzi e il suo impatto sul petrolio “è una situazione che penso peggiorerà prima di migliorare”.

In aggiunta ai segnali di una ripresa della domanda di petrolio, i rapporti dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e dell’Agenzia internazionale per l’energia attentamente osservata questa settimana hanno affermato che l’uso globale di petrolio aumenterà a oltre 100 milioni di barili al giorno, un livello raggiunto l’ultima volta nel 2019, non appena nel secondo trimestre del prossimo anno. Per saperne di più

“Mentre molti degli aggiustamenti dell’OPEC e dell’AIE sono di natura a lungo termine, meritano un certo interesse all’acquisto nonostante i significativi rischi di domanda nel saldo di quest’anno in relazione alla variante delta (del coronavirus)”, ha affermato Jim Ritterbusch. Responsabile di Ritterbusch & Co. a Galena, Illinois.

READ  Ore dopo che Osama bin Laden ha notato Imran Khan, il ministro degli Esteri pakistano risponde

Segnalazioni aggiuntive di Alex Lawler a Londra, Jessica Jaganathan e Roslan Khasawneh; Montaggio di Margarita Choi, David Goodman e Jonathan Otis

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Thyssenkrupp vende unità di acciaio inossidabile italiano ad Arvedi
Next Post Sir Cliff Sinclair: pioniere dell’home computing e inventore della calcolatrice tascabile muore a 81 anni | Notizie dal Regno Unito