I partiti più piccoli decideranno chi guiderà il prossimo governo: NPR

I sostenitori del partito dei Verdi tedeschi festeggiano domenica dopo le elezioni generali tedesche alla loro festa elettorale a Berlino dopo che gli ascolti sono stati trasmessi in televisione.

David Cannon via Getty Images/AFP


Nascondi titolo

Cambia il titolo

David Cannon via Getty Images/AFP

I sostenitori del partito dei Verdi tedeschi festeggiano domenica dopo le elezioni generali tedesche alla loro festa elettorale a Berlino dopo che gli ascolti sono stati trasmessi in televisione.

David Cannon via Getty Images/AFP

BERLINO – Il giorno dopo l’elezione della Germania, il partito che ottiene più voti si assume generalmente la responsabilità di attrarre altri partiti per formare il nuovo governo con un piccolo numero di voti. Ma i risultati elettorali di domenica non sono la norma.

Coloro che hanno ricevuto i primi due voti, i socialdemocratici di centrosinistra (SPD) e i democristiani di centrodestra (CDU/CSU), hanno ricevuto rispettivamente meno della metà del 25,7% e del 24,1% dei voti. L’altra metà del voto è andata al distintivo Hodge dei partiti, a cominciare dai Verdi, dal partito FDP indipendente della Germania, dal partito AfD di estrema destra del paese e da molti altri partiti.

Questa scena rara è stata battuta in “Berliner Runde”, un dibattito molto contestato tra le tavole rotonde televisive tedesche SPD e CDU / CSU domenica sera tra i candidati presidenziali dei principali partiti due ore dopo gli exit poll.

Il candidato presidenziale per l’FDP, Christian Lindner, ha capovolto la tradizione politica della Germania, con il suo partito che ha ottenuto appena l’11,5% dei voti, con i primi due partiti che intendono incontrare prima i Verdi per prendere una decisione congiunta. Mi piacerebbe partecipare con. “Inutile dire che i negoziati tra i partiti minori stanno già iniziando a prendere piede”, ha concordato la candidata presidenziale del Partito dei Verdi Annalena Barbach, che ha ricevuto il 14,8% dei voti.

READ  "Il punteggio dell'Inter sul Milan è stato più serrato delle raccomandazioni"

Verde e FDP

“I piccoli partiti sono al posto di guida”, afferma Sudha David-Wilp del German Marshall Fund. Angela Merkel “ha lasciato un panorama politico molto divisivo in Germania, quindi sembra che ci vorranno tre partiti per formare la maggioranza per il prossimo governo.

La grande domanda è se questi due partiti possono accettare un terzo alleato del governo di coalizione a causa della poca somiglianza che hanno tra di loro.

I Verdi sono un attivista ambientale, un partito progressista che vuole rendere la Germania carbon neutral più velocemente attraverso la spesa pubblica e tasse più alte. Hanno avuto un profondo impatto su queste elezioni: hanno trasformato una crescente frustrazione tra i tedeschi per il cambiamento climatico in un movimento.

L’FDP, d’altra parte, è un Partito della Libertà di mentalità liberale che è strettamente concentrato sulla sua piattaforma di responsabilità finanziaria e sulla lotta contro le tasse più alte.

Entrambi i partiti stanno attraendo giovani elettori per la prima volta

Una cosa che questi due partiti hanno in comune è il tipo di elettori a cui fanno appello. Secondo i sondaggi, l’FDP ei Verdi hanno ricevuto il maggior sostegno dai giovani elettori per la prima volta. E in concomitanza con l’SPD, entrambi i partiti hanno ottenuto il sostegno degli elettori solo dopo le ultime elezioni tedesche nel 2017.

Il candidato presidenziale della SPD Olaf Scholes ha concordato in un discorso dopo la pubblicazione dei risultati ufficiali. “Gli elettori hanno fatto capire ai sostenitori”. “Hanno detto chi formerà il prossimo governo. Hanno rafforzato i tre partiti, SDP, Verdi e FDP, ed è un chiaro comando da parte dei cittadini di questo paese che questi partiti dovrebbero guidare il prossimo governo”.

READ  Recensione: Vancouver White Caps 2, Sporting Kansas City 1

Ma non è facile per l’FDP – un partito che si batte per abbassare le tasse – raggiungere un accordo con i Verdi e l’SPD, che vogliono entrambi aumentare il salario minimo e tassare i tedeschi ricchi. Secondo David Wilf, Lindner, il candidato dell’FDP, dovrebbe diventare ministro delle finanze — una delle figure più potenti del governo tedesco — invece di allearsi con i Verdi ei socialdemocratici.

“Se arriva l’impulso, Olaf Schultz è disposto a dare il ministero delle finanze a Christian Lindner”, afferma David-Wilp, perché da Olaf Scholes, è stato desideroso di aggiungere Christian Lindner alla sua squadra. Alla fine della giornata, un centrista, e Christian Lindner e l’FDP, con la sua pressione sulla disciplina finanziaria, possono aiutare Olaf Scholes a sopprimere i tiri infuocati all’interno del suo partito e dei Verdi nella tassazione e nella spesa eccessiva.

Ma secondo David-Wilp, i colloqui a tre potrebbero richiedere molto tempo e potrebbero volerci settimane o addirittura mesi prima che la Germania formi il suo prossimo governo.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post I leader mondiali affermano il loro impegno a garantire un accesso equo ai vaccini COVID-19
Next Post L’ex presidente afghano Ghani afferma che la pagina Facebook è stata hackerata dopo le chiamate per riconoscere i talebani | notizie dal mondo