I media italiani affermano che Quattro paesi rilasciano gli interpreti per incarichi internazionali


Nonostante siano isolati a seguito dell’eruzione del COVID-19 nel club, quattro paesi sono più che disposti a sfidare le autorità sanitarie locali (ASL) a rilasciare interplay per servizio internazionale.

Dopo che quattro giocatori e uno dello staff sono risultati positivi al virus durante la settimana, a Nessouri è stato ordinato di restare in casa e di rinviare la gara di Serie A di ieri contro il Sassuolo.

Danilo de Ambrosio è stato affiancato da Samir Handanovic, Stephen de Vrij e Matthias Vesino nel controllo del virus, e l’ASL è stata istituita per determinare se i giocatori di Nerassuri non dovevano viaggiare ed essere soli.

Tuttavia, il rapporto Sky Sports24L’intera gamma di test negativi restituiti durante il fine settimana ha fatto sperare che questa decisione possa essere ribaltata, soprattutto se entro lunedì non verranno trovati nuovi casi.

Il Belgio, infatti, è pronto a fare pressioni sull’ASL per consentire all’attaccante Romalu Lukaku di lasciare il Milan e unirsi alla propria rosa, mentre la Danimarca segue una mossa simile per difendere Christian Eriksen.

Nel frattempo, la Slovacchia spera di ottenere il difensore centrale Milan Schrnier, e vuole anche portare in Croazia i centrocampisti Marcelo Prosovic e Ivan Perisic.

La squadra di giocatori è stata incaricata di mostrare cautela prima di rispondere a qualsiasi chiamata, con il rischio di essere multati se trovata in violazione delle norme sanitarie locali.


READ  I consigli dello chef per preparare la pizza italiana perfetta a casa
Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Salvini è processato da un avvocato italiano con l’accusa di sequestro di persona
Next Post Consorzio franco-italiano Eurosam per lo sviluppo del sistema di difesa aerea SAMP / T