I funzionari statunitensi e cinesi si incontrano mentre aumentano le tensioni sulla Russia

Washington (AFP) – Il presidente Joe Biden ha inviato lunedì il suo consigliere per la sicurezza nazionale per colloqui con un alto funzionario cinese a Roma, poiché cresceva la preoccupazione che la Cina stesse amplificando la disinformazione russa. Nella guerra in Ucraina, potrebbe aiutare la Russia a eludere le sanzioni economiche.

Parlando, Emily Horne ha affermato che i colloqui tra il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan e il consigliere senior per la politica estera cinese Yang Jiechi si concentreranno sugli “sforzi per gestire la concorrenza tra i nostri due paesi e discutere l’impatto della guerra della Russia contro l’Ucraina sulla sicurezza regionale e globale”. al Consiglio di sicurezza nazionale alla Casa Bianca.

La Casa Bianca ha accusato Pechino di diffondere false accuse russe secondo cui l’Ucraina gestiva laboratori di armi chimiche e biologiche con il sostegno degli Stati Uniti. Funzionari statunitensi hanno affermato che la Cina stava cercando di fornire copertura di un possibile attacco con armi biologiche o chimiche agli ucraini da parte dell’esercito russo.

Quando la Russia inizia ad accusare altri paesi di aver preparato attacchi biologici o chimici, domenica Sullivan ha detto al “Meet the Press” della NBC che “è positivo che stiano per farlo da soli”.

Ha anche affermato che la Cina e altri paesi non dovrebbero cercare di aiutare la Russia a aggirare le sanzioni e gli Stati Uniti hanno chiarito che altri paesi non dovrebbero salvare l’economia russa. “Faremo in modo che né la Cina né nessun altro possano risarcire la Russia per queste perdite”, ha affermato Sullivan.

Le dure accuse di disinformazione russa e complicità cinese sono arrivate dopo che la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha affermato che non c’erano prove che gli Stati Uniti stessero finanziando i laboratori di armi chimiche e biologiche dell’Ucraina.

READ  La storia cantieristica del super yacht "Lady M"

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha fatto eco all’affermazione russa, secondo la quale ci sono 26 laboratori biologici e strutture correlate “sulle quali il Dipartimento della Difesa statunitense ha il controllo assoluto”. Le Nazioni Unite hanno affermato di non aver ricevuto alcuna informazione a sostegno di tali accuse.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha definito le accuse “assurde” la scorsa settimana.

“Ora che la Russia ha avanzato queste false accuse e la Cina sembra aver appoggiato questa propaganda, dovremmo tutti allertare la Russia sul suo potenziale uso di armi chimiche o biologiche in Ucraina, o creare un’operazione sotto falsa bandiera utilizzandole”, ha twittato Psaki Mercoledì notte. “È un modello chiaro.”

Sullivan, apparso in diversi programmi di notizie la domenica prima del suo viaggio, ha detto a “Face the Nation” della CBS che la retorica russa sulla guerra chimica e biologica è un’indicazione che i russi si stanno effettivamente preparando a farlo e stanno cercando di addossare la colpa altrove Nessuno deve assumersi la responsabilità di questo.

La comunità internazionale stima da anni che la Russia abbia utilizzato armi chimiche per compiere tentativi di omicidio contro critici di Putin come Alexei Navalny e l’ex spia Sergei Skripal. La Russia sostiene anche il governo di Assad in Siria, che ha usato armi chimiche contro il suo stesso popolo in una guerra civile durata un decennio.

Testimoniando davanti al Comitato di intelligence del Senato giovedì, il direttore della CIA William Burns ha anche notato grave preoccupazione per il fatto che la Russia possa gettare le basi per un attacco chimico o biologico da parte sua, che incolperebbe gli Stati Uniti o l’Ucraina per una falsa operazione.

READ  Lo Sri Lanka punta sulla diplomazia economica post-pandemia

“Questo è qualcosa che, come tutti ben sapete, è una parte molto importante delle regole del gioco in Russia”, ha detto. “Hanno usato queste armi contro i propri cittadini e almeno ne hanno incoraggiato l’uso in Siria e altrove, quindi lo stiamo prendendo molto sul serio”.

La Cina è stato uno dei pochi paesi che ha evitato di criticare i russi per la sua invasione dell’Ucraina. Il presidente cinese Xi Jinping ha ospitato il presidente russo Vladimir Putin all’apertura delle Olimpiadi invernali di Pechino, poche settimane prima che la Russia invadesse il 24 febbraio.

Durante la visita di Putin in Cina il mese scorso, i due leader hanno rilasciato una dichiarazione di 5.000 parole in cui dichiaravano che “non ci sono limiti” nell’amicizia tra i due Paesi.

I cinesi si sono astenuti dal voto delle Nazioni Unite contro la Russia e hanno criticato le sanzioni economiche contro Mosca. Ha espresso sostegno ai colloqui di pace e ha offerto i suoi servizi come mediatrice, nonostante le domande sulla sua imparzialità e la sua scarsa esperienza nella mediazione di un conflitto internazionale.

Funzionari cinesi hanno anche affermato che Washington non dovrebbe potersi lamentare delle azioni della Russia perché gli Stati Uniti hanno invaso l’Iraq con pretesti fragili. Gli Stati Uniti hanno affermato di avere prove che Saddam Hussein stesse accumulando armi di distruzione di massa, sebbene nessuna sia stata trovata.

Per la Russia, la Cina può essere un partner economico fondamentale nell’alleviare sanzioni severe È imposto da Stati Uniti, Gran Bretagna, Unione Europea a 27 e altri paesi, anche se ci sono domande su quanto lontano si spingerà Pechino per isolare l’alleanza e mettere in pericolo la sua economia.

READ  I paesi europei hanno reimposto il divieto ai turisti americani

L’amministrazione Biden sta cercando di persuadere la Cina che qualsiasi tentativo di allentare le sanzioni contro la Russia potrebbe avere ripercussioni sulle sue relazioni con gli Stati Uniti e gli alleati occidentali.

Su “Stato dell’Unione” della CNN, Sullivan ha detto domenica che l’amministrazione credeva che la Cina sapesse che Putin “stava pianificando qualcosa” prima dell’invasione dell’Ucraina. Ma Sullivan ha detto che il governo cinese “potrebbe non aver compreso appieno la portata di questo perché è molto probabile che Putin abbia mentito loro nello stesso modo in cui ha mentito agli europei e ad altri”.

Sullivan e Yang si sono incontrati l’ultima volta per colloqui faccia a faccia in Svizzera, dove Sullivan ha sollevato le preoccupazioni dell’amministrazione Biden sulle provocazioni militari cinesi contro Taiwan, le violazioni dei diritti umani contro le minoranze etniche e gli sforzi per mettere a tacere i sostenitori della democrazia a Hong Kong.

Quell’incontro ha aperto la strada a un incontro virtuale di tre ore A novembre, tra Biden e Xi.

Sullivan incontrerà anche Luigi Mattiolo, consigliere diplomatico del Primo Ministro italiano Mario Draghi mentre si trova a Roma.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Valutazioni giocatori: Chelsea – Newcastle 1-0 | premier League
Next Post Tom Brady cambia idea sul ritiro dalla NFL e torna a Buchanan