I forti venti ritardano la dispersione degli astronauti della stazione spaziale di ritorno

Di fronte ai forti venti nel Golfo del Messico, gli amministratori della NASA hanno deciso di saltare la lezione di domenica e lunedì mattina di quattro astronauti di ritorno, optando invece per un atterraggio di lunedì sera quando il tempo è migliore.

Il comandante dell’equipaggio 2 Shane Kimbrough e Megan MacArthur, l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea Thomas Bisket e il pilota giapponese Akihiko Hoshide avevano programmato di lasciare la Stazione Spaziale Internazionale alle 12:00 EDT di domenica per un decollo alle 7:14 di lunedì.

Ma dopo una valutazione del tempo mattutino, lo sgancio è stato posticipato alle 14:05 di lunedì, con le operazioni a partire dalle 22:33 di quella notte. Sebbene l’area di atterraggio preferita sia nel Golfo del Messico, i responsabili della missione selezioneranno una base e una posizione di riserva dopo ulteriori valutazioni meteorologiche.

110521-crew2-Suits2.jpg
Gli astronauti dell’equipaggio-2 indossano le tute a compressione SpaceX che indosseranno per rientrare e spruzzare lunedì per completare una missione di 199 giorni. Da sinistra a destra: l’astronauta giapponese Akihiko Hoshied, il comandante Shane Kimbrough, Megan MacArthur e l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea Thomas Bisket.

NASA


“Le squadre di missione hanno deciso di adeguarsi domenica 7 novembre, dopo aver annullato l’attracco a seguito di una revisione meteorologica pianificata che mostrava forti venti sfavorevoli al recupero vicino all’area delle valanghe nel Golfo del Messico”, ha detto la NASA in un post sul blog.

Kimbroh e i suoi compagni Lanciato Dal Kennedy Space Center in cima a un razzo SpaceX Falcon 9 il 23 aprile, iniziando solo il terzo volo di prova della capsula SpaceX Crew Dragon, la seconda missione operativa. Con il lancio di lunedì sera, gli astronauti avranno registrato 199 giorni e 16 ore nello spazio.

Mentre le squadre di recupero si preparano per il ritorno della Crew-2, gli ingegneri di SpaceX al Kennedy Space Center stanno procedendo con i preparativi per il lancio di altri quattro astronauti diretti alla stazione mercoledì sera.

Il comandante dell’equipaggio 3 Raja Chari, Thomas Marshburn, Kayla Barron e l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea Matthias Maurer hanno in programma di decollare dalla storica piattaforma 39A allo spazioporto della Florida mercoledì alle 21:03 EDT per iniziare un appuntamento di 22 ore con la stazione spaziale . Le navi dovrebbero attraccare giovedì intorno alle 19:10.

Shari e i suoi colleghi avevano intenzione di rilasciarlo il 31 ottobre. Ciò avrebbe consentito una “consegna in diretta” con l’equipaggio-2, dando agli astronauti in uscita il tempo di familiarizzare con le loro alternative con i dettagli delle operazioni della stazione.

Ma il lancio di Crew-3 è stato ritardato a causa delle condizioni meteorologiche e quindi di un piccolo problema medico con uno degli astronauti. Alla fine, la NASA ha scelto di portare a casa la Crew-2 per prima, in parte perché il Crew Dragon si stava avvicinando ai 210 giorni nello spazio, il limite approvato in orbita per il veicolo spaziale.

Le attività di consegna a bordo della stazione saranno ora gestite dall’astronauta Mark Vande Hee, che è stato lanciato il 9 aprile a bordo della navicella spaziale russa Soyuz. Lui e un altro membro dell’equipaggio Pyotr Dobrov lavorano durante un soggiorno di quasi un anno nello spazio.

READ  Aggiornamenti live Covid-19: Brasile e India sono ora le regioni più colpite, con nuovi casi e decessi registrati
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Jeepshire, Currier vincono la New York Women’s Pro Marathon 2021
Next Post I migliori momenti dall’host SNL Kieran Culkin