I due maggiori produttori di batterie per auto elettriche del mondo stanno correndo contro il tempo per influenzare Biden sul divieto di importazione

Due dei più grandi produttori di batterie per veicoli elettrici al mondo hanno assunto i migliori addetti ai lavori di Washington per incontri quasi quotidiani con l’amministrazione Biden in una battaglia che potrebbe influenzare i piani elettrici di Ford Motor Co e Volkswagen AG.

SK Innovation Co, un fornitore di batterie Ford per il suo pick-up elettrico F-150, dovrà affrontare un divieto di importazione di 10 anni negli Stati Uniti per le sue batterie e componenti di fabbricazione coreana dopo l’11 aprile. Carole Browner e il procuratore generale ad interim Sally Yates per convincere l’amministrazione a intervenire.

LG Energy Solution Co, che ha vinto la richiesta contro il suo rivale della US International Trade Commission per quello che l’agenzia ha descritto come uno sforzo “eccezionale” per distruggere le prove nella battaglia per i segreti commerciali, ha anche introdotto armi noleggiate per influenzare la squadra di Biden. Ernst Muniz, il segretario all’energia di Obama, sta consigliando LG Energy con sede a Seoul sui suoi piani strategici, mentre altri addetti ai lavori stanno facendo pressioni sull’amministrazione.

“Lo sviluppo della catena di approvvigionamento delle batterie dipenderà da ciò che accadrà in questo caso”, ha detto Muniz in un’intervista.

Tiene riunioni con almeno una dozzina di agenzie, tra cui funzionari del lavoro, dei trasporti e dell’energia. Browner, capo dell’EPA di Bill Clinton che è stato anche alla Casa Bianca, ha detto che le conversazioni online a causa della pandemia di Covid-19 si sono concentrate su “cambiamento climatico, elettrificazione dei veicoli, Ford F-150 e posti di lavoro”. Consigliere per il clima quando Biden era vicepresidente.

Biden ha tempo fino all’11 aprile per intervenire. Il veto presidenziale, formalmente noto come “rifiuto”, per vietare l’importazione di una società di commercio internazionale è raro. Il più recente è stato nel 2013, quando l’amministrazione Obama ha revocato il divieto di importazione degli Stati Uniti per alcuni vecchi modelli di iPhone e iPad da Apple Inc in un duro colpo a Samsung Electronics Co.

Per Biden, la questione è complicata. Il presidente ha fatto della promozione delle auto elettriche una pietra angolare del suo piano infrastrutturale da 2,25 trilioni di dollari per rilanciare l’economia e combattere il cambiamento climatico. Ciascuno dei produttori di batterie sudcoreani sta costruendo stabilimenti negli Stati Uniti che impiegheranno migliaia di lavoratori americani. Allo stesso tempo, Biden non può essere considerato esitante nel proteggere la proprietà intellettuale, data la controversia di lunga data degli Stati Uniti con la Cina sulla questione.

READ  Ramadan Mubarak 2021: auguri, immagini, citazioni, messaggi Whatsapp, stato e foto del Ramadan

“Non capita spesso che ci sia sempre una revisione presidenziale”, ha detto David Callaghan, un avvocato per LG Energy, di Latham & Watkins LLP a Chicago, che ha coordinato incontri tra funzionari dell’agenzia e amministratori delegati di LG Energy. Conflitto significativo “.

SK Innovation è salita dell’1,8% a 232.500 won coreani (208,29 dollari USA) nel trading di Seoul, mentre LG Chem Ltd, la società madre di LG Energy, è rimasta invariata a 811.000 won.

LG Energy ha presentato la sua denuncia contro SK Innovation nell’aprile 2019 per presunto furto di segreti commerciali bracconando dozzine di dipendenti altamente informati. Da allora, le due società non hanno badato a spese per assumere i servizi di influencer a Washington. Nel 2020, SK Innovation ha speso $ 650.000 per attività di lobbying e LG ha speso $ 531.666, secondo i dati compilati dal Center for Responsive Politics.

I lobbisti di LG Energy, SK Innovation, Ford e Volkswagen si sono uniti a più di una dozzina di agenzie, compresi i dipartimenti del Commercio, della Giustizia e della Difesa. Agenzia per la protezione ambientale. Consiglio economico nazionale e Consiglio di sicurezza nazionale. Il rappresentante commerciale degli Stati Uniti Catherine Tay, che viene assunto per prendere la decisione, ha il compito di valutare le informazioni e determinare quali argomenti hanno effetto leva.

Per guidare i suoi sforzi, SK Innovation ha nominato l’ex presidente dell’ITC Shara Aranov e Dan Spiegel, ex ambasciatore alle Nazioni Unite a Ginevra, entrambi che ora lavorano con lo studio legale Covington & Burling LLP. Ha inoltre collaborato con SK Innovation Group Chartwell Strategy, una società di consulenza con sede a Washington co-fondata dall’ex assistente del Congresso Uzi Palomo, per fare pressione sulle parti interessate.

“La questione è al centro di ciò su cui hanno lavorato”, ha detto Spiegel della nuova amministrazione.

Opinione di Yates

READ  Il Regno Unito estende l'invito alla riunione dei ministri degli esteri del G7 in India | Notizie sull'India

LG Energy ha nominato Peck Madigan Jones come consulente, tra cui Jonathon Jones, ex capo dello staff del senatore del Delaware Tom Carper; E Jay Heimbach, ex assistente speciale dell’ex presidente Barack Obama, secondo una rivelazione dei lobbisti federali. L’azienda non ha risposto alle richieste di commento.

Altri, anche se non registrati, hanno rilasciato dichiarazioni pubbliche per influenzare la decisione. Muniz, un consulente di LG Energy, ha affermato che il divieto di importazione costringerebbe SK Innovation a risolversi rapidamente. Yates, che è stato licenziato per essersi opposto all’allora presidente Donald Trump e considerato da Biden come un successivo procuratore generale, ha fornito un’opinione legale a SK Innovation dicendo che Biden dovrebbe rifiutare il divieto di importazione e consentire alle aziende di determinare il risarcimento in tribunale distrettuale.

Su ordine di ITC, SK Innovation sarà in grado di importare componenti per un periodo di quattro anni a partire da ora per la produzione di batterie americane per il lancio di un Ford EV F-150 il prossimo anno e una linea di produzione MEB statunitense da Volkswagen per due anni, per dare È tempo di trasferirsi dai produttori di automobili. A nuovi fornitori locali.

Ford ha rifiutato di commentare questo articolo. Ma i funzionari dell’azienda hanno affermato che il ritardo di quattro anni non è stato sufficiente. Il 16 marzo il vicepresidente della società per i prezzi delle materie prime globali, Jonathan Jennings, ha dichiarato alla commissione finanziaria del Senato che l’EV F-150 è “un progetto importante per noi” e ha affermato che se la controversia non verrà risolta, Ford dovrà prendere in considerazione importando batterie per veicoli elettrici da fornitori. Stranieri per i suoi camion, invece di farli produrre da SK Innovation in due stabilimenti negli Stati Uniti a Commerce, in Georgia.

Lavori in gioco

Il caso ha anche attirato i legislatori statali a causa del numero di posti di lavoro negli Stati Uniti a rischio. Secondo Bloomberg New Energy Finance, gli stabilimenti di SK Innovation in Georgia, il primo dei quali inizierà la produzione commerciale all’inizio del 2022, dovrebbero creare 2.600 posti di lavoro. LG Energy ha già un impianto di batterie nel Michigan e uno in programma in Ohio.

READ  George W. Bush è "scioccato" dalle reazioni alla sua amicizia con Michelle Obama

Il senatore Raphael Warnock, un democratico georgiano che ha discusso con le aziende, ha dichiarato in una dichiarazione: “Spero che queste entità giungano a una soluzione, e sto lavorando per assicurarmi che i georgiani traggano vantaggio dai lavori che sono stati promessi”.

SK Innovation ha avvertito che potrebbe ritirarsi dagli Stati Uniti se il governo non pone il veto al divieto di importazione. L’azienda ha già stabilimenti in Ungheria e Polonia e prevede di costruirne di più con l’aumentare della domanda di auto elettriche.

LG Energy, in una lettera del 10 marzo a Warnock, ha affermato che le minacce di SK Innovation mancano di credibilità in quanto è improbabile che la società spenda miliardi di dollari per costruire fabbriche e poi trasferirsi.

Il governo coreano ha cercato di riunire le società senza fortuna. L’11 marzo il comitato di audit di SK Innovation ha dichiarato di non poter accettare alcuna proposta di LG Energy che minaccerebbe l’esistenza o minerebbe la competitività del business delle batterie presso SK Innovation. LG Energy ha detto che SK Innovation non è sincero nei colloqui.

SK Innovation ha affermato che l’annuncio di LG Energy dei piani di investire $ 4,5 miliardi negli Stati Uniti entro il 2025 è solo una parte degli sforzi di lobbying per impedire a Biden di porre il veto alla sentenza ITC. LG Energy afferma di non voler mettere in svantaggio i clienti dei suoi concorrenti a causa del giudizio e prevede di fornire supporto.

Se Biden non agisce e il divieto di importazione è in vigore, il prossimo passo per SK Innovation sono i tribunali. Ha già chiesto all’International Trade Center di ritardare l’attuazione del divieto fino a quando non potrà presentare ricorso contro la decisione di base. Queste richieste sono raramente accettate, ma sono necessarie prima che SK possa andare alla Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Circuito Federale, che ha rilasciato le residenze per mantenere lo status quo mentre raccoglie il caso.

Questa storia è stata pubblicata dal feed dell’agenzia di stampa senza modifiche al testo. È cambiato solo il titolo.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post “The Goldbergs” ricorda i più grandi momenti di George Sekel – Timeline
Next Post Mai Shiranoy ha finalmente ottenuto il suo trailer di The King of Fighters 15 che colpisce il suo ragazzo