I club italiani che sono rimasti fuori dalle competizioni saranno banditi dalla prima divisione, afferma il presidente della federazione

La Confederazione Italiana Calcio (FIGC) ha dichiarato lunedì che i club che aderiscono al campionato separatista saranno banditi da tutte le competizioni nazionali, compresa la Serie A, e tre club di Serie A – Juventus, Inter e Milan – erano tra le 12 principali squadre europee a cui hanno partecipato. i piani per lanciare un Premier League europea la settimana scorsa. “(I club) che intendono giocare in competizioni al di fuori della FIFA o della UEFA perderanno la loro affiliazione con il nostro torneo”, ha detto il presidente della Federazione Gabriel Gravina dopo l’incontro di lunedì. Uno dei club inglesi “big six”.

Ma Juventus e Milan sono state meno chiare, riconoscendo il fallimento dei piani senza specificare se lasceranno o meno il progetto.

“E ‘chiaro che il 21 giugno, termine ultimo per la presentazione delle domande di iscrizione, alcune persone hanno voluto partecipare a gare di carattere speciale”, ha detto in un comunicato Gravina. “Non parteciperanno al nostro torneo”.

“Al momento, non abbiamo informazioni su chi è rimasto e chi ha lasciato la Premier League”.

La nuova regola verrà aggiunta alle licenze dei club e nei testi normativi della FIFA.

Il nuovo regolamento è stato approvato all’unanimità, anche dall’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, che siede nel Consiglio federale della FIFA come rappresentante del campionato, secondo La Gazzetta dello sport.

Da allora i tre club italiani hanno continuato a sostenere l’idea di una riforma del calcio europeo.

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha dichiarato mercoledì scorso al quotidiano La Repubblica: “Il calcio non è più un gioco ma un settore industriale e ha bisogno di stabilità”.

Leggi tutte le ultime notizie e le ultime notizie qui

READ  Cooperazione italiana per l'abbigliamento sportivo performante sostenibile
Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il capo dell’OMS Tedros: la situazione indiana del COVID-19 “ non rompe il digiuno ”
Next Post Abbiamo ancora bisogno di indossare maschere all’aperto?