I casi di COVID-19 negli Stati Uniti sono diminuiti rispetto al loro recente picco, ma i delta sono ancora in aumento in alcuni stati

Uno studente CSULB riceve la prima dose del vaccino Pfizer Covid-19 durante la Long Beach City Public Health Mobile Immunization Clinic nel campus della California State University Long Beach (CSULB) l’11 agosto 2021 a Long Beach, in California.

Patrick T. Fallon | AFP | Getty Images

I numeri dei casi di Covid-19 negli Stati Uniti stanno mostrando segni di invertire i loro recenti massimi, ma rimangono elevati mentre il paese si avvicina alla stagione autunnale e al clima più fresco.

I casi medi giornalieri di COVID-19 di sette giorni erano circa 144.300 al 12 settembre, secondo i dati compilati dalla Johns Hopkins University. Quel numero è diminuito del 12% nell’ultima settimana e del 14% rispetto al picco più recente del numero di casi il 1 settembre, quando il paese ha riportato una media di circa 167.600 casi al giorno.

“Questa è una buona notizia”, ​​ha affermato il dott. Arturo Casadevall, presidente del dipartimento di microbiologia molecolare e immunologia presso la Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health. “Potrebbe indicare che abbiamo raggiunto un picco e che ora stiamo scendendo”.

Gli Stati Uniti hanno visto molte fluttuazioni nei casi quotidiani di Covid dall’inizio della pandemia. I casi giornalieri erano in media di circa 32.000 ad aprile 2020 prima di diminuire. Poi è balzato e ha raggiunto il picco a 67.000 entro luglio 2020. Il ritmo dei nuovi casi è diminuito dopo il Labor Day 2020 prima di salire a un record di 251.000 casi al giorno a gennaio. C’è stato anche un forte calo dopo le vacanze, seguito da un altro balzo a circa 71.000 casi al giorno lo scorso aprile.

“Ogni epidemia attraversa cicli e alla fine svanisce, e questo accade quando ci sono abbastanza persone resistenti”, ha detto Casadevall, spiegando che la combinazione di vaccinazioni e l’alto numero di infezioni quest’estate potrebbe aiutare il Paese a voltare pagina.

Ma ha avvertito che il virus è imprevedibile. “Sarei solo attento ad annunciare qualsiasi cosa tranne un certo grado di ottimismo per il fatto che i numeri stanno scendendo”.

Ci sono anche alcuni promettenti segnali di ospedalizzazione in Covid e conta dei decessi. I dati su questi casi tendono a ritardare il numero di casi di due settimane o più, poiché le persone impiegano tempo per contrarre il virus e poi si ammalano abbastanza e necessitano di cure urgenti.

Circa 100.600 americani sono attualmente ricoverati in ospedale con Covid, secondo i dati medi di sette giorni del Dipartimento della salute e dei servizi umani. Questo è il 2% in meno rispetto alla scorsa settimana.

READ  Marte non ha perso tutta la sua acqua in una volta, in base alla scoperta del rover Curiosity

Sebbene gli attuali ricoveri ospedalieri non abbiano superato i 100.000 da gennaio prima di superare nuovamente quel livello a fine agosto, il ritmo dei nuovi ricoveri per i pazienti Covid è ora in calo. I dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie mostrano una diminuzione del 6,8% della media di sette giorni di ricovero per la settimana terminata il 10 settembre rispetto alla settimana precedente.

Tuttavia, il bilancio delle vittime giornaliero continua a salire. Secondo i dati Hopkins, il Paese ha registrato una media di oltre 1.600 decessi al giorno per Covid nell’ultima settimana. Questo è il livello più alto in sei mesi. I decessi giornalieri sono aumentati del 4% nell’ultima settimana, tuttavia, l’aumento è più modesto rispetto al cambiamento settimanale del 26% riportato due settimane fa.

Tuttavia, gli Stati Uniti si stanno dirigendo verso la stagione autunnale, poiché gli studenti tornano a scuola e il freddo si avvicina, portando le persone in casa dove il virus si diffonde più facilmente.

“Penso che probabilmente abbiamo raggiunto il picco, ma penso che l’unica cosa che dobbiamo vedere prima di sapere con certezza è come appaiono i dati dopo che l’intero paese ha iniziato la stagione scolastica”, ha detto il dott. Bruce. Farber, MD, capo delle malattie infettive presso la Northwell Health di New York. All’inizio dell’anno scolastico nel nord-est, potrebbero passare settimane prima che emergano potenziali focolai legati alla classe.

Il ritmo delle nuove infezioni è ora in calo in alcuni stati che hanno visto l’impatto più vicino della variabile delta la scorsa estate.

Nel Missouri – che ha visto un aumento dei casi A partire dall’inizio di luglio, i casi sono diminuiti del 10% nell’ultima settimana a una media di circa 2.100 al giorno, un calo del 29% rispetto al picco più recente all’inizio di agosto. I ricoveri ospedalieri sono in calo da settimane e il bilancio delle vittime giornaliero dello stato mostra segni di stabilizzazione. Il Missouri riporta una media di 32 morti giornaliere, secondo i dati di Hopkins.

Le tendenze sono simili in Arkansas e Louisiana, che durante l’estate erano in cima alle classifiche dello stato per il conteggio dei casi aggiustato per la popolazione. Ora sono rispettivamente 19° e 21°. L’Arkansas ha registrato una media di 1.600 casi giornalieri rispetto all’ultimo massimo di 2.351 casi giornalieri del 7 agosto. Nel frattempo, la Louisiana ha registrato 2.239 casi al giorno a partire dal 12 settembre.

READ  NASA: l'innovazione dell'elicottero su Marte rende il volo più lungo e veloce

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), i ricoveri ospedalieri stanno diminuendo in entrambi gli stati, sebbene nessuno dei due abbia ancora visto un calo sostenuto delle morti giornaliere.

I livelli di infezione stanno diminuendo anche in Florida, dove Ospedali invasi Quest’estate, poiché lo stato ha subito uno dei peggiori focolai nello stato americano della Florida, che ha smesso di riportare i numeri giornalieri dei casi a maggio, ha affermato di aver avuto 100.249 nuove infezioni durante il periodo di sette giorni conclusosi venerdì, rispetto alle 129.202 della settimana precedente. e 151.760 nuove lesioni. una settimana prima. Lo stato ha riportato 2.448 nuovi decessi la scorsa settimana, tuttavia, è il tasso settimanale più alto per la pandemia.

In altre parti del paese, la variante delta sta ancora prendendo piede.

Il numero di casi in West Virginia è a livelli record, secondo i dati Hopkins, raggiungendo un tasso giornaliero di quasi 1.800 casi al giorno. Clay Marsh, lo zar COVID dello stato, ha affermato che l’ultima ondata di truppe è stata più estrema e si è verificata più rapidamente di qualsiasi altra ondata precedente.

“Siamo molto preoccupati di uscire da questa particolare parte della pandemia perché i nostri sistemi ospedalieri e le unità di terapia intensiva sono stati messi alla prova più seriamente di quanto non lo siamo stati prima”, ha affermato.

Marsh ha detto che ci sono stati 852 residenti della Virginia Occidentale in ospedale con Covid a partire da lunedì, rispetto ai 52 del 5 luglio. Ci sono stati anche forti aumenti del numero di pazienti in terapia intensiva, da 17 a 267 durante lo stesso periodo di tempo, e così via. Tifosi, da sei a 162.

Marsh ha affermato che la maggior parte dei pazienti Covid in terapia intensiva nel suo sistema ospedaliero non sono immunizzati e sono anche più giovani di quanto non fossero nelle prime fasi della pandemia. Mentre West Virginia Primo leader nazionale nelle vaccinazioniDa allora, la frequenza dei colpi è diminuita. I dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie mostrano che la percentuale di residenti nello stato – 39,9% – è correlata a quest’ultima nello stato.

Sebbene Marsh sia particolarmente interessato alla protezione dei residenti statali di età inferiore ai 12 anni che non sono ancora idonei per i servizi fotografici, ha affermato che 51 dei 55 distretti scolastici della contea e molte università statali hanno adottato la politica della maschera. Spera che il recente aumento delle vaccinazioni, insieme a quello che probabilmente sarà un alto livello di immunità nella popolazione da precedenti infezioni, aiuterà lo stato a evitare una pressione incontrollabile sul sistema ospedaliero.

READ  Il ceppo Delta COVID è ora il ceppo dominante in tutto il mondo; Il numero delle vittime aumenta negli Stati Uniti - funzionari

La dottoressa Catherine Moffitt, specialista in malattie infettive presso la WVU Medicine, ha affermato che alcune previsioni mostrano che i ricoveri in West Virginia continueranno a salire a nuovi livelli nelle prossime settimane.

“È incredibile”, ha detto. “Stiamo cercando di prepararci, ma non so come ci si possa preparare ad avere più ventilatori e più spazio”.

Anche il Kentucky stabilisce dei record. Il governatore Andy Bashir Ha detto in una dichiarazione del 7 settembre Lo stato ha registrato un numero record di nuovi casi dal 30 agosto al 5 settembre, con 30.680 casi.

“Stiamo ancora vedendo più casi di quanti non siano sicuri”, ha detto Bashir. “La cattiva notizia è che abbiamo avuto la settimana peggiore di sempre la scorsa settimana. I nostri ospedali sono ancora in tensione. Se abbiamo una settimana negativa, possiamo esaurire molto rapidamente i letti di terapia intensiva”.

Anche i casi in Tennessee sono aumentati costantemente da luglio. Il Tennessee ha riportato una media di oltre 7.600 casi al giorno nell’ultima settimana, secondo Hopkins, rispetto al più alto tasso di epidemia di 9.627 casi a dicembre.

Tuttavia, gli esperti di malattie infettive affermano che il paese sarebbe in condizioni molto peggiori senza ottenere i vaccini Covid. I dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) mostrano che circa il 54% degli americani è completamente vaccinato, sebbene l’attuale frequenza delle vaccinazioni giornaliere sia ben al di sotto dei livelli record da metà aprile.

“Se non avessimo avuto il vaccino, avrei visto molti più casi e molti più decessi”, ha detto Casadevall, MD, un medico di Hopkins. “È molto chiaro che le persone che ottengono il vaccino possono ottenerlo [Covid], ma è anche chiaro che hanno molte meno probabilità di ammalarsi gravemente, di dover andare in ospedale o di morire che se non fossero stati vaccinati. Quindi un vaccino in background salva silenziosamente decine di migliaia di vite”.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Fortnite Capitolo 2 Stagione 8: ecco le novità
Next Post R. Kelly Accuser testimonia l’aggressione sessuale di Aaliyah