I Blues combattono oltre gli Highlanders nel Super Rugby Pacific Tournament

I Blues o gli Highlanders non sono pronti a porre fine allo scontro del Super Rugby Pacific facilmente al North Harbor Stadium.

I Blues hanno sostituito James Tucker durante la partita di Super Rugby Pacific Rugby tra i Blues e gli Highlanders.
Foto: Fotosport

Dopo aver giocato 10 minuti dopo la sirena finale, i Blues hanno lasciato il campo vincendo 32-20 e gli Highlanders stanno ancora cercando un modo per vincere in questa stagione.

Le cause Covit-19 hanno avuto un impatto su coloro che avrebbero potuto essere portati al parco venerdì, con gli Highlanders che hanno lasciato parte della loro squadra a Dunedin e i Blues sono stati costretti ad apportare modifiche in ritardo dalla parte di partenza.

Button era alla prima apparizione della stagione per Barrett Blues, ma è stato escluso. Mentre Harry Plummer è già stato messo da parte per un infortunio alla spalla per la stagione, Barrett è stato sostituito da Stephen Perofetta tra i primi cinque.

Entrambe le squadre hanno scambiato gol di rigore prima che gli Highlanders prendessero un vantaggio di 6-3 al 24° minuto.

Gli Highlanders hanno ricevuto una meta di rigore al 28 ‘per estendere il loro vantaggio quando i Blues sono stati ridotti a 14 per 10 minuti.

Gli Highlanders avevano il controllo 13-3 a metà tempo. Ma è qui che il ritmo del Sud si è fermato.

I Blues hanno segnato per primi dopo l’intervallo portando Dane Plumtree in vantaggio per 17-13 al 10° minuto del secondo tempo.

Combattendo nelle rimesse laterali, gli Highlanders hanno dato ai Blues la possibilità di attaccare, e alla fine ne hanno approfittato con un tentativo su Rico Ione.

READ  Djokovic afferma che il governo garantisce stabilità e sicurezza agli investimenti in Indonesia

Con meno di 10 minuti da giocare, gli Highlanders sono avanzati sulla linea asciutta, provocando flashback blues dalla crisi delle settimane precedenti.

Shannon Frizell ha segnato per gli Highlanders e ha siglato il punteggio dei padroni di casa, ma Perofetta ha riguadagnato il vantaggio della squadra di casa grazie ai suoi sforzi.

Gli 80 minuti andavano e venivano, con entrambe le parti che mormoravano e avevano momenti di brillantezza mentre combattevano per cose diverse.

I Blues erano ansiosi di vincere il Super Rugby Tournament con un punto bonus, avevano tentativi limitati, turnover e gambe stanche, mentre gli Highlanders hanno intensificato i loro sforzi per aggiungere un po’ più di credibilità alla loro campagna.

Le squadre hanno giocato per il Gordon Hunter Memorial Trophy.

Hunter è stato l’allenatore titolare di Highlander nel 1996, poi si è costruito una solida reputazione come allenatore di Otago e dopo il suo trasferimento ad Auckland nei primi anni 2000, è diventato l’allenatore dei Blues per quell’anno.

Hunter è morto di cancro nel 2002.

Entrambe le squadre gareggiano per la Coppa dal 2002 e attualmente si gioca in casa.

Con 10 vittorie ciascuna negli ultimi due decenni, il trofeo è ora condiviso equamente tra le due squadre.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Mercati in diretta, venerdì 11 marzo 2022
Next Post L’OMS dice all’Ucraina di distruggere i patogeni nei laboratori sanitari se vengono bombardati