Hyundai Motor Company collabora con il designer italiano Giorgetto Giugiaro per riportare in vita la Pony Coupe Concept del 1974

La casa automobilistica con sede a Seoul sta lavorando con lo studio di design italiano GFG Style – guidato dal duo padre-figlio Giorgetto e Fabrizio Giugiaro – per ricostruire la Pony Coupe Concept del 1974 che è stata lanciata al Motor Show di Torino. Secondo l’azienda, il concept design è stato anche una grande ispirazione per il lavoro di Giugiaro sulla DeLorean DMC 12 che ha debuttato nel 1983 ed è meglio conosciuto per il suo utilizzo nei film “Ritorno al futuro” (1985-90).

“Siamo lieti di dare il benvenuto a Giorgetto e Fabrizio a Seoul in questa rara occasione e non vediamo l’ora di collaborare con loro e GFG Style a questo eccezionale progetto di design”, ha affermato Luke Donkerolky, Direttore del Centro. Ha aggiunto: “Questo progetto non solo ha un valore storico, ma rappresenta anche uno scambio tra culture che può aprire la strada a ulteriori collaborazioni in futuro”.

Secondo la storia, nel 1974, quando Hyundai Motor era ancora agli albori della produzione automobilistica, i dirigenti dell’azienda contattarono Giorgetto Giugiaro per proporgli di lavorare sulla progettazione del primo modello indipendente di Hyundai e della prima auto prodotta in serie in Corea. A quel tempo, in Corea non esisteva alcuna capacità di progettazione e progettazione di veicoli, quindi Hyundai Motor ha incaricato Giugiaro di progettare e produrre i progetti e costruire cinque prototipi, uno dei quali era un coupé.Come parte del processo di progettazione e prototipazione, Hyundai ha deciso di esporre la Pony e la Pony Coupé al Salone dell’Automobile di Torino per promuovere il debutto del marchio nel mercato globale.

“Ho progettato la Hyundai Pony quando ero un giovane designer all’inizio della mia carriera. Mi sentivo così orgoglioso di essere stato responsabile della creazione di un’auto per un’azienda e un paese che stava per entrare in un mercato globale altamente competitivo. Ora, io Sono profondamente onorato che Hyundai mi abbia chiesto di ricostruirlo per i posteri e come celebrazione del mio marchio storico “, ha detto Giugiaro del suo design originale.

READ  L'Italia conclude un accordo sul gas con l'Algeria nel tentativo di ridurre la dipendenza dalla Russia

Conosciuta per il suo muso a forma di cuneo, i fari rotondi e le linee geometriche simili a origami, la Pony Coupe era destinata ai mercati nordamericani ed europei, ma il progetto fu interrotto nel 1981 prima della produzione di massa in un contesto economico globale avverso. Ha contribuito a lanciare l’industria automobilistica coreana influenzando direttamente i primi modelli di produzione indipendente di Hyundai con la sua targa pony, che hanno funzionato dal 1975 al 1990 e sono stati venduti in tutto il mondo.

Nel 2019, Hyundai Motor si è ispirata alla concept car originale del ’45, che ha influenzato direttamente la IONIQ 5, che ha debuttato due anni dopo. Per il 2021, Hyundai ha reinterpretato il Pony originale come un concept di veicolo elettrico. E nel 2022, Hyundai ha fatto nuovamente riferimento al concetto di coupé con il suo veicolo di sviluppo N Vision 74 ibrido a idrogeno “Rolling lab”.

“L’originale Pony e Pony Coupe Concept è stata una di quelle rare creazioni che hanno influenzato il design non solo di uno, ma di molteplici progetti di produzione e concept car, tra cui la pluripremiata IONIQ 5 e l’accattivante N Vision 74”, ha dichiarato l’Executive Vice Presidente SangYup Lee. Ha aggiunto: “Poiché la concept car originale non esiste più, Giorgetto Giugiaro ci ha commissionato di ricostruirla sulla base della nostra filosofia di design, ‘plasmare il futuro con l’eredità'”.

Leggi anche: 1,42 lakh di autovetture vendute il 22 settembre Maruti Suzuki e Hyundai Best Seller: SIAM

Leggi anche: Vendite di autovetture in aumento del 29% nell’ottobre 2022: i primi 5 giocatori Maruti, Hyundai, Tata, Mahindra e Kia

READ  R&B Fashion ha aperto 23 negozi negli Emirati Arabi Uniti e 75 nel GCC
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il telescopio Webb fa un’altra scoperta su un lontano esopianeta
Next Post I droni catturano 12 minuti di “conflitto mortale” tra soldati russi e ucraini – GUARDA