Gotabaya Rajapaksa – Il presidente dello Sri Lanka si è recato alla base aerea mentre si diffondevano voci sull’esilio, afferma il rapporto

Diversi resoconti dei media locali hanno ipotizzato che il presidente partirà per Dubai più tardi oggi (file).

Colombo:

Lunedì il presidente dello Sri Lanka è stato trasportato in aereo in una base aerea vicino al principale aeroporto internazionale, hanno detto i funzionari, alimentando la speculazione sulla sua fuga all’estero.

Gotabaya Rajapaksa è fuggito dal palazzo presidenziale di Colombo sotto la protezione navale sabato, poco prima che decine di migliaia di manifestanti invadessero il complesso.

Ore dopo, il presidente del parlamento ha annunciato che Rajapaksa si sarebbe dimesso mercoledì per consentire una “transizione pacifica del potere”.

Un alto funzionario del ministero della Difesa ha detto all’AFP che il 73enne si era rifugiato in una struttura navale prima di essere trasferito alla base aerea di Katunayake, che condivide una recinzione perimetrale con il principale aeroporto internazionale Bandaranaike del paese.

Ha aggiunto: “Lui e il suo entourage sono stati riportati a Colombo con due elicotteri Bell 412”.

Non ci sono state dichiarazioni ufficiali dall’ufficio del presidente sulla sua ubicazione, ma diversi resoconti dei media locali hanno ipotizzato che sia programmato per partire per Dubai più tardi lunedì.

L’ufficio del primo ministro Ranil Wickremesinghe ha detto che Rajapaksa lo aveva formalmente informato della sua intenzione di dimettersi, senza specificare una data.

contanti in tribunale

All’inizio della giornata, la polizia ha dichiarato che 17,85 milioni di rupie (circa $ 50.000) in contanti che Rajapaksa ha lasciato nel palazzo presidenziale sono state consegnate alla corte dopo essere state consegnate dai manifestanti.

Fonti ufficiali affermano che nel lussuoso palazzo è stata lasciata anche una valigetta piena di documenti.

READ  L'India al Consiglio di Sicurezza dell'Onu si riunisce sulla crisi Russia-Ucraina

Rajapaksa è rimasto nell’edificio di due secoli dopo essere stato sfrattato dalla sua stessa casa il 31 marzo quando i manifestanti hanno cercato di assaltare l’edificio.

Se Rajapaksa si dimette come promesso, Wickremesinghe diventerà automaticamente presidente ad interim fino a quando il Parlamento non eleggerà un deputato per scontare il suo mandato, che scade nel novembre 2024.

Ma lo stesso Wickremesinghe ha annunciato la sua volontà di dimettersi se si fosse raggiunto un consenso sulla formazione di un governo di unità nazionale.

Il processo di successione può durare da tre giorni – il tempo minimo necessario per la convocazione del Parlamento – e il massimo di 30 giorni consentito dalla legge.

Il principale partito di opposizione Samajji Jana Balujaya (SJB) si è incontrato lunedì in colloqui con gruppi politici più piccoli per assicurarsi il sostegno del loro leader Sajith Premadasa.

Un funzionario dell’SJB ha affermato di aver raggiunto un accordo provvisorio con gli oppositori del Partito popolare della Sierra Leone nello stato di Rajapaksa per sostenere Premadasa, 55 anni, che ha perso le elezioni presidenziali del 2019.

Premadasa è il figlio dell’ex presidente Ranasinghe Premadasa, assassinato in un attentato suicida dei ribelli tamil nel maggio 1993.

Un ex lealista di Rajapaksa, Dulas Alhapyruma, 63 anni, ex ministro dell’informazione, dovrebbe essere il nuovo primo ministro, ha detto all’Afp un parlamentare dell’AKP coinvolto nei colloqui.

Cinque ministri si sono dimessi durante il fine settimana e l’ufficio di Wickremesinghe ha affermato che il gabinetto ha concordato lunedì di dimettersi collettivamente una volta raggiunto un accordo su un “governo di tutti i partiti”.

READ  Niente elettricità per 18 ore in alcune parti del Pakistan in mezzo a una furiosa ondata di caldo

I manifestanti restano fermi

Lunedì si sono formate enormi code per visitare il palazzo, in fila più lunghe di alcune delle file di benzina che si facevano strada attraverso la città.

I manifestanti affermano che non se ne andranno fino a quando Rajapaksa non si dimetterà formalmente.

“La richiesta è molto chiara… La gente sta ancora chiedendo le dimissioni di (Rajapaksa) e le dimissioni complete in una conferma scritta”, ha detto il manifestante Dela Perez.

“Pertanto, speriamo di ottenere queste dimissioni dal governo, compresi il primo ministro e il presidente, nei prossimi giorni”, ha aggiunto.

Sabato sera è stata data alle fiamme anche l’abitazione privata del premier a Colombo.

I manifestanti si sono accampati fuori dall’ufficio del presidente per più di tre mesi, chiedendo le sue dimissioni a causa della crisi economica senza precedenti del Paese.

Rajapaksa è accusato di aver gestito male l’economia al punto che il paese ha esaurito le divise estere per finanziare anche le importazioni più importanti, causando gravi disagi per 22 milioni di persone.

Wickremesinghe, un deputato dell’opposizione, è entrato in carica a maggio per cercare di far uscire il Paese dalla crisi economica: è la sesta volta che è stato nominato al posto.

Lo Sri Lanka è inadempiente sul suo debito estero di $ 51 miliardi ad aprile ed è in trattative con il Fondo monetario internazionale su un possibile piano di salvataggio.

L’isola ha quasi esaurito la sua già scarsa scorta di benzina. Il governo ha ordinato la chiusura di uffici e scuole non essenziali per ridurre il pendolarismo e risparmiare carburante.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

READ  Soldati afghani fuggono da un attacco transfrontaliero: esercito pakistano | Notizie di conflitto
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post ERCOT afferma che la domanda di elettricità del Texas potrebbe superare l’offerta dello stato
Next Post Ubisoft rende Assassin’s Creed Liberation HD non disponibile per i possessori