Google offre il supporto di Apple Music per i dispositivi Nest in India, Australia, Canada, Corea del Sud, Messico, Telecom News ed ET Telecom

Nuova Delhi: Google ha dichiarato lunedì di aver reso disponibile Apple Music sui dispositivi Nest in cinque paesi: India, Australia, Canada, Corea del Sud e Messico.

“A partire da oggi, puoi chiedere all’Assistente Google su Google Nest e ad altri altoparlanti e display intelligenti abilitati per l’assistente di riprodurre i tuoi brani preferiti su Apple Music in India, Australia, Canada, Corea del Sud e Messico”, ha affermato Google in una nota.

L’elenco dei dispositivi Google Nest che hanno ricevuto il supporto di Apple Music include Nest Mini, Nest Audio, Nest Hub e Nest Hub Max.

Ciò consentirà agli abbonati a Apple Music di cercare e riprodurre brani, album e playlist tramite comandi vocali.

Google ha affermato che l’Assistente Google ora può anche riprodurre musica in base al genere, all’umore o all’attività.

Un nuovo rapporto afferma che la spesa globale dei consumatori su Apple App Store e Google Play Store raggiungerà i 133 miliardi di dollari nel 2021, con un aumento del 19,7% (su base annua) da 111,1 miliardi di dollari nel 2020.

“Per configurare Apple Music sul tuo dispositivo, collega prima il tuo account Apple Music nell’app Google Home. Dopo averlo configurato, puoi facilmente organizzare la tua playlist o artista preferito da riprodurre sul dispositivo connesso. ”

Gli utenti hanno anche la possibilità di impostare Apple Music come servizio di streaming musicale predefinito nell’app Google Home per un’integrazione e un’esperienza di riproduzione senza interruzioni.

L’anno scorso, Apple Music ha iniziato a implementarlo su Nest e su altri smart display e altoparlanti abilitati per Assistant negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia, in Germania e in Giappone.

READ  La Stazione Spaziale Internazionale si è ribaltata di 540 gradi nell'incidente del razzo Nukka la scorsa settimana. La NASA ha detto che aveva solo 45 anni

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post OMS: Omicron riduce l’efficacia del vaccino, si diffonde più velocemente
Next Post L’anno dello sport tra Covid-19: i momenti salienti di gennaio 2021