Gli utili di JPMorgan Chase scendono, ma i dirigenti non vedono rallentamenti

Giovedì JPMorgan Chase ha riportato un profitto del secondo trimestre inferiore rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ha messo da parte più liquidità per coprire possibili perdite sui prestiti e ha affermato che avrebbe sospeso i riacquisti di azioni. Queste mosse potrebbero essere viste come una preparazione per una recessione, ma i dirigenti della banca più grande della nazione hanno affermato che ci sono pochi segnali che l’economia statunitense stesse entrando in una recessione.

I clienti delle banche al dettaglio continuano a spendere soldi per cose che vogliono ma di cui non hanno bisogno, come viaggi e ristoranti. JPMorgan presta ad aziende che utilizzano pesantemente determinate linee di credito.

“Abbiamo esaminato molto attentamente i nostri dati effettivi”, ha detto il direttore finanziario della banca, Jeremy Barnum, durante una telefonata con i giornalisti. “Non ci sono prove di una reale debolezza”.

I guadagni di JP Morgan sono stati appesantiti dal calo dei prezzi delle azioni, dal rallentamento dell’attività bancaria di investimento e da un mercato più debole dei mutui per la casa. Sta subendo gli effetti dell’aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve per combattere la forte inflazione, che ha scosso i mercati finanziari. Jamie Dimon, amministratore delegato di JP Morgan, ha affermato che i banchieri si stanno preparando per l’anno a venire.

“Abbiamo a che fare con due fattori contrastanti, operando su orari diversi”, ha affermato il sig. Dimon ha detto in un comunicato stampa. “L’incertezza su come andranno i tassi più alti e livelli senza precedenti di inasprimento e i loro effetti sulla liquidità globale, combinati con la guerra in Ucraina e il suo effetto dannoso sui prezzi globali dell’energia e dei generi alimentari, avranno conseguenze negative. L’economia globale a volte è sulla buona strada.

READ  Muore Samuel E. Wright: la star della Sirenetta muore a 74 anni
READ  La Nuova Zelanda disabilita un nuovo caso di corona virus

JP Morgan ha guadagnato 8,6 miliardi di dollari tra aprile e giugno, in calo del 28% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma leggermente superiore al profitto del primo trimestre di 8,3 miliardi di dollari. Ha affermato di aver stanziato perdite per un totale di 1,1 miliardi di dollari, destinando in gran parte nuove riserve a potenziali perdite sui suoi prestiti nella sua attività di consumo. Gli ultimi utili della banca hanno deluso le aspettative degli analisti, colpendo le sue azioni, che sono scese di circa il 5% nelle prime contrattazioni.

Ma la banca sta ancora emettendo nuove carte di credito, con un utilizzo delle carte in aumento del 15% rispetto allo scorso anno. Le spese di viaggio e ristorazione sono aumentate del 34%.

Per Wall Street, le commissioni guadagnate dalla banca fornendo servizi bancari di investimento, come la consulenza su fusioni aziendali e la sottoscrizione di azioni pubbliche iniziali, sono diminuite drasticamente. Erano il 54% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, contribuendo a un calo del 26% dei profitti per la sua attività di Wall Street nel suo complesso. Ma le fluttuazioni rapide e drammatiche dei prezzi di azioni, obbligazioni e altri prodotti finanziari hanno fatto sì che i ricavi della banca siano aumentati del 15% lo scorso anno nelle sue attività commerciali, che hanno prosperato in tempi di volatilità.

Anche i profitti di Morgan Stanley, che giovedì hanno riportato utili, hanno deluso le aspettative degli analisti. I ricavi dell’investment banking e delle società di investimento sono diminuiti di quasi il 30% nel secondo trimestre a 2,4 miliardi di dollari rispetto allo stesso periodo dell’anno prima. Le recenti turbolenze del mercato hanno interrotto gli affari e i prezzi delle offerte di azioni e obbligazioni sono diminuiti.

JPMorgan ha annunciato che avrebbe posto fine ai suoi riacquisti di azioni – un modo per distribuire denaro extra agli azionisti – per creare rapidamente riserve di capitale per soddisfare i requisiti di ristrutturazione stabiliti dalle autorità di regolamentazione. Sig. Dimon ha detto ai giornalisti che senza i nuovi requisiti normativi, la banca “probabilmente” acquisterebbe ancora azioni.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Ministro degli Esteri Amir Abdollahian: l’Iran chiede garanzie economiche “forti” nei colloqui per rilanciare il JCPOA
Next Post Rishi Sunak guida il secondo turno di votazioni per il successo di Boris Johnson come Primo Ministro del Regno Unito