Gli Stati Uniti, la Russia e la Cina si spingono l’un l’altro nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

Anthony Blinken ha sottolineato la necessità per gli stati di adempiere ai propri obblighi internazionali (fascicolo)

New York:

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha criticato la Russia e la Cina venerdì durante una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite presieduta dal suo omologo cinese Wang Yi, avvertendo che le azioni di alcune grandi potenze rappresentavano l’impunità di altre.

L’incontro sul multilateralismo, tenuto dalla Cina come presidente del consiglio per il mese di maggio, arriva nel mezzo della battaglia delle Nazioni Unite per l’influenza tra le due maggiori economie del mondo mentre il presidente Joe Biden cerca di riaffermare la tradizionale leadership americana, ribaltando la preferenza dell’ex presidente Donald Trump approccio unilaterale – in un confronto da Pechino.

Blinken ha sottolineato la necessità che gli Stati adempiano ai propri obblighi internazionali, si concentrino sui diritti umani e rispettino il principio dell’uguaglianza sovrana.

“Quando gli Stati membri delle Nazioni Unite – in particolare i membri permanenti del Consiglio di sicurezza – violano queste regole e ostacolano i tentativi di ritenere responsabili coloro che violano il diritto internazionale, manda un messaggio che altri possono violare queste regole impunemente”, ha detto.

Russia, Cina, Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna sono le potenze permanenti con potere di veto nel consiglio di 15 membri.

Gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di aver commesso un genocidio reprimendo i musulmani uiguri nei centri di detenzione nello Xinjiang. La Cina nega le accuse di abuso e afferma che sta cercando di arginare l’estremismo.

Blinken ha detto: “L’affermazione della giurisdizione locale non dà a nessuno stato un assegno in bianco per schiavitù, tortura, occultamento, pulizia etnica o violazioni dei diritti umani in qualsiasi altro modo”.

READ  Ramadan Mubarak Auguri, Immagini, Stato, Citazioni, Messaggi, Carta da parati, GIF, Shayari, Immagini, Biglietti d'auguri

Sebbene Blinkin non abbia nominato la Russia o la Cina, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha fortemente criticato il piano degli Stati Uniti di tenere un vertice sulla democrazia globale in quanto “la creazione di un nuovo club di interessi speciali su base ideologica aperta” che “potrebbe portare a un aumento della tensione internazionale e ulteriore divisione, linee in un mondo che ha bisogno di un programma unificato ora più che mai.

Mosca e Washington sono da tempo in disaccordo su una serie di questioni, ma le relazioni sono ulteriormente peggiorate dopo che Biden ha detto di ritenere che il presidente Vladimir Putin fosse un “assassino”. Washington ha anche imposto sanzioni sulle accuse secondo cui Mosca aveva interferito nelle elezioni americane del 2020, pirateria informatica e “bullismo” contro l’Ucraina.

Sia la Cina che la Russia hanno criticato le sanzioni unilaterali, definendole “illegali”.

Blinken, Wang e Lavrov hanno convenuto che il mondo ha bisogno di lavorare insieme per affrontare il cambiamento climatico e la pandemia COVID-19.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Aggiornamento 1-Ulteriori fusioni in negozio per banche italiane – Amministratore Delegato di Intesa
Next Post Tre sono stati salvati da una zattera in fiamme a 5 miglia dalla costa italiana