Gli scienziati affermano che un nuovo metodo di utilizzo del DNA per uccidere le cellule tumorali potrebbe aprire la strada a un trattamento

Gli scienziati affermano che un nuovo metodo di utilizzo del DNA per uccidere le cellule tumorali potrebbe aprire la strada a un trattamento

  • Gli scienziati dell’Università di Tokyo potrebbero aver aperto la strada a un modo per utilizzare il DNA per curare il cancro
  • L’autore dello studio, il professor Akimitsu Okamoto, afferma che la loro ricerca è “una buona notizia”.
  • Utilizza una sezione di DNA a forma di fermaglio per capelli, che uccide il cancro e lo inietta nelle cellule tumorali

Gli scienziati hanno creato un nuovo modo di utilizzare il DNA per uccidere le cellule tumorali che potrebbe aprire la strada a una cura per la malattia.

Il professor Akimitsu Okamoto dell’Università di Tokyo e autore dello studio ha affermato che la ricerca è “una buona notizia” e aprirà nuove opzioni per i trattamenti contro il cancro.

Il metodo prende di mira le cellule derivate dal cancro cervicale e al seno umano, nonché le cellule di melanoma maligno nei topi.

Utilizza una coppia di DNA antitumorale a forma di fermaglio che viene iniettato nelle cellule tumorali.

Il professor Akimitsu Okamoto (nella foto) dell’Università di Tokyo, che ha un nuovo modo di utilizzare il DNA per uccidere le cellule tumorali che potrebbero aprire la strada al trattamento, ha affermato che la ricerca è “una buona notizia” e aprirà nuove opzioni per i trattamenti contro il cancro.

Quando è stato iniettato in esso, si è attaccato a molecole chiamate microRNA che sono prodotte in eccesso in alcuni tipi di cancro.

Una volta connesso al microRNA, si è rotto e ha formato catene più lunghe di DNA che hanno creato una risposta immunitaria.

Il sistema immunitario ha ritenuto pericolose le cellule di microRNA prodotte in eccesso, che attivano una risposta immunitaria naturale che uccide le cellule tumorali.

Il team di ricerca giapponese afferma che il loro metodo differisce dai metodi attuali e potrebbe inaugurare una nuova era di farmaci antitumorali avanzati.

“I risultati di questo studio sono una buona notizia per medici, ricercatori per la scoperta di farmaci e malati di cancro, poiché riteniamo che forniranno loro nuove opzioni per lo sviluppo di farmaci e la politica in materia di farmaci”, ha affermato il professor Okamoto.

Successivamente, mireremo alla scoperta di farmaci basati sui risultati di questa ricerca e studieremo in dettaglio l’efficacia del farmaco, la tossicità e le potenziali vie di somministrazione.

Ha aggiunto: “Abbiamo pensato che se potessimo ideare nuovi farmaci che funzionano con un meccanismo d’azione diverso rispetto ai farmaci convenzionali, potrebbero essere efficaci contro i tumori che non sono stati curabili fino ad ora”.

La nuova ricerca sul cancro utilizza una coppia di clip-on di DNA che uccide il cancro iniettato nelle cellule tumorali

La nuova ricerca sul cancro utilizza una coppia di clip-on di DNA che uccide il cancro iniettato nelle cellule tumorali

Sfortunatamente, il cancro è un problema di salute familiare e gli attuali metodi per trattarlo hanno i loro limiti, ma ci si aspetta che i farmaci a base di DNA e RNA aiutino gli scienziati alla fine a superarlo.

Questo perché il DNA e l’RNA sono molecole vitali che trasmettono informazioni e possono controllare la funzione biologica delle cellule.

READ  Lo studio mostra alcune morti Covid legate agli incendi boschivi occidentali

Ci si aspetta che cambino il futuro della medicina e aiutino a curare altre malattie difficili da curare causate da virus e malattie genetiche.

L’uso del DNA e dell’RNA per curare i tumori è stato impegnativo perché è difficile farli distinguere tra cellule sane e cancerose.

Ciò significa che il sistema immunitario del paziente può essere influenzato negativamente se attacca le cellule sane.

Tuttavia, questa è stata la prima volta che gli scienziati sono stati in grado di sviluppare un filamento di DNA a forma di forcina in grado di attivare una risposta immunitaria naturale per colpire e uccidere specifiche cellule tumorali.

I risultati sono stati pubblicati sul Journal of the American Chemical Society.

annuncio pubblicitario

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Lo sciatore svizzero Jutt Behrami guida Shiffrin dopo il primo round del gigante
Next Post Ryanair, Wizz Air e easyJet affrontano un’inchiesta dall’Italia sulle tariffe per i voli in Sicilia, riferisce Reuters