Gli indiani d’America piangono le vittime della comunità

Quattro membri della comunità sikh locale sono rimasti tra gli otto uccisi in una sparatoria di massa in una struttura FedEx a Indianapolis, Indiana, giovedì notte, sollevando preoccupazioni tra gli indiani d’America e chiedendo un’indagine su un possibile odio razziale o etnico. Fattore.

Le autorità locali hanno identificato le vittime come Amarjeet Kaur Johal, 66 anni; Jaswinder Core, 64 anni; Amargate Sikhon, 48 anni; Jaswinder Singh, 68.

Komal Chauhan, un membro della comunità sikh locale, ha detto in una dichiarazione rilasciata dalla Sikh Alliance, un gruppo di difesa.

Secondo i rapporti locali, al momento della sparatoria c’erano più di 160 lavoratori presso la struttura FedEx. Sebbene non ci fossero statistiche per i sikh tra di loro, i resoconti aneddotici indicavano una presenza significativa.

“Ho molti membri della famiglia che lavorano in una certa struttura e stanno vivendo un trauma”, ha detto Chauhan, aggiungendo: “Nani e la mia famiglia e le nostre famiglie non dovrebbero sentirsi insicuri al lavoro, in un luogo di culto o in qualsiasi altro luogo. Questo è abbastanza – la nostra comunità è passata. Abbastanza scioccante. “

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha fatto eco alla frustrazione nei commenti della Casa Bianca. “Questo deve finire. È un imbarazzo nazionale. È un imbarazzo nazionale”, ha detto in una conferenza stampa congiunta, rivolgendosi a lui con il suo primo ospite straniero dopo l’insediamento, il primo ministro giapponese Yoshihide Suga.

Il ministro indiano degli Affari esteri S Jaishankar ha twittato: “Sono profondamente scioccato dalla sparatoria nella struttura FedEx a Indianapolis. Tra le vittime ci sono persone della comunità indo-americana Sikh. Il nostro consolato (a Chicago) IndiainChicago è in contatto con il sindaco e anche le autorità locali di Indianapolis. Ai leader della comunità “. “Forniremo tutto l’aiuto possibile”. Biden ha presentato la scorsa settimana un modesto pacchetto di riforme della legge sulle armi per arginare l ‘”epidemia” di violenza armata. Esiste una legislazione prima del Congresso per ampliare la portata dei controlli dei precedenti, ma gli esperti dicono che non ha alcuna possibilità di approvarla. Non vi è alcun movimento per vietare i fucili d’assalto in stile militare che sono stati usati frequentemente nelle sparatorie di massa negli Stati Uniti.

READ  Il Pakistan accetta la "versione cinese" del trattamento dei musulmani uiguri nello Xinjiang: Imran Khan

La polizia ha identificato il diciannovenne Brandon Scott Hall come il colpevole di incidenti FedEx. La polizia ha detto che in precedenza stava lavorando presso la struttura, aggiungendo che è stato trovato morto con un colpo di pistola, apparentemente nella struttura. Non erano disponibili dettagli sul motivo del crimine. L’Associated Press, citando funzionari, ha riferito che la polizia stava perquisendo una casa a Indianapolis relativa al tiratore e che aveva confiscato alcuni oggetti come prova. La morte di membri della comunità sikh è emersa in un secondo momento poiché le vittime non sono state ufficialmente identificate fino a venerdì sera. La coalizione sikh è stata la prima a riferirlo nel tardo pomeriggio, dicendo che è stato “molto triste apprendere” che i membri della comunità sikh fossero tra i morti. Questo è stato seguito da un aggiornamento in cui è stato affermato che quattro di loro sono sikh.

La comunità rimane incerta su quanti siano rimasti feriti nella sparatoria. “Mi sono seduto con le famiglie della nostra comunità e molti altri presso l’Holiday Inn Express (locale) mentre aspettano di sentire il destino dei loro cari”, ha detto il membro della comunità Maninder Singh Wali in una dichiarazione della Coalizione Sikh. La comunità sikh combatte da anni pregiudizi sociali, religiosi ed etnici e violenza negli Stati Uniti. La prima persona uccisa nel contraccolpo dell’11 settembre 2001 è stato un sikh, in Arizona, che è stato erroneamente creduto essere un uomo dell’Asia occidentale con indosso un turbante. Nel 2012, sei membri della comunità sono stati uccisi da un fanatico bianco a Gurdwara a Oak Creek, nel Wisconsin.

READ  I casi giornalieri di Covid in India sono i più bassi in due mesi, 2.677 morti in 24 ore 24
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Calcio: l’obiettivo record di Musiala avvicina il Bayer al titolo
Next Post Il video di Nier Replicant mostra importanti miglioramenti in combattimento