Gli astronomi disegnano una mappa del viaggio dell’asteroide sulla Terra, che ha 22 milioni di anni | Asteroidi

Gli astronomi hanno ricostruito il volo di 22 metri di un asteroide che ha attraversato il Sistema Solare ed è esploso sopra di esso. Botswana, Pioggia di meteoriti cade nel deserto del Kalahari.

Questa è la prima volta che gli scienziati hanno tracciato le rocce spaziali fino alla loro fonte, in questo caso Vesta, uno degli oggetti più grandi nella fascia degli asteroidi in orbita attorno al sole tra Giove e Marte.

L’asteroide da sei tonnellate è penetrato nell’atmosfera terrestre a 37.000 mph nel giugno 2018 e si è diviso nella riserva centrale del Kalahari, provocando una palla di fuoco della stessa luminosità del Sole. Le ricerche istantanee del presunto sito di atterraggio hanno trovato una piccola meteora chiamata Motopi Pan.

I ricercatori della NASA hanno rintracciato un oggetto pericoloso da lontano come la luna utilizzando telescopi in Arizona e Hawaii. Dopo la collisione, hanno chiesto agli astronomi in Australia di verificare le immagini da Telescopio SkyMapper Nel New South Wales – utilizzato per studiare i buchi neri e simili – nel caso in cui catturino anche la traiettoria di volo dell’asteroide. Il che ha sorpreso i ricercatori.

“Non avremmo notato che se non fosse stato per gli esploratori americani, era vicino a casa”, ha detto Christian Wolff, astronomo dell’Australian National University. “Esatto, è il Kalahari e non ci sono mai stato prima, ma quando il tuo lavoro quotidiano prevede di guidare lungo una serie di buchi neri con un passo medio di un miliardo di anni luce tra i waypoint, il Kalahari sembra molto vicino su una tastiera. “

READ  Diabete di tipo 2: la recidiva e la ritenzione urinaria sono segnali di allarme
Foto Skymapper dell’asteroide 2018LA in transito. Foto: carità

Le riprese dell’asteroide, chiamato 2018LA, da tre telescopi distanziati sulla superficie terrestre hanno permesso agli astronomi di ricostruire la traiettoria delle rocce e determinarne l’origine. La pista portava a Vesta, un asteroide largo 300 miglia che può essere visto occasionalmente senza un telescopio.

Armati di una buona idea della traiettoria dell’asteroide, gli scienziati sono stati in grado di migliorare il suo sito di atterraggio nella riserva di caccia. Ciò ha portato a spedizioni che hanno recuperato più di 20 altre meteore sparse su 3 miglia della Terra.

Le analisi mineralogiche dei frammenti indicano che l’ammasso roccioso che si è trasformato in 2018LA era originariamente sepolto in profondità sotto la superficie di Vesta, ma è stato lanciato nello spazio durante l’impatto di lasciare un cratere sull’asteroide circa 22 milioni di anni fa.

La roccia spaziale espulsa vagò attraverso il sistema solare, la sua superficie fu colpita dai raggi cosmici, finché cadde tra le braccia della gravità terrestre e cadde a terra.

Test di laboratorio hanno dimostrato che i grani più antichi all’interno dei meteoriti scoperti risalgono a 4,56 miliardi di anni fa, un’epoca in cui il sistema solare si stava ancora formando da un disco estremamente caldo di gas e polvere interstellare. I dettagli sono stati pubblicati su Meteoriti e scienze planetarie.

“Questo è uno studio davvero entusiasmante”, ha detto Ashley King, uno scienziato planetario presso il Museo di storia naturale che non è stato coinvolto nel lavoro. “È solo la seconda volta in assoluto che una roccia viene scoperta nello spazio prima di entrare nell’atmosfera terrestre e alla fine finisce come meteoriti sulla Terra”.

Ha detto che le rocce recuperate erano una miscela di specie di meteoriti vulcanici conosciute come HED, abbreviazione di Howardite, Eucret e Diogenes, che a lungo si pensava fossero frammenti dell’asteroide Vesta. Era un asteroide La missione della NASA lo ha visitato all’alba Alcuni anni fa.

“Poiché il team ha tracciato le rocce dallo spazio fino al sito di collisione, sono stati in grado di calcolare un’orbita molto precisa che corrisponda all’origine vicino a Vista, fornendo una delle migliori connessioni che abbiamo tra asteroidi e meteoriti”, ha detto King. sono davvero importanti per comprendere la storia del nostro sistema solare. ”

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Eleanor Ed Vito | Notizie, sport, lavoro
Next Post Annuncio dei BTS come ambasciatori di Louis Vuitton: vedi foto ufficiale, dettagli