Finanziamenti da 50 milioni di CDP per combattere il cambiamento climatico nei Paesi caraibici

Antonella Baldino, (terza da destra), Direttore International Development Finance presso il Gruppo Cassa depositi e prestiti (CDP) e il dottor Hyginos “Jeanne” Leon (terzo da sinistra), Presidente della Caribbean Development Bank (CDB) posano con i membri interessati di delegazioni in rappresentanza dell’Italia e della regione Mar dei Caraibi alla firma di un accordo di finanziamento di 50 milioni di euro tra CPD e CDB. Il finanziamento sosterrà la costruzione di infrastrutture sostenibili e la protezione degli ecosistemi naturali nei Caraibi. L’accordo è stato firmato di recente presso la sede della Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York.

I finanziamenti del Gruppo Cassa depositi e prestiti (CDP) alla Caribbean Development Bank (CDB) ampliano le risorse per costruire infrastrutture sostenibili e proteggere gli ecosistemi naturali della regione.

Attraverso il Fondo Rotativo per la Cooperazione allo Sviluppo, il Programma di Sviluppo Sostenibile contribuisce al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) fissati dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

NEW YORK, 20 settembre 2022 – Affrontare gli effetti del cambiamento climatico e sostenere lo sviluppo sostenibile per i Paesi dei Caraibi: questi gli obiettivi dei 50 milioni di fondi concessi da Cassa Depositi e Prestiti (CDP), l’ente nazionale di promozione della Caribbean Development Bank (CDB), che è un’istituzione finanziaria che aiuta i paesi dei Caraibi a finanziare programmi sociali ed economici nei paesi membri.

Tale finanziamento è stato erogato attraverso il Fondo Rotativo per la Cooperazione allo Sviluppo, gestito dalla CDP per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano nell’ambito delle attività di cooperazione internazionale e finanziamento allo sviluppo, e tale finanziamento andrà ad ampliare il bacino di finanziamenti che la Banca già dispone prevede prestiti. Paesi membri (BMC) per l’assistenza ufficiale allo sviluppo in paesi come Belize, Dominica, Grenada, Guyana, Giamaica, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine e Suriname.

Il finanziamento contribuirà ad accelerare l’attuazione dei programmi lanciati dai paesi caraibici con l’obiettivo di raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG) entro il 2030. L’assistenza sosterrà progetti relativi alla gestione delle risorse idriche, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, alla costruzione di infrastrutture per la mobilità sostenibile e protezione degli oceani e delle coste e diversità biologica.

READ  Il capo economista della BCE vede i benefici degli aumenti dei tassi in "incrementi minori"

L’accordo è stato firmato dal Presidente della Banca, Dr. Hyginos “Jane” Leon, e dal Direttore International Development Finance di CDP, Antonella Baldino, presso la sede della Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York.

Antonella Baldino, Direttore International Development Finance di CDP ha commentato: “La crisi climatica è una sfida globale che richiede cooperazione e cooperazione reciproca. A tal fine, siamo onorati di unirci ad altri importanti partner nel sostenere gli sforzi dei Paesi caraibici per raggiungere gli impegni per Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite Obiettivo È in linea con il Piano Strategico CDP 2022-2024, che mira a promuovere lo sviluppo sostenibile e accelerare la transizione ambientale a livello globale”.

Il presidente della Banca per lo sviluppo sostenibile, il dott. Hyginos “Jean” Leon, ha dichiarato: “L’entità del finanziamento di cui i paesi caraibici hanno bisogno per raggiungere gli SDG richiederà un ampio sostegno da una varietà di fonti e la Banca si impegna a creare e rafforzare partenariati che forniranno finanziamento ai paesi membri mutuatari”.

In base agli accordi, la Banca è responsabile dell’approvazione e della supervisione dei progetti finanziati attraverso il programma. I progetti saranno realizzati nel rispetto delle politiche, delle procedure e degli standard creditizi della Banca, oltre che delle tutele sociali, ambientali e di genere.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Giovedì lunedì sembra essere il pianeta più grande e luminoso degli ultimi 59 anni
Next Post Sito Abuzz con le maggiori voci di “colpo di stato” sul presidente cinese