Ferrari bloccata in folle

Alla Ferrari piace prendersi il tempo per sistemare le cose. Questo è un punto di forza nell’industria automobilistica che giustifica i prezzi astronomici, ma significa anche che gli investitori non possono aspettarsi che le azioni riprendano improvvisamente velocità.

Come l’industria delle auto di lusso di cui a volte sembra far parte, la casa automobilistica italiana si sta arrampicando senza problemi dalla pandemia. L’utile operativo del secondo trimestre riportato lunedì era di circa il 15% superiore rispetto allo stesso periodo del 2019, prima che colpisse il COVID-19. Ha venduto un numero simile di auto, ma quelle che ha venduto, come la SF90 Stradale, un ibrido plug-in con un prezzo base a nord di $ 500.000, erano più costose e redditizie di quelle di due anni prima. Giugno è stato il mese migliore in assoluto per gli ordini.

Ma questo non è abbastanza per soddisfare gli investitori Ferrari di questi tempi. Sebbene i numeri abbiano superato le aspettative degli analisti, il titolo è sceso in una giornata di mercato forte. Quest’anno è diminuito, anche se i settori automobilistico e del lusso sono avanzati.

Gli investitori potrebbero aver bisogno di una visione migliore delle prospettive a lungo termine della Ferrari mentre affronta la sfida della decarbonizzazione dei suoi prodotti. Potrebbero non iniziare a ricevere risposte chiare per circa un altro anno. A giugno, il presidente John Elkann ha fatto l’intrigante scelta dell’amministratore delegato Benedetto Vigna di guidare la Ferrari in una nuova era tecnologica. Lunedì, Elkann ha fissato una data a giugno 2022 per un nuovo CEO, che si unirà a settembre, per definire la sua nuova strategia. Il presidente ha detto agli analisti in una telefonata di non aspettarsi troppi dettagli prima di allora.

READ  Petra Kvitova ha raggiunto la finale, sconfiggendo Petra Martic

Il signor Elkann ha anche chiarito che la Ferrari non rilascerà una Tesla completamente elettrica finché non avrà padroneggiato la tecnologia. “Penso che la possibilità totale [of full electrification] più grande di prima. Dobbiamo solo essere molto disciplinati nel non cercare di prenderlo troppo in fretta, ma aspettare di ottenere il meglio e il più unico in termini di prodotti che possiamo offrire.

La Ferrari può avere una visione a lungo termine in quanto ha un importante azionista di supporto in Exor, il veicolo di investimento della famiglia Agnelli gestito da Elkann, che possiede circa il 23% del suo valore azionario e il 36% dei diritti di voto associati. Avere un capitale così paziente nelle spalle potrebbe essere molto utile nella transizione del produttore verso tecnologie di propulsione meno inquinanti, ma ciò significa che anche altri investitori devono essere pazienti. Il titolo Ferrari potrebbe essere bloccato in folle da un po’ di tempo.

Questa storia è stata pubblicata dal feed dell’agenzia di stampa senza modifiche al testo

partecipazione a Newsletter alla menta

* Inserisci un’email disponibile

* Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter.

Non perderti nessuna storia! Rimani connesso e informato con Mint. Scarica subito la nostra app!!

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’imminente Thunderbolt 5 di Intel potrebbe essere due volte più potente
Next Post Un uomo di Las Vegas invia un messaggio straziante prima di morire a causa del virus Corona