Ferito al braccio per la salute globale

E con l’alba di un altro anno, è tempo anche di rinnovare impegni e propositi. Mentre il mondo incontra nuovi inizi, opportunità e speranza in un ordine mondiale post-pandemia, l’India ha assunto la presidenza del G20 dall’Indonesia il 1° dicembre 2022.

Il primo ministro Narendra Modi ha ribadito che la presidenza indiana sarà inclusiva, orientata all’azione e decisiva. Facendo eco alla speranza di miliardi di persone in tutto il mondo, ha invitato tutti a “unirsi per rendere la presidenza indiana del G20 una presidenza di guarigione, armonia e speranza” e che il G20 è un’opportunità per il mondo di conoscere l’India e “mostrare la sua resistenza e forza”.

È davvero un chiaro invito al mondo a lottare collettivamente per costruire un mondo migliore. Il Primo Ministro ha dichiarato: “Il ritorno a casa di un sesto dell’umanità, e con la sua enorme diversità di lingue, religioni, costumi e credenze, l’India è un microcosmo del mondo… Oggi, le maggiori sfide che dobbiamo affrontare – il cambiamento climatico, il terrorismo e le pandemie – possono essere risolti non combattendo l’un l’altro, ma solo lavorando insieme.

Il G20 è un forum intergovernativo di 19 paesi e dell’Unione Europea. I paesi del G-20 rappresentano l’85% del PIL globale, il 75% del commercio mondiale e due terzi della popolazione mondiale. Nel corso delle precedenti presidenze, il G20 ha acquisito un ruolo pionieristico nel promuovere e spingere per un’architettura sanitaria globale più resiliente, reattiva e inclusiva.

L’India fa attualmente parte del trio del G20 (l’attuale, passata e futura presidenza del G20) che minaccia Indonesia, Italia e India. Sarà la prima volta che la troika sarà composta da Paesi in via di sviluppo ed economie emergenti, aprendo così un’opportunità che darà loro maggiore voce. Nella Presidenza del G20, l’India ha un’opportunità eccezionale per affrontare alcune delle sfide di sviluppo comuni affrontate dagli attori globali e forgiare il proprio corso nell’attuale nuova politica globale.

Le priorità della Presidenza rifletteranno anche le aspirazioni non solo degli Stati membri, ma anche del Sud del mondo, la cui voce è troppo spesso inascoltata. Potrebbe essere l’India ipso facto Voice of the Global South utilizza la sua presidenza del G20 per stabilire una cooperazione vantaggiosa per tutti tra paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo. Inoltre, questa Presidenza fornisce una solida piattaforma per raggiungere la convergenza nelle discussioni tra vari partner multilaterali per impegnarsi nella collaborazione sanitaria e lavorare per un’azione integrata.

Il percorso sanitario della presidenza indiana del G20 si concentrerà su tre aree prioritarie. In primo luogo, prevenzione, preparazione e risposta alle emergenze sanitarie (One Health and Antimicrobial Resistance [AMR]) e il rafforzamento dell’ecosistema sanitario globale sarà un punto focale con l’obiettivo di proseguire gli sforzi per prevenire, prepararsi e gestire future epidemie.

Ciò richiede un lavoro intersettoriale nel quadro dell’approccio One Health che dovrebbe includere esperti in salute umana, animale e vegetale. Come ci siamo resi conto, la resistenza antimicrobica è una minaccia globale per la salute pubblica che ha attirato l’attenzione del G20 e di altre piattaforme multilaterali a livello globale.

Una delle aree di interesse del G20 sarà la riduzione dell’uso improprio di antimicrobici sia negli esseri umani che negli animali, oltre a dare slancio alla ricerca e allo sviluppo per produrre antimicrobici nuovi, sicuri ed efficaci.

L’accesso e la disponibilità di contromisure mediche (vaccino, trattamenti, diagnostica) è la seconda priorità. L’India ha dimostrato forza e destrezza nel settore farmaceutico globale durante la crisi del Covid-19 soddisfacendo le sue esigenze sanitarie e quelle di oltre 120 paesi.

contromisure mediche

Conosciuta come la “Farmacia del mondo”, è nota per la fornitura mondiale di molti medicinali e vaccini salvavita. Ha dimostrato la sua abilità nella ricerca, nello sviluppo, nella produzione e nell’implementazione di vaccini quando abbiamo sviluppato i vaccini Covid a livello nazionale e abbiamo raggiunto il compito monumentale di somministrare oltre 2,20 miliardi di vaccini.

La necessità del momento è consolidare le discussioni passate incentrate sull’accesso alle contromisure mediche (VTD) e stabilire reti regionali di produzione e ricerca per le contromisure mediche. Ciò contribuirà a garantire un accesso accessibile e sostenibile alle contromisure mediche, in particolare nei paesi a basso e medio reddito per essere meglio preparati ai futuri rischi di pandemia. La presidenza indiana incoraggerà i paesi del G20 a deliberare su meccanismi sostenibili e partenariati efficaci per affrontare le lacune nella disponibilità, accessibilità e convenienza di contromisure mediche efficaci ed efficienti.

Un’altra area prioritaria in cui l’India può anche condividere i propri sforzi per raggiungere gli obiettivi previsti dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) è la salute digitale. Questo è il grande equalizzatore e fattore abilitante a sostegno della copertura sanitaria universale. Il Covid ha aumentato la domanda di salute digitale nell’erogazione dell’assistenza sanitaria di base, sottolineando la necessità di una migliore integrazione delle tecnologie digitali all’avanguardia nei servizi sanitari e assistenziali in aree quali la telemedicina, il monitoraggio remoto e la gestione clinica.

La piattaforma indiana e-Sanjeevani per le consultazioni a distanza ha recentemente superato il traguardo di oltre 80 milioni di consultazioni. La nostra piattaforma CoWIN è stata elogiata a livello globale per aver fornito una base tecnologica solida, affidabile e scalabile per la gestione di Covid. Ayushman Bharat-Pradhan Mantri Jan Arogya Yojana (AB-PMJAY) è il più grande schema di assicurazione/garanzia al mondo che fornisce una copertura sanitaria di 5 lakh per famiglia beneficiaria all’anno a circa Rs 10,74 crore di famiglie povere e vulnerabili e per raggiungere la visione di una copertura sanitaria universale .

La Presidenza indiana intende proseguire e consolidare i risultati chiave delle Presidenze italiana e indonesiana, con particolare attenzione agli aspetti critici che richiedono un consolidamento. In quanto voce del sud globale ascoltando, costruendo ponti e portando le loro preoccupazioni al resto del mondo, la nostra presidenza aspira a trovare le giuste soluzioni che funzionino per loro.

L’autore è il Ministro federale di Stato, Ministero della salute e della previdenza familiare

READ  PH per rafforzare la cooperazione tecnologica ed economica con l'ASEAN e l'Italia

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *