Femminicidio Cecchettin, Schlein a Meloni: Mettiamo da parte lo scontro, serve una legge per agire nelle scuole – Buzznews

Femminicidio Cecchettin, Schlein a Meloni: Mettiamo da parte lo scontro, serve una legge per agire nelle scuole – Buzznews

La segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein, ha rinnovato il suo appello alla premier Giorgia Meloni affinché prenda provvedimenti concreti per contrastare la violenza sulle donne e sulle ragazze. Schlein ha chiesto l’approvazione urgente di una legge che introduca l’educazione al rispetto e all’affettività in tutte le scuole italiane, sottolineando l’importanza di agire fin dall’inizio per combattere la violenza di genere e il patriarcato.

Schlein si è anche rivolta ad altre forze politiche, invitandole ad impegnarsi attivamente nella lotta contro la violenza di genere. Paola Cortellesi, attrice e regista del film ‘C’è ancora domani’, ha supportato l’appello di Schlein e ha lanciato un invito alle due leader politiche per un’iniziativa comune sulla prevenzione dei femminicidi, partendo dalla scuola.

Nonostante il cordoglio espresso dalla premier Giorgia Meloni per la famiglia di Giulia Cecchettin tramite un messaggio sui social, non ha ancora risposto all’appello di Schlein. Tuttavia, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha dichiarato che si sta lavorando per introdurre l’educazione al rispetto nelle scuole.

La ministra per la Famiglia, Eugenia Roccella, si è mostrata favorevole al dialogo e alla collaborazione per combattere la violenza sulle donne e ha annunciato una campagna di sensibilizzazione nelle scuole. Schlein ha sottolineato che aumentare le leggi e le punizioni non è sufficiente e che è necessaria un’educazione al rispetto e all’affettività per fermare la violenza sulle donne. Spetta ora al governo prendere provvedimenti concreti per contrastare questo grave problema sociale.

READ  Faccia a faccia Meloni-Orban, vertice cruciale per Roma - Buzznews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *