Fat Joe si difende dopo che Cuban Link lo accusa di preavviso

Instagram

Dopo essere stato accusato della cosa, il produttore di successi di “All the Way Up” ha risposto dicendo che lo sputo di “Lean Back” sta “mentindo” per odio nei suoi confronti.

Negozio di ghiaccio
Fat Joe Alla fine ha risposto alle accuse di calunnia di link cubano. Attraverso il suo account sui social media, il rapper “All the Way Up” si è difeso accusandolo di aver sputato “Lean Back” di mentire.

“Quando l’odio non funziona iniziano a dire bugie”, ha scritto il 51enne sulla sua pagina Instagram insieme a una sua foto. Nella sezione commenti del post, il rapper ha ricevuto un sacco di supporto. collega rapper Rime postali Ha detto: “Su Dio!!” Mentre un account di notizie di celebrità Hot Free Style ha aggiunto: “Quando ti vedono vincere, inventano bugie…continua a brillare”.

La sua dichiarazione è arrivata dopo che Link ha condiviso il documento, che lo stesso Link ha ammesso potrebbe non essere legittimo ma contiene il nome di Joe, il cui vero nome è Joseph Antonio Cartagena. “Mostra A: ci sono i giornali”, ha detto il musicista di 46 anni in un video che ha condiviso mercoledì 25 agosto.

“Ora potresti capire perché non ho potuto vivere con questo animale, ma penso che aspettiamo che questi documenti siano sani qui”, ha detto. “Ma come ho detto, mi siederò e guarderò la pallida balena beluga che viene tirata a terra dal resto del pescatore!!”

Link, nato a Felix Delgado, ha anche pubblicato un documento stampato con “Government Fair”, che descrive Joe che spiega come ha ottenuto il nome “Joy Crack” per aver venduto crack in Union Street e la sua conoscenza con un uomo che è stato assassinato e in cui ha chiamato diversi sospetti. La sua ultima affermazione è stata particolarmente interessante perché Joe stesso è uno dei critici più forti quando si tratta di “calunnia”, essendo uno dei rapper più accaniti contro gli informatori come Tekashi. 6ix9ine, che ha accettato un patteggiamento per salvarsi in un’indagine su una banda di polizia.

READ  La televisione della Warner Bros. nega le affermazioni di "Batauman" di Ruby Rose

Le informazioni fornite da Tekashi al suo processo per estorsione nel 2019 hanno poi portato all’arresto di diverse persone, inclusi membri di bande che ora sono dietro le sbarre. Tuttavia, Fat Joe non era in sintonia con l’affare 6ix9ine perché ha detto che il rapper non avrebbe mai potuto essere suo amico perché era una spia.

Joe ha detto: “Pensavo che fosse un bravo ragazzo, ora non può essere mio amico, non può tornare da me di nuovo. Quelle sono regole. Ha superato quel limite”. “Non capisco nemmeno se vado in un club e suonano la sua canzone – la tengo. Prego per le persone che attraversano quella linea – quando parlano con la polizia e dicono loro, prego per loro”.

prossimo articolo