Facebook elude il divieto dell’UE sui dati di WhatsApp mentre il controllo si intensifica

Facebook Inc è sfuggito a un potenziale divieto dell’Unione europea sul suo utilizzo dei dati dei clienti di WhatsApp, ma deve affrontare un’indagine su nuovi termini e servizi che hanno suscitato indignazione tra i sostenitori dei consumatori.

Il Consiglio europeo per la protezione dei dati, un gruppo di autorità dell’UE, ha dichiarato giovedì che le pratiche di Facebook legate ai dati di WhatsApp dovrebbero essere esaminate “in via prioritaria” dall’autorità irlandese per la privacy, il principale regolatore della regione.

“Dato l’alto potenziale di violazioni in particolare della sicurezza, protezione e integrità di WhatsApp” e di altre unità di Facebook, “EDBB ha ritenuto che questa questione richiedesse ulteriori indagini tempestive”, ha affermato l’organismo dell’UE in una nota.

WhatsApp ha annunciato le modifiche alla politica a gennaio, ma ha dovuto ritardarne l’introduzione fino a maggio, a causa della confusione e della reazione degli utenti sui dati raccolti dal servizio di messaggistica e su come condivide tali informazioni con il genitore Facebook.

All’inizio di questa settimana, gli attivisti per i diritti dei consumatori hanno presentato una denuncia contro WhatsApp per la sua presunta introduzione “aggressiva” di una politica che rimane “vaga”.

Nella decisione di giovedì, l’EDPB ha smesso di imporre un divieto temporaneo in tutta l’UE all’accesso ai dati, come richiesto dal commissario per la privacy dei dati di Amburgo.

L’autorità tedesca a maggio ha imposto un divieto di tre mesi a Facebook per impedirgli di raccogliere i dati degli utenti tedeschi dalla sua unità WhatsApp e ha chiesto ai regolatori dell’Unione europea di prendere una decisione a livello di blocco.

La Commissione irlandese per la protezione dei dati ha dichiarato in una dichiarazione via e-mail giovedì che la Commissione irlandese per la protezione dei dati “ha già condotto un’indagine approfondita sull’incontro degli utenti della politica sulla privacy di WhatsApp con materiale nel contesto della sua indagine sulla trasparenza”. Una bozza della sua decisione è stata inviata alle controparti dell’UE a dicembre e necessita della loro approvazione prima che l’indagine possa essere conclusa.

READ  Gli ologrammi e gli avatar possono sostituire le chiamate Zoom?

Questa decisione è attualmente bloccata nelle procedure di risoluzione delle controversie dell’UE, poiché non è riuscita a ottenere il pieno sostegno di tutti gli organismi di controllo dei dati europei.

L’autorità irlandese ha affermato che “prenderà in considerazione qualsiasi follow-up normativo appropriato poiché identifica questioni affrontate nella decisione dell’EDPB che non sono già state affrontate” nell’indagine WhatsApp più avanzata. Ha aggiunto che stava ancora lavorando a un'”indagine separata basata sui reclami” sulla “base giuridica su cui si basa WhatsApp per l’elaborazione” e che “anche l’indagine è in una fase avanzata”.

Ai sensi del regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE, alle autorità sono stati conferiti poteri senza precedenti per sanzionare le società fino al 4% delle loro vendite annuali. Le regole mettono anche in atto un sistema che pone i regolatori con sede nel centro di scelta dell’UE per una società responsabile della loro supervisione, aumentando le tensioni mentre l’ufficio irlandese è alle prese con una montagna di indagini e colleghi altrove lo accusano di essere troppo lento.

La Commissione irlandese per la protezione dei dati ha aperto almeno 28 indagini sui giganti della Silicon Valley, tra cui Apple Inc e Google, che hanno tutti una base europea in Irlanda. Gli account Facebook di nove di queste indagini e altre sono in sospeso nel business di WhatsApp e Instagram.

WhatsApp ha affermato di aver accolto con favore la decisione di non estendere l’ordine del regolatore tedesco a tutta l’Unione europea, affermando che si è “basato su un malinteso fondamentale relativo allo scopo e all’effetto dell’aggiornamento dei nostri Termini di servizio”.

READ  Anker sta realizzando una webcam da $ 130 come parte della sua nuova espansione nelle apparecchiature per l'ufficio domestico

“Rimaniamo pienamente impegnati a fornire comunicazioni sicure e private per tutti e lavoreremo con la Commissione irlandese per la protezione dei dati come principale ente regolatore nella regione per affrontare pienamente le questioni sollevate dall’EDPB”, ha affermato WhatsApp.

Johannes Kaspar, fino a poco tempo fa commissario per la protezione dei dati di Amburgo che aveva richiesto una decisione a livello dell’UE, ha dichiarato in una e-mail di deplorare la “mancanza di coraggio” di EDPB per non aver visto alcuna urgenza in questo caso nonostante gli “alti dubbi” che ha detto sui dati di Facebook in lavorazione. – Bloomberg

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il delta variabile inghiotte questi paesi asiatici con i decessi in più rapida crescita
Next Post Notizie di mercato del Liverpool: finestra di mercato estiva 2021 | notizie di calcio