Euro 2020: emergenza Eriksen dopo l’ammonizione dalle tante partite | notizie di calcio

Christian Eriksen ha giocato la sua 66esima partita in un anno esatto dalla ripresa del calcio dopo essere stato sospeso a causa della pandemia di coronavirus.

Il crollo del regista 29enne nella prima metà dell’esordio del Campionato Europeo in Danimarca sabato è arrivato poche ore dopo che il sindacato dei calciatori FIFPro ha ribadito le preoccupazioni di vecchia data sulla pressione sui suoi membri in una stagione impegnativa.

“Siamo ben consapevoli delle richieste che ti verranno poste, sia fisicamente che mentalmente”, ha detto Fifbro in un comunicato pubblicato sei ore prima dell’inizio della partita di Euro 2020 a Copenaghen.

Sebbene non sia chiaro cosa abbia causato lo spavento per la salute di Eriksen, il rigido programma creato dalla pandemia è stato tutt’altro che ideale.

Ma gli organi di governo del calcio, stimolati da club di spicco come l’Inter di Eriksen, hanno trascorso la maggior parte della stagione a spingere piani e idee per aggiungere più partite e ulteriori competizioni nelle prossime stagioni.

Dal 13 giugno Eriksen ha collezionato 52 presenze con l’Inter in quattro diverse competizioni. Questo è stato il suo dodicesimo anno consecutivo con periodi con Inter, Tottenham e Ajax, mentre avanzava nella sua adolescenza.

Durante la pandemia, è stato spesso usato come surrogato, ma la maggior parte delle apparizioni erano in giochi ad alto rischio. L’Inter è arrivata seconda in campionato e in Europa League la scorsa stagione, e poi ha vinto lo scudetto in questa stagione dopo aver giocato nel girone più competitivo della Champions League.

Il giocatore più creativo della Danimarca ha partecipato a tutte le 14 partite della nazionale in questa stagione, fino alla partita di apertura di Euro 2020 contro la Finlandia.

READ  Alexander Zverev sconfigge Matteo Perettini e conquista il secondo titolo del Madrid Open

Il terribile crollo di Eriksen è arrivato al 43′ al Parken Stadium. È caduto a faccia in giù sull’erba mentre si avvicinava alla palla senza un giocatore vicino a lui.

Il personale medico lo ha curato sul campo mentre i suoi colleghi stavano in cerchio intorno a lui per proteggere la sua privacy. Eriksen era cosciente quando ha lasciato il campo in barella e si è sistemato in ospedale. In seguito ha parlato con i suoi compagni di squadra in una videochiamata.

La prima partita della stagione di Eriksen – anche per la Danimarca al Barken, nella partita della Nations League contro il Belgio testa di serie – è stata il 5 settembre. Sono passati solo 15 giorni dalla finale di Europa League in Germania. È entrato in campo in ritardo nella sconfitta per 3-2 dell’Inter contro il Siviglia.

Questa pausa fuori stagione è stata ben al di sotto della chiamata obbligatoria di cinque settimane della FIFPro. Giocando di nuovo per la Danimarca l’8 settembre, Eriksen si è unito all’Inter in amichevoli prima dell’inizio della Serie A il 26 settembre.

L’intera stagione di 38 partite di Serie A è stata un mese più corta del solito. Si è conclusa il 23 maggio in modo che i giocatori potessero unirsi direttamente alle squadre della nazionale di Euro 2020.

Nonostante il calendario compresso, la Danimarca ha giocato più partite con tre anziché due a ottobre, novembre e marzo ciascuno.

Le squadre europee hanno avuto un ruolo nel recuperare il ritardo nelle qualificazioni a Euro 2020 posticipate e si sono qualificate in ulteriori qualificazioni per la Coppa del Mondo a marzo, perché giugno è stato posticipato a causa del rinvio di Euro 2020.

READ  L'ex star di GCU Alessandro Lever torna a casa per iniziare la sua carriera

“Siamo preoccupati, francamente”, ha detto la scorsa settimana il segretario generale della FIFPRO Jonas Baer-Hoffmann per i rischi di burnout e lesioni. . “

Le incessanti partite infrasettimanali e nel fine settimana hanno tagliato quasi tutte le opportunità per i giocatori di ottenere la pausa di cinque giorni preferita da FIFPro.

“Alcuni giocatori d’élite giocano fino all’80% delle loro partite con tre o quattro giorni di pausa. Quel numero dovrebbe diminuire”, ha detto Bayer Hoffmann.

La UEFA darà alle squadre della Champions League 10 partite garantite invece delle sei del 2024. Questo per accontentare i club, compresa l’Inter, che aveva minacciato di separarsi dalla Premier League europea. Lo hanno fatto comunque, ma il progetto presto è andato in pezzi.

La FIFA deve ora lavorare con i funzionari di calcio di tutto il mondo per creare un calendario dal 2024 che tenti di bilanciare interessi spesso in competizione. Compresi i giocatori.

Invece, il presidente della FIFA Gianni Infantino il mese scorso ha ottenuto il permesso dalle federazioni affiliate di considerare una proposta saudita per organizzare la Coppa del Mondo maschile ogni due anni anziché quattro.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Cosa rende l’informatica quantistica così difficile da spiegare?
Next Post Perché più veloce dell’HIV, ha creato un trattamento per il cancro?