Esplora mondi misteriosi in The Hunt for Planet B

Solo un pensiero può mandarti nella tana del coniglio esistenziale. Ma mi piace guardare l’universo e pensare a tutte le possibilità che aspettano di essere scoperte.

Gli astronomi non hanno ancora trovato un sistema solare come il nostro. Delle migliaia di esopianeti conosciuti, nessuno corrisponde esattamente ai pianeti nel cortile cosmico. Ma gli scienziati stanno appena iniziando a scalfire la superficie di questi pianeti al di fuori del sistema solare. Il prossimo passo è guardarci dentro.

Se sei affascinato dall’esplorazione di altri mondi, guarda “The Hunt for Planet B”, che andrà in onda sulla CNN sabato 20 novembre alle 21:00 ET.

Segui gli scienziati mentre pianificano di lanciare il James Webb Space Telescope della NASA, l’osservatorio spaziale più potente del mondo.

sconfiggere la gravità

Dopo anni di ritardi, il lancio del telescopio Webb è previsto per il 18 dicembre dalla Guyana francese. Studierà gli esopianeti in modi nuovi e Guarda più in profondità nell’universo che mai.
Il Il nome del telescopio non è senza polemiche, e molti sperano ancora che la NASA lo cambi.
Webb osserverà le atmosfere degli esopianeti, alcuni dei quali sono potenzialmente abitabili. Per coloro che hanno inviato domande sulla missione, l’abbiamo fatto Tieni traccia delle risposte degli esperti.

Webb è pronto ad aiutarci a comprendere le origini dell’universo e iniziare a rispondere a domande chiave sulla nostra esistenza, come ad esempio da dove veniamo e se siamo soli nell’universo.

altri mondi

Oh, i posti in cui Webb andrà! Il telescopio osserverà diversi oggetti, come stelle e galassie nell’universo distante e pianeti nel nostro sistema solare, ma molti associano Webb agli esopianeti.

Una volta lanciato, il telescopio sarà sottoposto a mesi di preparazione per prepararsi a effettuare osservazioni a un milione di miglia dalla Terra. Quindi, La magia inizia.

L’osservatorio è impostato per esaminare il sistema TRAPPIST-1, che include sette esopianeti delle dimensioni della Terra in orbita attorno a una stella nana fredda a circa 40 anni luce di distanza.

READ  Le persone immunocompromesse dovrebbero diffidare del virus anche se sono state vaccinate

Ma gli astronomi sono anche desiderosi di indagare su altri misteriosi esopianeti, come quelli delle dimensioni della Terra e di Nettuno. Non esiste un pianeta conosciuto come questo nel nostro sistema solare, ma è l’esopianeta più comune nella nostra galassia. Ora, gli scienziati vogliono sapere come si sono formati.

intorno all’universo

Gli scienziati concordano sul fatto che per l’umanità probabilmente non ci sarebbe un pianeta B. Dobbiamo fare tutto il possibile per prenderci cura della terra perché dicono che lo è L’unico mondo per noi.

Ma guardando al futuro, è una domanda che sconcerta gli astronomi: se il pianeta B esistesse, come sarebbe?

Alcuni credono che sarà un vero gemello della Terra poiché la vita si sta formando nello stesso modo in cui si forma qui.

Altri sperano che impariamo che la vita può essere modellata in molti modi. Quando si osserva la diversità degli esopianeti attorno a diversi tipi di stelle, questo non sembra così inverosimile.

Poi c’è un’idea più interessante: E se la vita sulla Terra non fosse mai iniziata?, ma da qualche altra parte?

creature meravigliose

Elena Herskij Douglas nella foto con il suo cane Zack.

Se hai lavorato da casa durante la pandemia, il tuo animale domestico si è probabilmente abituato a divertirsi, rendendo l’ansia da separazione più difficile una volta tornato in ufficio.

Elena Herskij Douglas, docente di interazione animale-computer presso l’Università di Glasgow in Scozia, ha deciso di cambiare questa situazione con il suo DogPhone. A differenza di altre tecnologie per animali domestici, DogPhone consente ai cani di chiamare i loro proprietari.

Ha testato la sua invenzione su Zack, il suo Labrador retriever nero, nascondendo un sensore all’interno di una palla. Se la palla viene mossa, avvia una videochiamata computerizzata. Il I risultati sono promettenti.

segreti dell’oceano

È ora di andare nella zona del crepuscolo, quella nell’oceano. Questa regione, prima che la luce del giorno lasci il posto all’oscurità permanente del mare profondo, è misteriosa per noi come lo spazio.

READ  La palla di fuoco illumina il cielo della Carolina :: WRAL.com

Più i ricercatori imparano, più si rendono conto che gli animali che vivono in loro svolgono un ruolo importante nella regolazione del clima terrestre. Qui, creature belle ed esotiche migrano su e giù ogni giorno.

Quest’area ha un difensore sorprendente: il regista James Cameron.

“Funziona come una gigantesca pompa di carbonio che estrae il carbonio dall’atmosfera e lo porta nelle profondità dell’oceano”, ha detto Cameron alla CNN. è appena Uno dei motivi per cui ha voluto preservare questa zona, la più grande biomassa del nostro pianeta.

scoperte

Dai un’altra occhiata:

– I rifiuti galleggianti nello spazio sono un problema crescente, ed è solo peggiorato questa settimana, Invio di un equipaggio di una stazione spaziale a cercare un riparo.
– Più di 1.000 lamantini sono morti in Florida quest’anno, il numero più alto registrato da decenni, e Le ragioni potrebbero sorprenderti.
Gli archeologi hanno scoperto cosa pensano Uno dei “Templi del Sole” perduti in Egitto, Risale alla metà del XXV secolo a.C.
Ti piace quello che leggi? Oh, ma c’è di più. Registrati qui Per ricevere la prossima edizione di Wonder Theory nella tua casella di posta, offerta da CNN Space and Science writer Ashley Strickland, che trova meraviglie su pianeti al di fuori del nostro sistema solare e scoperte dal mondo antico.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Elenco di tutte le razze, tutti i gruppi in competizione
Next Post Kanye West e Drake dal vivo in “Free Larry Hoover”