Esperimenti scientifici e turismo climatico con Extreme E.

Immagine dell'articolo intitolato Esperimenti scientifici e turismo climatico con Extreme E

Foto: Colin McMaster/Xtreme E

Pioveva quando io e il resto dell’equipaggio dell’Arctic X Prix siamo saliti sulla calotta glaciale della Groenlandia. Era un evento raro, ci hanno detto alcune guide locali, qualcosa che avevano visto solo poche volte nella loro vita, ma non impossibile. Ma quello che sarebbe dovuto essere impossibile è successo giorni fa: è già successo Ha piovuto in cima alla Groenlandia.

Ci troviamo in un flusso sempre crescente mentre ascoltiamo Professor Carlos Duarte Raccontaci cosa fa presagire questa pioggia. Prima di tutto, pioggia significa che la temperatura dell’aria è abbastanza calda da formare precipitazioni liquide, cosa che non si è mai verificata nella storia documentata. La pioggia quindi si accumula sulla calotta di ghiaccio, aumentando l’attrazione di calore del sole e sciogliendo il ghiaccio sotto l’acqua piovana. Aiuta nella crescita delle alghe, che attrae invece di riflettere il sole, e – avete indovinato – riscalda ulteriormente il ghiaccio.

Il nostro viaggio al ghiacciaio è stato completato in nome della scienza: a tutti è stata consegnata una bottiglia e è stato chiesto di raccogliere palline di ghiaccio; La forma significa che c’è un sedimento all’interno che forma il ghiaccio nello stesso modo in cui si è formata una nuvola, e che il sedimento proviene dagli incendi nell’emisfero settentrionale, ma non riuscivo a scuotere la sensazione che stessimo contribuendo al problema. Sembrava un turismo climatico.

Il turismo climatico è, in sostanza, il nome della crescente tendenza di persone che visitano parti del mondo che stanno vivendo crescenti difficoltà a causa del cambiamento climatico. Le guide locali hanno condiviso storie la sera prima su come hanno iniziato a vedere un leggero aumento di turisti desiderosi di vedere gli iceberg prima di partire. Allo stesso tempo, questi turisti portano con sé spazzatura, intrusioni ed emissioni.

Avendo viaggiato in aereo da San Antonio, in Texas, a Londra, in Inghilterra, e poi da Londra, in Inghilterra, a Kangerlussuaq, in Groenlandia, mi sono sentito come se fossi lì per un po’ di indulgenza apocalittica perversa. Dopotutto, ho colto l’occasione per partecipare all’evento Extreme E perché avevo sempre desiderato vedere il bellissimo e inospitale paese di montagne rocciose e ricoperte di erba che scendono a cascata da migliaia di piedi di ghiaccio solido. E il mio desiderio di vedere questi punti di riferimento è cresciuto negli ultimi anni, poiché l’urgenza di un rapido scioglimento – a volte fino a 8,5 miliardi di tonnellate di massa superficiale si sciolgono in un giorno – mi ha spinto.

___

È stato difficile per me bilanciare quella linea tra il turismo climatico e il legittimo cambiamento nella normalità, ed è diventato ancora più difficile con Extreme E rendendolo così prevalente in ogni fase del percorso che eravamo qui con una missione a Mana una volta che tutta la gara si è conclusa . Lo sentivo ogni volta che pranzavo (sul mio piatto per evitare sprechi eccessivi), usavo il bagno (dove eravamo incoraggiati a coprire la nostra cacca con altro materiale compostabile per fare pacciame invece di pulire), e sì, mentre stavamo assaggiando ghiaccio in una piccola fiala per misurare la quantità di sedimento che si stava accumulando sulla calotta glaciale della Groenlandia a causa degli incendi.

Ho letto molte persone che criticano l’obiettivo di Extreme E di aumentare la consapevolezza sui cambiamenti climatici: sappiamo tutti che sta accadendo, giusto? E non pretendo di essere in disaccordo sul fatto che ci deve essere un lavoro serio, non solo parlare. E mentre Extreme E ha toccato quella barriera facendo ricerche sul campo, posso certamente essere d’accordo: è difficile destreggiarsi tra lavoro e gioco. È difficile partecipare alla gara del fine settimana quando ti viene costantemente chiesto di guardare con occhio critico all’impatto che ogni tua mossa ha sul mondo. Voglio essere d’accordo sul fatto che dovremmo preoccuparci del cambiamento climatico solo per se stesso, ma chiaramente non ha funzionato. Abbiamo bisogno di qualcos’altro che attiri la nostra attenzione e la indirizzi al problema.

Questo è, in parte, dove penso che Extreme E eccelle. Richiama l’attenzione sull’impatto del cambiamento climatico in luoghi molto specifici, che è fondamentale per aiutarci a localizzare la gravità di ciò che sta accadendo. Una cosa è sentire che sono morte cinque milioni di persone. Un’altra cosa è descrivere questa figura in modo tale da poterla ritrarre a un livello molto umano. Sì, possiamo sentire più e più volte che il cambiamento climatico è negativo e che sta causando una distruzione diffusa al pianeta, ma il pianeta è molto difficile da immaginare.

Stare in piedi sulla calotta glaciale della Groenlandia con lo scienziato del clima, le guide turistiche e la gente del posto le cui famiglie sono qui da generazioni è stato proprio questo. Ha portato l’effetto di trasformare rapidamente la terra in uno spettacolo spoglio. Anche mentre camminavamo attraverso alcune delle rocce fino al piatto, la gente del posto diceva che il ghiaccio non è mai stato così difficile da raggiungere, che non hanno mai visto piovere in questo modo prima d’ora, che la forma e l’aspetto del ghiaccio sono cambiati drasticamente . Sono cambiati negli ultimi cinque anni in modi che le generazioni precedenti delle loro famiglie non avevano mai visto prima. Quindi, sentire il professor Duarte dirci che il ghiaccio della Groenlandia è essenzialmente il regolatore della temperatura della Terra, motivo per cui è importante, porta a casa il punto.

Può essere difficile trasmettere quella sensazione attraverso lo schermo della TV, lo ammetto. È molto più facile entrare in contatto con qualcuno con cui hai passato la notte precedente a bere birra e che ha passato la mattinata a spiegare la storia, la scienza e il folklore dietro alcuni dei siti che hai visitato. Ma è anche un bene che la serie di corse enfatizzi con più forza nei suoi programmi radiofonici.

Personalmente, Extreme E ti attira davvero nell’effetto che ogni mossa che fai ha sul posto. ti rende comprendere. Ma quegli stessi sentimenti non si traducono per gli spettatori a casa, molti dei quali sono ancora perplessi sulla missione della serie. Questo non è sempre un bug nella catena, che sta ancora cercando il modo migliore per lavorare. Tuttavia, è un’ottima opportunità per imparare.

READ  Boeing e NASA continuano a indagare sul problema della valvola Starliner
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Incendi triplo elegante proprietà Lazio Thrash Spezia, contratto Atalanta
Next Post I migliori programmi di noleggio dei film di Spider-Man di Sony dopo il trailer di No Way Home