Economia e stile si incontrano a Eustis Mansion

Oggi al drammatico Eustis Mansion nella storica città di Milton nel New England, MassOpera sta terminando il suo spettacolo tutto esaurito di 18 spettacoli. Traviata. Conosciuta come MetroWest Opera prima del 2018, questa organizzazione innovativa era un’interpretazione profondamente confusa e testa a testa che è riuscita a preservare il dramma narrativo dell’originale di Verdi, con ogni personaggio presentato in un ambiente intimo e incontaminato (descritto dalla regista Katie in dettaglio all’inizio qui).

In questa era di simulcasting sul grande schermo del Met, Vivi in ​​HD La serie cinematografica e il lento ritorno di eventi dal vivo completamente curati (il calendario qui), il pubblico desidera ardentemente la connessione umana che l’opera riesce a fornire. per questi Traviata, un pubblico di 30 ascoltatori si è unito al direttore Daniel B. (con il clarinettista Clésmer Aich, Jasmine Valenzuela Blanchard e il batterista Dan Pelletier) per il terzo atto. L’atto finale è stato il più aggressivo, con un temibile assolo di violino che infesta il palazzo in memoria della più ricca orchestrazione verdiana. Questa parte dello spettacolo è stata la musica più creativa che abbia mai sentito, poiché la regressione di Violetta attraverso sintomi simili a COVID è stata notevolmente aggravata dalla mancanza di un enorme sistema di supporto visivo. L’assolo di violinista Anna Harris, vestita semplicemente di nero, rifletteva i cantanti attraverso il suono e il movimento, e svaniva su per le scale mentre Violetta faceva eco alle sue ultime frasi.

Un trionfo di economia e stile teatrale, ogni esibizione prevedeva una selezione di otto cantanti (su 27 compagnie) e nove musicisti nel grande atrio e nelle scale, un piccolo salotto pieno di pavoni e un cortile cerimoniale in pietra. Questi siti invitavano gli ascoltatori ad entrare nel mondo di una delle sei Violetta Valeris (Alyssa Casola, Sarah Joyce Cooper, Karina DijianFilippo, Mary Johnston Littleler, Tamara Ryan, Shayna Martinez). Ho avuto il piacere di vedere Martinez in uno spettacolo serale di giovedì 21 ottobrensEra radiosa e carismatica nel suo avvincente ritratto della complessa eroina di Verdi. Vestito di un rosa spettrale e di un bianco satinato dalla costumista Jane Greke, Martinez ha vagato per gli spazi cavernosi di Eustis Palace, risplendendo oscuramente sotto le luci diffuse del palcoscenico impostate per evocare la luna piena all’esterno (il designer delle luci Eric Fox).

READ  Il programma per i giovani rafforza i legami con le organizzazioni non profit locali | Articolo
età stellare |

La voce iconica dello scorso giovedì sera, l’età della mia star, l’intenso Alfredo che ha rubato ogni scena, si abbina allo stesso modo alle tonalità più profonde e calde di Violetta. Il suo film eroico “Libiamo, ne’ lieti calici” ha fissato uno standard elevato che risuona potentemente nei piani superiori del palazzo centrale. Najmi è anche un compositore d’opera di successo e ha presentato nuovi lavori con il supporto di una borsa di studio Live Arts Boston. La chimica magnetica della coppia centrale ha dominato l’ingresso principale sia vocalmente che fisicamente: il loro coprifuoco richiedeva loro di accelerare, cantare lontano dal pubblico, salire e scendere l’elaborata scala di legno e persino sdraiarsi sul pavimento, a un piede di distanza dal pubblico. Altre esibizioni hanno incluso il tenore David Rivera Bozon e Karl Rosenthal nei panni di Alfredo, con la scintillante ospite Floras del roster Soprano tra cui Vanessa Nagdi, Jessica Tynor Tasuko e la sempre divertente Melinda Davis, che ha illuminato il primo e il terzo capitolo accogliendo e sollecitando costantemente suoi ospiti al movimento.

L’aspetto più eccentrico del cast del casting ha portato il padre di Alfredo Germont, uno dei grandi ruoli paterni di Verdi, alla vita con un approccio più fluido: il baritono Ron Williams ha interpretato il tradizionale interesse paterno, mentre Mizus Emily Geller e Martha Warren hanno reinventato il ruolo delle madri, risultando in alcuni nuovi atti di duetto quando persuade Violetta) o rimprovera Alfredo. Warren ha agito con sicurezza, temperando alcune delle dure richieste di Germont con una qualità ponderata ed equilibrata in “Pura siccome un angelo”. Questo inquadrava l’Atto II di Verdi come una finestra sulla conversazione privata del salotto, preservando la dignità di tutti i personaggi.

READ  Lo stock dei risparmiatori globali di $ 5,4 trilioni offre speranza per la spesa post-Covid

Il quartetto vocale di supporto ha catturato il barone Duvol, l’assistente di Violetta Annina, i domestici e gli ospiti della festa. Nella mia performance, il baritono Grey Libre ha eseguito un borsone con un affascinante tono baronale alla mascherata dell’Atto III; L’entusiasta soprano Rachel Adams e il nuovo tenore domestico Ai Ra sembravano smorzare le onnipresenti versioni di se stessi, e il brillante soprano Abby May Rodgers (che ha anche fatto da cover per Flora) ha fornito una leggerezza e una chiarezza che hanno migliorato anche le scene più complesse.

Si possono trovare le biografie di tutti gli artisti Qui. Le esecuzioni sono cantate in italiano e supportate da una dispensa con riassunti dettagliati dell’opera in ogni capitolo. Lo script per questa versione condensata unica di 90 minuti è Qui. Il sito web di MassOpera è Qui.

Laura Pritchard insegna in tutta l’area di Boston come insegnante di musica/danza/arte certificata K-12, come pianista teatrale (Winchester Theatre Collaborative) e a livello universitario (Harvard Libraries, Bunker Hill CC e precedentemente Northeastern e UMass). È stata assistente alla regia della San Francisco Symphony Orchestra, vincitrice del Grammy 1995-2003, sotto la direzione di Vance George.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Morta la madre di Snoop Dogg, Beverly Tate
Next Post Carmelo Anthony guarda i Los Angeles Lakers attraversare i Memphis Grizzlies degli anni ’40 di Ja Morant | Notizie NBA